Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

VI arrondissement di Parigi
(Parigi)
Chiesa del X secolo del quartiere Saint-Germain-des-Prés
Localizzazione
VI arrondissement di Parigi - Localizzazione
Stemma
VI arrondissement di Parigi - Stemma
Stato

VI arrondissement è una divisione amministrativa della città di Parigi.

Da sapere[modifica]


Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]


I arrondissement di ParigiII arrondissement di ParigiIII arrondissement di ParigiIV arrondissement di ParigiV arrondissement di ParigiVI arrondissement di ParigiVII arrondissement di ParigiVIII arrondissement di ParigiIX arrondissement di ParigiX arrondissement di ParigiXI arrondissement di ParigiXII arrondissement di ParigiXIII arrondissement di ParigiXIV arrondissement di ParigiXV arrondissement di ParigiXVI arrondissement di ParigiXVII arrondissement di ParigiXVIII arrondissement di ParigiXIX arrondissement di ParigiXX arrondissement di Parigi
Fai click sui numeri per trasferirti da un arrondissement all'altro


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Parigi - Palazzo del Lussemburgo sede del Senato della Repubblica Francese
  • 1 Palazzo del Lussemburgo (Palais du Luxembourg). La sua edificazione fu promossa dalla regina Maria de' Medici che volle un palazzo in una zona allora periferica, un po' come aveva fatto la sua lontana parente Caterina de' Medici con il palazzo delle Tuileries.
L'aspetto del palazzo, realizzato da Salomon de Brosse dal 1617, ricorda sia palazzo Pitti di Firenze (per l'uso del bugnato) sia una villa di campagna, circondata dai vasti giardini del Lussemburgo. L'edificio, importante esempio di architettura barocca francese, ha una pianta a U con un porticato al pian terreno e due ali laterali dove erano alloggiati gli appartamenti privati della famiglia reale. Dal 1958 è sede del Senato francese. Palazzo del Lussemburgo su Wikipedia Palazzo del Lussemburgo (Q329852) su Wikidata


  • 2 Giardini del Lussemburgo (Jardin du Luxembourg). Sono i giardini alla francese pubblici del Palazzo del Lussemburgo. Vennero creati nel 1612 per volere di Maria de' Medici e contengono sculture e monumenti, di cui uno tra i più celebri è la fontana dei Medici. Giardini del Lussemburgo su Wikipedia Giardini del Lussemburgo (Q309458) su Wikidata
  • Hôtel des Monnaies.
  • Couvent des Cordeliers.
Parigi - Pont-Neuf
  • Pont Neuf.


Parigi - Chiesa di Saint-Joseph-des-Carmes
  • Église Saint-Joseph-des-Carmes.


  • Église Notre-Dame-des-Champs.
Parigi - Chiesa di Saint-Sulpice
  • Église Saint-Sulpice.


  • Église Saint-Germain-des-Prés.
  • Musée Zadkine.
  • Institut de France.
  • Teatro dell'Odéon (Théâtre de l'Odéon).
  • Passerelle des Arts.
  • 3 Fontana di Saint-Michel, incrocio tra bd Saint-Michel e pl. Saint-André-des-Arts. Fontana che occupa tutta la parete di un edificio affacciato sul pont Saint-Michel e fu inaugurata nel 1860, come parte del "risanamento" cittadino del barone Haussmann, che qui si trovò di fronte al problema di sistemare la prospettiva dal ponte, al posto di una parete poco estetica. Fontana di Saint-Michel su Wikipedia Fontaine Saint-Michel (Q692839) su Wikidata
  • 4 Fontana di Saint-Sulpice (o fontana dei quattro punti cardinali, fontaine des quatre point(s) cardinaux), Place Saint-Sulpice. Risale al 1844 ed è opera dell'architetto Joachim Visconti. I quattro lati sono adornati con statue che rappresentano quattro vescovi predicatori dell'epoca di Luigi XIV: Jacques Bénigne Bossuet, Fénelon, Fléchier e Massillon.
La fontana è conosciuta anche come dei quattro "Punti Cardinali", ma in ciò sta un gioco di parole: in francese "point" significa "mai", per cui suona anche come fontana dei quattro "mai cardinali", infatti i quattro religiosi non ricevettero mai la porpora cardinalizia. Fontana di Saint-Sulpice su Wikipedia Fontana di Saint Sulpice (Q1619388) su Wikidata


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi elevati[modifica]

  • 1 Café Procope, 13 rue de l'Ancienne Comédie. Primo caffè di Parigi, secondo molti anche il più antico caffè d'Europa. Ad oggi è ancora uno dei luoghi più noti di Parigi, sebbene sia stato trasformato in un ristorante. Vent'anni dopo l'introduzione nella corte francese di una bevanda nota come « caffè » da parte del sultano Maometto IV, Grégoire, un armeno, aprì un café in rue Mazarine, vicino alla Comédie-Française. Il Café ebbe enorme successo grazie all'invenzione che rese famoso il suo fondatore, il sorbetto (antenato del gelato odierno). Presto dovette spostarsi in una sede più grande e adeguata, ove si trova tuttora.
Fu di gran moda nel Settecento e nell'Ottocento: fu frequentato, tra gli altri, da La Fontaine, Voltaire, Napoleone, Honoré de Balzac, Victor Hugo, George Sand, Paul Verlaine e Anatole France, come ricorda una epigrafe sulla porta, ma anche da Robespierre, Danton e Jean-Paul Marat. Café Procope su Wikipedia Café Procope (Q751293) su Wikidata


Dove alloggiare[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.