Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Itinerari > Castelli del deserto

Castelli del deserto

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Mappa con la localizzazione dei castelli principali

Castelli del deserto è un itinerario che si sviluppa attraverso la Giordania orientale.

Introduzione[modifica]

I Castelli del Deserto sono una serie di edifici (non tutti sono dei castelli) costruiti dagli Omayyadi nel deserto, precisamente ad est di Amman. Essi forniscono uno sguardo affascinante su come gli Omayyadi vivevano nel deserto e sulle caratteristiche della loro architettura.

Come compierlo[modifica]

Essendo scarsi i mezzi pubblici l'unica possibilità di compiere l'itinerario è tramite un'auto oppure con un tour organizzato. Nel caso di intinerario autonomo si consiglia di segnare preventivamente la posizione GPS dei singoli monumenti da visitare e di valutare bene il percorso anche in funzione delle distanze.

Preparativi[modifica]

Prevedete la possibilità di avere scorte di acqua e cibo perché molti castelli si trovano in zone desertiche.

Evitare di percorrere zone fuori dai percorsi battuti salvo non si abbia un fuoristrada.

Dove iniziarlo[modifica]

Aeroporto di Amman. Da qui è conveniente affittare un'auto.

I principali castelli possono essere visti partendo da 1 Zarqa sulla strada principale ad est di Amman.

Tappe[modifica]

Dal primo al quarto castello[modifica]

Qasr Al-Hallabat
  • 1 Qasr Al-Hallabat (il primo castello in senso orario, ad est di Zarqa e appena ad ovest di Hallabat). Un grande castello che ha attraversato più fasi di costruzione, mostrando aggiunte di roccia nera all'opera originale, oltre ad alcuni grandi mosaici. Qasr al-Hallabat (castello) su Wikipedia Qasr al-Hallabat (Q56255271) su Wikidata
Hammam al-Sarah
  • 2 Hammam as-Sarah (Qasr Assekhin, Qasr As-Sarah) (pochi chilometri ad est di Qasr Al-Hallabat). I bagni utilizzati dai sovrani del castello di Hallabat, ora sottoposti a lavori archeologici. Il cancello sarà chiuso ma sbloccato, ciò significa che si potrebbe entrare senza problemi. Hammam al-Sarah su Wikipedia Hammam al-Sarah (Q3774905) su Wikidata
  • 3 Qasr Ussaykhim (dirigetevi ad est da Azraq - ci sarà un bivio segnalato, ma la strada chiusa termina 1 km prima del castello.). Un castello in rovina costruito dalla roccia nera del deserto, alcuni archi che si stagliano contro il cumulo di macerie. Questo è un posto fantastico e tranquillo dove guardare oltre il deserto roccioso.
Qasr al-Azraq
  • attrazione principale 4 Qasr Al-Azraq (Castello di Azraq) (5 km a nord dell'incrocio a sud di Azraq, proprio accanto alla strada). Ecb copyright.svg 1 JD. Un grande castello in rovina nella periferia nord di Azraq. Nel vestibolo di ingresso è visibile il graffito di un gioco da tavolo romano. Nella stanza superiore al corpo di guardia dell’ingresso vi era l’ufficio di T. E. Lawrence (Lawrence d’Arabia) da cui organizzava le rivolte arabe della regione.
È un posto ottimo da esplorare per la presenza di molteplici ambienti. Qasr Azraq su Wikipedia Qasr Azraq (Q2121495) su Wikidata

Sosta intermedia[modifica]

Si può eseguire una sosta a 2 Azraq, per poi proseguire agevolmente verso gli altri monumenti.

Dal quinto[modifica]

Qasr Amra
  • unesco 5 Qusayr Amra (a destra dell'autostrada 40). Ecb copyright.svg 1 JD valido per Qusayr Amra e Qasr al-Kharana. Simple icon time.svg Maggio-settembre 08:00-18:00, da ottobre a aprile 08:00-16:00. Questo palazzo con un complesso termale risale all'VIII secolo. Al suo interno sono conservati preziosi affreschi che mostrano un'inusuale rappresentazione di persone e ambienti tra cui una serie di re considerati infedeli e persino una donna nuda che fa il bagno. Tale rappresentazione è inusuale nel mondo islamico e anche ciò costituisce la particolarità e l'interesse del sito. Qusayr Amra su Wikipedia Qusayr Amra (Q499517) su Wikidata
Qasr Kharana
  • 6 Qasr al-Kharana (Qasr Kharana) (a destra dell'autostrada 40). Ecb copyright.svg 1 JD valido per Qusayr Amra e Qasr al-Kharana. Simple icon time.svg Maggio-settembre 08:00-18:00, da ottobre a aprile 08:00-16:00. Un grande edificio rettangolare del VII secolo che probabilmente era un punto d'incontro. Spicca dal deserto ma, sfortunatamente, in prossimità ha anche l'autostrada e le linee elettriche. Il cortile potrebbe essere abbastanza bello per un picnic veloce. Qasr al-Kharana su Wikipedia Qasr al-Kharana (Q537641) su Wikidata
Mshatta
  • unesco 7 Qasr Al-Mshatta. Ecb copyright.svg gratis. Questo palazzo risale al 744 e fu eretto dal califfo al-Walīd II. I suoi resti furono rinvenuti nel 1840 e la facciata donata dal sultano ottomano al kaiser tedesco Guglielmo II. Per questa ragione sul posto restano solo rovine mentre fa bella posta presso il Pergamonmuseum di Berlino dove è possibile visitarlo, Mshatta su Wikipedia Mshatta (Q1636168) su Wikidata
  • Qasr Al-Muwaqqar (Si trova nell'omonima città su cui passa l'autostrada 40).
  • 8 Al Qastal (Si trova nell'omonima città). Al Qastal (Q3774912) su Wikidata
  • Qasr el Feifeh.
  • Umm al-Walid.
  • Qasr el `Uweinid. Poco più che un rudere nel mezzo del deserto.

Altri castelli lontani dall'itinerario[modifica]

  • 9 Qasr Burqu'. Qasr Burqu' (Q28800262) su Wikidata
  • 10 Qasr Tuba. Qasr Tuba (Q3774735) su Wikidata

Sicurezza[modifica]

Specificate se l'itinerario presenta garanzie per la propria sicurezza personale o meno elencando punto per punto gli eventuali rischi

Punto di arrivo[modifica]

Riportate in questa sezione anche le informazioni sul come ritornare in Italia


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.