Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Francia > Île-de-France > Parigi > XVI arrondissement di Parigi

XVI arrondissement di Parigi

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
XVI arrondissement di Parigi
(Parigi)
Trocadero
Localizzazione
XVI arrondissement di Parigi - Localizzazione
Stemma
XVI arrondissement di Parigi - Stemma
Stato

XVI arrondissement è una divisione amministrativa della città di Parigi.

Da sapere[modifica]


Come orientarsi[modifica]

Sistemata nel 1869, Place du Trocadéro-et-du-11-Novembre è una delle piazze più famose di Parigi. In origine fu chiamata piazza del re di Roma in onore dell'unico figlio di Napoleone I. Nel 1877 prese il nome di place du Trocadéro in ricordo della battaglia omonima del 31 agosto 1823, quando un battaglione francese espugnò il forte in cui si erano asserragliati rivoluzionari spagnoli che chiedevano riforme liberali. Nel 1978 prese il nome attuale.

Situata alle falde della collina Chaillot, la piazza ha un diametro di 164 m. e al suo centro si erge una statua equestre del maresciallo Foch e un monumento in onore dell'esercito francese. Sul suo lato di sud-est si aprono le due ali del palazzo Chaillot che fanno da sfondo scenografico alla tour Eiffel, sull'altra sponda del fiume.

Piazza del Trocadero è dotata di stazione metro ove fermano i treni delle linee 6 e 9.

Sulla piazza convegono l'avenue du Président-Wilson, l'avenue Kléber, l'avenue Raymond-Poincaré, l'avenue d'Eylau, l'avenue Georges-Mandel e l'avenue Paul-Doumer.

Avenue Victor-Hugo è la più lunga arteria di Parigi dopo Champs-Élysées ed anche una delle più prestigiose. Ha inizio dall'Étoile (oggi Place Charles-de-Gaulle) ed è contornata da edifici imponenti, molti dei quali recano la firma di Pierre Humbert, famoso architetto francese nato nel 1848 che diresse tra l'altro il restauro del Castello di Malmaison.


I arrondissement di ParigiII arrondissement di ParigiIII arrondissement di ParigiIV arrondissement di ParigiV arrondissement di ParigiVI arrondissement di ParigiVII arrondissement di ParigiVIII arrondissement di ParigiIX arrondissement di ParigiX arrondissement di ParigiXI arrondissement di ParigiXII arrondissement di ParigiXIII arrondissement di ParigiXIV arrondissement di ParigiXV arrondissement di ParigiXVI arrondissement di ParigiXVII arrondissement di ParigiXVIII arrondissement di ParigiXIX arrondissement di ParigiXX arrondissement di Parigi
Fai click sui numeri per trasferirti da un arrondissement all'altro


Quartieri[modifica]

Come ogni dipartimento parigino è diviso in quattro quartieri:

  • Quartier d'Auteuil (61e quartier)
  • Quartier de la Muette (62e quartier)
  • Quartier de la Porte-Dauphine (63e quartier)
  • Quartier de Chaillot (64e quartier)


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Cimitero di Passy
  • 1 Cimitero di Passy (Cimetière de Passy), Rue du Commandant Schloesing. Aperto nel 1820 nei quartieri residenziali e commerciali chic della riva destra nei pressi degli Champs-Elysées, questo piccolo cimitero è divenuto dal 1874 la "necropoli artistica" di Parigi. Piccola curiosità, è il solo cimitero della città (e forse tra i pochi al mondo) nel quale la sala d'attesa sia riscaldata.
Dopo la Prima guerra mondiale, il suo muro di cinta fu ornato di un bassorilievo in onore dei soldati. I viali sono ombreggiati da alberi di castagno ed è sovrastato dalla Torre Eiffel. Cimitero di Passy su Wikipedia "cimitero di Passy" su Wikidata
Parigi - Museo Dapper
  • Musée Dapper, 35 bis, rue Paul Valéry (Stazioni metro Victor Hugo, Charles de Gaulle - Étoile o Kléber), +33 01 45 00 91 75. Simple icon time.svg Aperto tutti i giorni esclusi i martedì dalle 11:00 alle 19:00.


Musée d'art moderne de la Ville de Paris (Palais de Tokio)


Parigi - Museo Guimet
  • Musée Guimet, 6 Place d'Iéna (Stazioni metro di Iéna, Trocadéro, Boissière). Simple icon time.svg Aperto tutti i giorni esclusi i martedì dalle 10:00 alle 18:00.


Parigi - Museo Marmottan


Palais de Chaillot
Jardins du Trocadéro
  • 3 Trocadéro. Area monumentale che si estende da Palais de Chaillot fino al Pont d'Iéna, di fronte alla Torre Eiffel. Il nome deriva dalla Battaglia del Trocadero, combattuta nel 1823 tra gli eserciti francese e spagnolo. È costituito da due grandi ali a forma di arco allargato, separate da un ampio piazzale chiamato esplanade du Trocadéro, che offre una spettacolare vista verso la Torre Eiffel. Le due ali sono decorate da frasi del poeta francese Paul Valéry e ospitano una serie di musei e teatri: Trocadéro su Wikipedia "Trocadéro" su Wikidata
    • 4 Palais de Chaillot, Parvis des Libertés et des Droits de l'Homme. Théâtre de Chaillot su Wikipedia "Palais de Chaillot" su Wikidata
    • 5 Musée de l'Homme, Palais de Chaillot 17, place du Trocadéro. Fu creato da Paul Rivet in occasione dell'esposizione internazionale del 1937 ed era erede del museo etnografico del Trocadero. Il Musée de l'Homme ha come obiettivo di riunire in un'unica sede tutto ciò che concorre alla collocazione e alla definizione dell'essere umano: in rapporto alla sua catena evolutiva (preistoria), nella sua unità e nella sua diversità (antropologia biologica), nella sua espressione culturale e sociale (etnologia). Musée de l'Homme su Wikipedia "Musée de l'Homme" su Wikidata
    • 6 Musée national de la Marine, Place du Trocadéro, 17. Museo nazionale della marina (Parigi) su Wikipedia "Museo nazionale della marina" su Wikidata
    • 7 Cité de l'architecture et du patrimoine. Cité de l'architecture et du patrimoine su Wikipedia "Cité de l'architecture et du patrimoine" su Wikidata
    • 8 Musée national des Monuments Français. "musée des monuments français" su Wikidata
  • 9 Jardins du Trocadéro. "jardins du Trocadéro" su Wikidata
  • 10 Cinéaqua, 2 avenue des Nations Unies. Grande acquario tropicale con svariate centinaia di tipi diversi di pesci ed esserei marini (Coralli,ecc), ospitati nelle vasche che riproducono l'ambiente acquatico della Senna, della Manica, dell'Oceano Atlantico, del Mediterraneo, delle lagune della Caledonia e della Polinesia; oltre ai pesci ci sono diverse sale, le quali ospitano dei maxi schermi, sui quali vengono proiettati documentari. All'interno del Cinèaqua c'è anche un ristorante giapponese, esso, progettato da un architetto, si affaccia su una delle vasche degli squali. Cinéaqua su Wikipedia "Cinéaqua" su Wikidata
  • 11 Université Paris-Dauphine. Università pubblica e centro di ricerca specializzato nelle scienze della gestione. Università Paris IX - Dauphine su Wikipedia "Università di Parigi-Dauphine" su Wikidata
Vista sui Bois de Boulogne e La Defense dalla Torre Eiffel
  • 12 Bois de Boulogne. Parco progettato da da J.C.A. Alphand, si estende su una superficie di 846 ettari ed è, insieme al Bois de Vincennes, uno dei più grandi e più frequentati spazi verdi della capitale francese (nel XII arrondissement). Attrazioni del parco sono: Bois de Boulogne su Wikipedia "Bois de Boulogne" su Wikidata
    • 13 Parc de Bagatelle. Giardino botanico francese con un importante roseto. Parc de Bagatelle su Wikipedia "Parc de Bagatelle" su Wikidata
    • 14 Giardino delle serre d'Auteuil. Giardino delle serre d'Auteuil su Wikipedia "Giardino delle serre d'Auteuil" su Wikidata
    • 15 Jardin d'Acclimatation. "Jardin d'Acclimatation" su Wikidata
    • Musée national des Arts et Traditions populaires.
    • Grande Cascata.
    • 16 Lago inferiore e le sue isole.
    • 17 Château de Bagatelle. Castello neoclassico "Château de Bagatelle" su Wikidata
  • 18 Stade Roland-Garros. Impianto tennistico teatro nei mesi di maggio e giugno degli Open di Francia, uno dei quattro tornei del Grande Slam nonché principale torneo tennistico su terra rossa. L'impianto è dedicato alla memoria di Roland Garros, aviatore ed eroe francese della prima guerra mondiale. Gli 8,5 ettari su cui si estende comprendono venti campi, tra cui tre principali, Les Jardins de Roland-Garros, un grande ristorante con un complesso di punti ristoro, Le Village, area dedicata alla stampa e ai VIP, il Centre National de l'Entrainement e il Tenniseum, un museo multimediale bilingue sulla storia del tennis. Stade Roland Garros su Wikipedia "stade Roland Garros" su Wikidata


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita al distretto. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).