Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Benelux > Paesi Bassi > Paesi Bassi occidentali > Olanda Settentrionale > Amstelland > Amsterdam > Amsterdam-Zuid

Amsterdam-Zuid

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Amsterdam-Zuid
(Amsterdam)
Veduta aerea di Rivierenbuurt, il quartiere sulla riva sinistra dell'Amstel
Localizzazione
Amsterdam-Zuid - Localizzazione
Stato
Regione
Territorio
Sito web

Amsterdam-Zuid (Amsterdam-Sud) è un distretto della città di Amsterdam.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Amsterdam-Zuid è la zona di Amsterdam che si trova a sud e sud-ovest del Singelgracht, il canale che segna i i limiti del centro. Il Vondelpark segna il confine nord, il Westlandgracht il confine occidentale e il fiume Amstel quello orientale. A sud confina con il comune di Amstelveen.

Cenni storici[modifica]

La zona sud di Amsterdam cominciò ad assumere un aspetto urbano nell'ultimo quarto del XIX secolo. Dapprima sorsero i quartieri De Pijp, quello dei musei e quello intorno al Willemspark. Questa area è oggi indicata come Oud-Zuid (Vecchio sud).

Nel periodo tra le due guerre mondiali sorsero i quartieri di Nieuwe Pijp , Diamantbuurt e Stadionbuurt che oggi formano il Nieuw-Zuid (Nuovo sud).

Nel 1958 fu realizzata la città giardino Buitenveldert e nel decennio successivo fu sistemato il Beatrixpark a sud del canale Zuider Amstel.

Amsterdam-Zuid ha il reddito medio disponibile più alto per famiglia di tutti i distretti di Amsterdam: 34.900 € contro 29.600 € ad Amsterdam (2007). Ha anche il minor tasso di disoccupazione..

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Museo Van Gogh
  • 1 Van Gogh Museum, Museumplein. Con un 1.451.139 visitatori nel 2009, il museo Van Gogh è una delle principali attrazioni di Amsterdam. Tra le opere esposte figurano alcuni capolavori quali i mangiatori di patate, la camera di Vincent ad Arles e uno dei tre Girasoli. Van Gogh Museum su Wikipedia Van Gogh Museum (Q224124) su Wikidata


Rijksmuseum
  • 2 Museo Nazionale (Rijksmuseum), Museumstraat 1. Ecb copyright.svg Adulti 17,5€ (Novembre 2014). Simple icon time.svg Sab-Gio 9:00-18:00; Ven 9:00-22:00. Progettato dall'architetto P. J. H. Cuypers e costruito nel 1876, il Rijksmuseum di Amsterdam è il più grande museo dei Paesi Bassi. La sua collezione comprende opere di alcuni dei più celebri pittori nazionali come Rembrandt, di cui è esposta "La ronda di notte", Vermeer e Frans Hals. Il corpus espositivo include ceramiche di Delft, sculture, arte asiatica, stampe e molti altri manufatti artistici. La collezione del Rijksmuseum è molto ricca e oltre ai capolavori dei Maestri Olandesi comprende oggetti storici e manufatti artistici: modellini di navi, sculture, ritrovamenti archeologici, abiti e tessuti, armi, stampe, fotografie e molto altro ancora. Le migliaia di opere d'arte offrono una panoramica della storia olandese e mentre la situano all'interno di contesto globale, ripercorrono otto secoli di storia di Amsterdam, dal Medioevo ai giorni nostri.Il Rijksmuseum ha riaperto le porte al pubblico in una sede completamente rinnovata, con nuovi spazi, un nuovo giardino e la celebre "Ronda di Notte" di Rembrandt di nuovo posizionata nella galleria originale. 80 sale ospitano 8.000 opere d'arte, molto più di quanto anche il più dei più ferventi amanti dell'arte possa apprezzare in una sola visita. Rijksmuseum (Amsterdam) su Wikipedia Rijksmuseum (Q190804) su Wikidata


Museo della città di Amsterdam
  • 3 Museo municipale (Stedelijk Museum Amsterdam), Paulus Potterstraat 13. Il Museo municipale è un museo di arte moderna e contemporanea internazionale. La collezione comprende una stanza dipinta da Karel Appel e un'ampia collezione di dipinti di Kazimir Malevich. Il 1º gennaio 2004 l'edificio è stato chiuso al pubblico causa un massiccio intervento di ristrutturazione. Il 16 maggio 2004 è stata aperta la sede temporanea "Stedelijk Museum CS", nell'edificio che precedentemente ospitava Post CS (la sede postale della Stazione Centrale). Il 1º ottobre 2008 la sede temporanea è stata chiusa e, in seguito, l'edificio Post CS è stato demolito. Dopo una riapertura temporanea dall' agosto 2010 al gennaio 2011, il museo viene nuovamente inaugurato il 23 settembre 2012. Stedelijk Museum su Wikipedia Stedelijk Museum (Q924335) su Wikidata


Corona del principe di Persia al Diamond Museum
Coster Diamonds
  • 4 Diamantmuseum, Paulus Potterstraat 8, +31 20 305 5300. Il Diamond Museum permettere di comprendere meglio l'estrazione, la macinazione e la lavorazione dei diamanti, illustra il ruolo che da oltre quattro secoli Amsterdam svolge come centro di lavorazione e commercio delle pietre preziose. Inoltre ci sono diversi diamanti famosi (repliche) e il diamante più piccolo del mondo, una pietra con 57 faccette, del peso di 0,0000743 carati. Il museo è stato inaugurato nel 2007 ed è un'iniziativa dei produttori olandesi Coster Diamonds. Museo del diamante su Wikipedia Museo del diamante (Q1208561) su Wikidata


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Concertgebouw
  • 1 Concertgebouw, Concertgebouwplein 10 (Fermata Jac. Obrechtstraat tram 2 dalla stazione centrale). Rinomato a livello mondiale per la qualità dei concerti che vi si svolgono (sia di musica classica che leggera) il Concertgebouw fu inaugurato nel 1888 e possiede un magnifico organo Concertgebouw su Wikipedia Concertgebouw (Q849957) su Wikidata


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 L'Angoletto, Hemonystraat 18, Amsterdam, 1074 BP (Quartiere De Pijp), +31 20 676 4182. Simple icon time.svg Gio-Dom 18:00–23:00. Gestito da due fratelli di Taranto, l'Angoletto propone pizze e piatti tipici della cucina pugliese.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.