Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Grecia > Isole greche > Isole egee > Egeo Settentrionale > Chio (isola) > Chio centrale

Chio centrale

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Chio centrale
Bellissima chiesetta nell'isola di Chio
Stato
Regione
Sito del turismo

Chio centrale è una regione turistica affacciata su entrambi i versanti marini dell'isola il cui territorio forma il municipio di Omiroupolis (città di Omero).

Da sapere[modifica]


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

Versante occidentale

  • Anavatos — Un villaggio medievale su una cima rocciosa, sorto certamente con funzioni di sentinella a guardia del versante occidentale, un mare percorso un tempo da temibili ed avidi corsari. Abbandonato agli inizi del XIX secolo, presenta oggi una rinascita turistica. La strada che vi conduce dal capoluogo passa per il monastero di Nea Monì e per Avgonimia, un altro villaggio di epoca medievale.
  • Sidirounta — Un villaggio del versante occidentale in posizione panoramica sul mare. È un centro medievale come testimoniano le cappelle bizantine e i resti di un castello. Oggi ha pochissimi abitanti stabili ma si rianima d'estate grazie anche alle belle spiagge nei dintorni come Elinta, Makrià Ammos, Tigàni, Metòchi e Papalià.

Versante orientale (Canale di Chio)

  • Daskalopetra — Subito dopo Vrontados si trova questo porticciolo turistico il cui nome (la pietra del maestro) è legato ad Omero. Secondo la leggenda il poeta era solito impartire le sue lezioni da questa pietra.
  • Langada (Λαγκάδα) — Un posto sul mare in una zona arida e vicino il sito archeologico di Delfini, un'importante base navale di Atene del V secolo di cui oggi rimangono scarsissime tracce.
  • Pandoukias — Un minuscolo centro su una piccola baia davanti la quale si trova l'isolotto di Parangli, abitato sin da epoca arcaica come hanno messo in evidenza alcuni scavi archeologici.
  • Vrontados (Βροντάδος) — Centro sulla costa con circa 4500 abitanti e ad appena 3 km dal capoluogo. È sede sede degli uffici comunali.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Nea Monì. Nea Monì è un monastero di epoca bizantina il cui nome significa monastero nuovo. Il monumento è iscritto nella lista UNESCO dei Patrimoni dell'Umanità. Risale all'11° secolo d.C. ed è famoso per i suoi mosaici.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.