Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Šlissel'burg
Шлиссельбург
Veduta con la fortezza di Orešek
Stemma e Bandiera
Šlissel'burg - Stemma
Šlissel'burg - Bandiera
Stato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Russia
Reddot.svg
Šlissel'burg
Sito istituzionale

Šlissel'burg (Шлиссельбург, ex Petrokrepost e Oresek) è un'isola, una città e una fortezza della Russia nordoccidentale nell'Oblast' di Leningrado centrale. La fortezza e il centro città rientrano tra i patrimoni mondiali dell'umanità in Russia.

Da sapere[modifica]

Šlissel'burg è una città sulla sponda sud-occidentale del lago Ladoga, il lago più grande d'Europa, alla foce del fiume Neva. È famosa per la sua fortezza, chiamata per la prima volta Oreshek e terminata nel 1323, e per il Trattato di Nöteborg (nome svedese di Šlissel'burg), una parte del trattato tra Russia e Svezia che fu firmato qui nello stesso anno.

La città sorse da un posad sulle rive della Neva (nel luogo in cui scorre dal lago Ladoga) a metà del XVIII secolo, era una città di distretto. Una caratteristica della città è l'abbondanza di canali e isole, associata principalmente al fatto che la città termina con i canali Staroladozhsky e Novoladozhsky. Entrambi sono stati costruiti in modo che le piccole navi potessero aggirare il lago Ladoga. Oggi sono diventati poco profondi, non vengono quasi mai utilizzati per la spedizione, ma all'interno della città sono abbastanza evidenti. C'è anche un canale naturale Malaya Nevka, che separa l'isola Fabrichniy, e il canale Malonevsky. Le strade con lo stesso nome corrono lungo tutti i canali, il che rende la città in qualche modo legata a San Pietroburgo. Pochi edifici antichi sono sopravvissuti, anche a causa della distruzione della guerra. Fondamentalmente, questi sono diversi isolati vicino alla sorgente della Neva, nella zona delle foci di entrambi i canali Ladoga. Anche l'isola delle fabbriche è relativamente interessante.

Cenni storici[modifica]

La fortezza di legno originale fu costruita per conto della Repubblica di Novgorod nel 1323 a 40 km da San Pietroburgo, col nome di Petrokrepost. La Svezia prese la fortezza nel 1348 e Novgorod la riconquistò nel 1451. Fu in gran parte distrutta e la Moscovia, che aveva assorbito Novgorod nel 1478, costruì invece una fortezza di pietra. La Svezia la prese nel 1611. Quando Pietro il Grande la conquistò nel 1702, la ribattezzò Schlüsselburg, col significato di chiave della Neva. Traslitterato tramite l'alfabeto cirillico, il nome divenne Šlissel'burg.

Dal 1723 la fortezza ha perso la sua importanza militare ed è stata utilizzata come prigione. Durante la Grande Guerra Patriottica, la fortezza svolse un ruolo importante nella difesa della Strada della Vita e fu gravemente distrutta.

Come orientarsi[modifica]

Canale di Ladoga


Come arrivare[modifica]

Monumento ai difensori della fortezza di Oreshek nel tempio in rovina

In auto[modifica]

È più comodo arrivare da San Pietroburgo a Šlissel'burg lungo l' autostrada Murmansk M18, E105, lasciando l'autostrada subito dopo il ponte Ladoga attraverso la Neva (svoltare a destra, poi sotto il ponte) e più a nord verso Šlissel'burg.

In nave[modifica]

È possibile raggiungere la fortezza di Orešek con l'aiuto della motonave "Aygun" che solca il percorso del villaggio. Dal molo di Šlissel'burg ci sono tre motonavi-traghetti con un salone coperto e un ponte scoperto. Partenze circa ogni 10 minuti (quando i passeggeri riempiono i posti disponibili). La durata del viaggio è di circa 15 minuti. Il prezzo di un biglietto del traghetto (andata e ritorno) è di 300 rubli, studenti, scolari e pensionati 200 rubli, bambini sotto i 7 anni gratis (2018). La navigazione è approssimativamente attiva dall'inizio di maggio alla fine di ottobre a seconda delle condizioni meteorologiche. I biglietti per la fortezza sono venduti separatamente all'ingresso della fortezza (sull'isola), il prezzo include i servizi di escursione.

  • 59.9534331.0347461 Molo dell'isola di Nut (Пристань на Ореховом острове). Grande nuovo porto turistico completato nel 2018.
  • 59.95729831.0323642 Pier Bay Petrokrepost (Пристань Бухта Петрокрепость), st. Skvortsova, 69.
  • 59.94609231.0299283 Molo di Морозова. C'è una cassa. Vicino al molo c'è un piccolo bar, parcheggio, servizi igienici, negozio di souvenir.

In treno[modifica]

La stazione ferroviaria Petrokrepost si trova sulla riva destra della Neva, di fronte alla città. Può essere raggiunta da San Pietroburgo con un treno pendolare in partenza dalla stazione Finlandia (il tempo di percorrenza è di circa un'ora).

  • 59.96091731.0287224 Stazione di Petrokrepost. La stazione è adatta per raggiungere la fortezza. Arrivare in città in questo caso è problematico: c'è solo un traghetto per l'isola e i biglietti per le motonavi per la fortezza da ciascuna delle banchine vengono venduti in entrambe le direzioni contemporaneamente. L'edificio amministrativo della stazione ospita il Victory Road Museum.

In autobus[modifica]

Da San Pietroburgo:

  • Spb metro line4.svg Dybenko Street: autobus n. 575 e 575K, circolano dalla mattina alla sera a intervalli di 20-30 minuti. Il tempo di percorrenza è di 30/40 minuti (a seconda della congestione autostradale, nei fine settimana può rimanere bloccato nel traffico). Il costo è di 80 rubli (2020).
  • Spb metro line3.svg Rybatskoe: autobus numero 440. Parte ogni 30 minuti dalla mattina presto alla sera tardi. Il tempo di percorrenza è di circa 1 ora e 30 minuti. Da non confondere con il percorso numero 440A, che segue solo fino al villaggio di Otradnoye!


Come spostarsi[modifica]

Monumento ai rivoluzionari morti nella fortezza

Con mezzi pubblici[modifica]

Non esiste un trasporto pubblico indipendente all'interno della città.

In taxi[modifica]

Ci sono molti servizi di taxi in città:


Cosa vedere[modifica]

Vista della fortezza di Oreshek dalla riva destra della Neva
  • 59.95401231.0391161 Fortezza di Orešek (anche Fortezza di Šlissel'burg, Крепость Орешек) (Su di un'isoletta nel mezzo del fiume, di fronte all'abitato), +7 812 498-06-79, +7 812 498-05-11. Ecb copyright.svg 250 RUB. Simple icon time.svg Maggio-ottobre: Lun-Dom 11:00-18:00, Sab-Dom e festivi 11:00-19:00. Inserita nel 1990 nella lista dei patrimoni mondiali dell'umanità in Russia, con la parte vecchia della cittadina di Šlissel'burg. La fortezza si trova alla sorgente del fiume Neva ed è l'attrazione principale di Šlissel'burg. Fu fondata nel 1323 dal nipote di Alexander Nevsky, il principe Yuri Danilovich e prese il nome dall'isola di Orekhovy, dove a quel tempo c'erano boschetti di nocciole. A metà del XIV secolo, sul sito della prima fortezza in legno, i Novgorodiani eressero mura di pietra con torri. Nel 1613 la fortezza passò in mano agli svedesi che la assediarono più di una volta e da loro ricevettero il nome di Noteburg, ma nel 1702 fu conquistata da Pietro I e da allora la città, sorta sulla riva sinistra della Neva contemporaneamente alla fortezza, acquisì il nome attuale. Dall'inizio del XVIII secolo, la fortezza iniziò ad essere utilizzata come prigione politica, dove venivano tenuti e talvolta giustiziati molti famosi prigionieri politici. Durante la Grande Guerra Patriottica, grazie all'eroica difesa della fortezza, Leningrado fu salvata da un blocco completo. Ora la fortezza è una filiale del Museo statale di storia di San Pietroburgo. Fortezza di Orešek su Wikipedia Fortezza di Orešek (Q14690) su Wikidata
  • Torre sovrana (o Torre d'ingresso, Государева башня). Una delle due torri restaurate negli anni '80. L'ingresso principale alla fortezza, l'unica torre quadrangolare. C'è un cancello con ponte levatoio, un passaggio attraverso la torre curva ad angolo retto, i resti delle mura del bastione dall'esterno della torre.
  • 59.95389831.038562 Memoriale nella chiesa distrutta di Giovanni Battista (Мемориал в разрушенном храме Иоанна Предтечи). Complesso commemorativo in memoria dei difensori della fortezza durante la Grande Guerra Patriottica tra le rovine della Chiesa della Natività di Giovanni Battista. Il tempio fu costruito nel 1826-1831. nello stile del classicismo, l'architetto A. E. Shtaubert. Era il tempio della guarnigione della fortezza di Šlissel'burg. Fu gravemente distrutto durante la Grande Guerra Patriottica. Un monumento commemorativo fu eretto tra le rovine nel 1985: un monumento, il giuramento dei difensori della fortezza, targhe con i nomi delle vittime, elementi decorativi con armi sullo sfondo di strutture contorte, un cannone 21-K del modello del 1932. È interessante notare che il tempio formalmente distrutto è attivo, c'è un abate. Church of the Nativity of Saint John the Baptist in Shlisselburg (Q21645185) su Wikidata
  • 59.95466531.0394783 Casa segreta (o Vecchia prigione, Секретный дом). L'edificio a un piano, più volte ricostruito e restaurato, è oggi un museo dedicato ai prigionieri della fortezza. Storicamente - il primo edificio carcerario separato, costruito nel 1798. Situato nella cittadella della fortezza - una fortificazione separata all'interno delle mura della fortezza. Decabristi, nazionalisti polacchi, rivoluzionari e molti altri furono tenuti nell'edificio. Le condanne a morte sono state eseguite direttamente accanto a lui. Ci sono numerose targhe commemorative nel cortile.
  • 59.95400331.039814 Nuova prigione (Новая тюрьма). Un edificio a due piani di una nuova prigione, costruita nel 1883. Conteneva, in particolare, la Volontà Popolare. È aperto per l'ispezione, compresi gli interni delle celle, ma non c'è praticamente nessuna esposizione museale, a differenza della vecchia prigione.
  • 59.95493831.039745 Torre reale (o Torre Naryshkin, Королевская башня). La torre nord della fortezza. Costruito tra la fine del XV e l'inizio del XIV secolo. Negli anni 1686-1697. ricostruito secondo il progetto del fortificatore svedese Erik Dahlberg. Interessante il sistema di passaggi nel seminterrato, a cui si accede attraverso il cortile del Carcere Vecchio. All'esterno sono sopravvissuti frammenti di un bastione del XVIII secolo, sul quale è stato eretto nel XX secolo un monumento ai numerosi rivoluzionari morti nella fortezza.
  • 59.95405731.0386946 Muro della fortezza di Novgorod (Стена новгородской крепости). Resti archeologici di un muro di fortezza del 1352 con un cancello. Rivelato nel 1969. Trovato in profondità all'interno di mura esistenti. Coperto da una tettoia in legno.
  • 59.95369731.0394567 Tomba dei soldati russi morti nel 1702 (Могила русских солдат, погибших в 1702 году). Qui sono sepolti più di 500 soldati morti durante l'assalto alla fortezza durante la Guerra del Nord nel 1702. Una piccola collina con una pietra e una croce.
  • 59.95420731.0377078 Primo edificio della prigione (o Edificio "Menagerie", Первый тюремный корпус). Uno degli edifici più pesantemente rovinati della fortezza. Si tratta dei resti dell'edificio più antico, costruito probabilmente su progetto di Domenico Trezzini nel 1715. In origine erano le caserme dei soldati. Successivamente - un edificio carcerario a due piani. Prigionieri soprannominati "Serraglio" dietro le sbarre dal pavimento al soffitto. Quasi completamente distrutto durante la guerra. Le rovine sono inaccessibili per l'ispezione nelle vicinanze, sono recintate. I frammenti rimanenti di grigliati sono esposti separatamente vicino alla recinzione.
  • 59.9532731.0368769 Quarta ala della prigione (o Grande prigione, Четвёртый тюремный корпус). Un edificio di quattro piani fatiscente durante la guerra. Era il più alto e il più nuovo degli edifici della prigione, costruito nel 1911. Le mura esterne sono in gran parte conservate. Il passaggio è bloccato.

Città[modifica]

Sebbene la fortezza sia il principale punto di attrazione per i viaggiatori, anche la città merita attenzione. È notevole per la rete di canali lungo la quale si trovano edifici antichi e moderni del cantiere navale Nevsky, e al centro, sui lati opposti del canale Staroladozhsky (Petrovsky), ci sono due piazze principali della città: la Cattedrale e Krasnaya. Diverse attrazioni si possono trovare su Cathedral Square:

  • 59.94527831.03277810 Cattedrale dell'Annunciazione di Šlissel'burg (Благовещенский собор). La prima chiesa in legno in questo sito fu costruita nel 1728 e prese il nome in onore del tempio smantellato nella fortezza di Oreshek. La chiesa barocca in pietra fu eretta nel 1764 e il campanile fu aggiunto nel 1778. Nel 1864 la chiesa ricevette lo status di cattedrale e nel 1877-1882 fu ricostruita dall'architetto Karpov. Nel 1935 la cattedrale fu chiusa, ma, stranamente, funzionò durante la Grande Guerra Patriottica. Il campanile è stato restaurato a metà degli anni 2010, il restauro continua. Annunciation Cathedral in Shlisselburg (Q18400786) su Wikidata
  • 59.943931.03169711 Chiesa Nikolskaya (Никольская церковь). Costruita nel 1770 e restaurata nel 1990.
  • 59.94433531.03267412 Cappella di Kazan (Казанская часовня). Costruita nel 1845-1847 sul sito di un'ex cappella in legno progettata dall'architetto Ershov.
  • 59.94416831.03010813 Ponte delle Catene (Цепной мост). Sono i resti di un ponte sospeso con catene al posto dei cavi. Conduci alla diga del porto. Sono sopravvissuti solo i sostegni e le catene, la copertura del ponte è andata perduta.
  • 59.94465231.03377914 Ponte Petrovsky (Петровский мост). Il ponte si trova accanto alla Cattedrale dell'Annunciazione ed è stato costruito nel 1826-1832. attraverso il canale Staroladozhsky ormai invaso dalla vegetazione durante la ricostruzione della chiusa. Al momento della costruzione, il ponte aveva due ponti levatoi, ciascuno lungo 8,5 metri. Il ponte offre una splendida vista sulle chiuse del canale Staraya Ladoga, costruito nel 1730. Sulla riva del canale c'è un'enorme ancora ammiragliato dei tempi di Pietro, sollevata dal fondo della Neva nella regione di Šlissel'burg.
Complesso della cattedrale sulla Piazza Rossa

Sulla Piazza Rossa ci sono:

  • 59.94536131.03382815 Edificio dell'ex Gostiny Dvor (Здание бывшего гостиного двора). Costruito nel 1890 dall'ingegnere V.N. Bobrov.
  • 59.94501731.0344416 Monumento al conte Savva Raguzinsky (Памятник графу Савве Рагузинскому). Il conte era un noto personaggio pubblico e socio di Pietro il Grande, ma è meglio conosciuto per aver portato il suo bisnonno A.S. Pushkin Abram Hannibal.

Diverse attrazioni si trovano vicino al molo di Šlissel'burg.

  • 59.94596831.0305317 Monumento a Pietro I (Памятник Петру I). Eretto nel 1957, divenne il primo monumento a un monarca nell'URSS. È stato utilizzato il modello di M.M. Antokolsky, che è diventato la base per monumenti successivi molto simili ad Arkhangelsk (raffigurato su una banconota da 500 rubli), a San Pietroburgo su B. Sampsonievsky Prospekt, a Peterhof.
  • 59.94583131.03094318 Monumento alle navi morte su Ladoga (Памятник кораблям, погибшим на Ладоге). Un modesto monumento alle navi della Flottiglia navale Ladoga della bandiera rossa e alle navi della Compagnia di navigazione fluviale nordoccidentale, che perirono sul Ladoga nel 1941-1943. Installato nel 1996.
  • 59.94744131.02846419 Monumento ai ferrovieri (Памятник путейцам-речникам). Il monumento sul molo che separa il canale Novoladozhsky dalla Neva è stato inaugurato nel 2019. Apparentemente destinato alla visualizzazione dall'acqua, è difficile raggiungerlo.
Isola di fabbrica

A sud del centro città si trovano:

  • 59.93722231.02610320 Ponte a schiena d'asino con una chiusa (Горбатый мост со шлюзом). Ponte pedonale, l'unico ponte sul canale Malonevsky con il proprio nome. All'inizio del XX secolo, era una chiave inglese.
  • 59.93792431.02333121 Edifici della fabbrica di cotone (Здания ситценабивной фабрики), Factory Island, 2. Un complesso di edifici industriali in mattoni rossi. Inizialmente - una fabbrica di cotone (manifattura di Shlisselburgskaya), ora - gli edifici della fabbrica di costruzioni navali Nevsky, l'impresa di formazione della città della città. Sull'isola stessa è disponibile solo una piccola area di fronte al ponte, vicino all'edificio del museo cittadino, ma la maggior parte degli edifici è chiaramente visibile dall'altra parte. Inoltre, la casa del manager è stata conservata sull'altra sponda (Krasny Prospekt, 50).
  • 59.938331.02522 Museo di storia di Šlissel'burg (Музей Истории Шлиссельбурга).


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

  • 59.93844531.0250451 Museo di storia di Shlisselburg (Музей истории Шлиссельбурга), Factory Island, 2A, +7 81362 7-93-91. Ecb copyright.svg 60 RUB. Simple icon time.svg Lun-Ven 10:00-17:30, Sab 10:00-16:30. Il museo si trova in un piccolo edificio a due piani su Factory Island, vicino al ponte che vi conduce. Al primo piano c'è una mostra sulla storia della città, al secondo - un cantiere navale.
  • 59.94623731.033782 Museo dei cannoni navali a cielo aperto , (Intersezione di st. Zhuk e Chekalov). Ecb copyright.svg Ingresso libero. L'esposizione all'aperto del Museo Tecnico-Militare "Echi di Grandi Battaglie" è costituita principalmente da cannoni navali del periodo bellico e del dopoguerra. Inaugurato nel 2005. Ci sono 13 reperti: pistole, proiettili, una mina.


Acquisti[modifica]

A Šlissel'burg c'è un supermercato "Lenta" e una serie di piccoli negozi.

  • 59.94595731.0324961 ТРК Aquatoria (ТРК Акватория), ул. Жука, 4. Simple icon time.svg Lun-Dom 08:00-23:00. L'unico centro commerciale della città.


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Si può mangiare nel centro di Šlissel'burg, ma la ristorazione si sposta costantemente da un luogo all'altro, tra chiusure e nuove aperture, quindi si potrebbe non trovare il posto indicato nelle guide o dove si è mangiato l'ultima volta.

Prezzi medi[modifica]

  • 59.93335831.01121 Caffè Petrovskaya trapeza, Via Pesochnaya, 1 (All'ingresso della città). Ecb copyright.svg Piatti caldi: 200/300 RUB. Simple icon time.svg 11:00-00:45. Bel caffè in una casa di legno alla periferia della città. Oltre alla sala principale, c'è una piccola sala per 40 persone, cabine per 12 persone, gazebo situati sulla strada. Il cibo è preparato senza fronzoli, ma inaspettatamente buono per una città come Šlissel'burg.
  • 59.93109131.0115212 Caffè Shlisselburgsky Provence, Strada Starosinyavinskaya, 2B (All'ingresso della città, fermata dell'autobus "Fabrika Mir"), +7 (905) 207-80-86. Ecb copyright.svg Da 35/40 RUB. Simple icon time.svg 10:00-20:00. Ampia selezione di prodotti appena sfornati da un panificio locale: torte, panini, torte, pasticcini, ecc. Caffè, tè, bevande. C'è una seconda struttura simile nella vicina Kirovsk.
  • 59.94605331.0320043 Pizza Dodo, Via Zhuk, 4 (Posizione comoda nel cuore della città). Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-23:00. L'unico ristorante di catena della città, in un piccolo centro commerciale.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 59.9404631.0465051 Hotel Petrovskaya (Гостиница Петровская), Canale Staroladozhsky, 1. Ecb copyright.svg Singola 1.500 RUB, doppia 2.300 RUB (giugno 2018).
  • 59.94645731.0349522 Mini hotel Starhouse (Мини отель Стархаус), st. Chekalova, 14, +7 (921) 964-33-11, . Ecb copyright.svg Doppia da 3.000 RUB (giugno 2018).
  • 59.94682831.0325413 Pensione Shlisselburg (Гостевой дом Шлиссельбургъ), st. Chekalov, 4. Ecb copyright.svg Doppia 2.150/6.150 RUB. Si trova nella storica casa dei mercanti Potashov del XIX secolo. La struttura ha 12 stanze. La struttura comprende il ristorante "Landskrona".


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

A circa 6 chilometri da Šlissel'burg a valle della Neva si trova Kirovsk, una piccola città industriale dove si possono trovare diversi grandi monumenti ai caduti e molte sculture divertenti.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.