Scarica il file GPX di questo articolo

Trani

Da Wikivoyage.
Trani
Trani.JPG
Bandiera
Trani - Bandiera
Stato
Regione
Territorio
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Trani
Trani
Sito del turismo
Sito istituzionale

Trani è una città in Terra di Bari in provincia di Barletta-Andria-Trani.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

La città è situata sulla costa adriatica 43 km a nord di Bari, ad un'altitudine di 7 metri s.l.m. Una piccola insenatura naturale, generata nell'antichità dalla foce di un fiume ormai scomparso, corrisponde al porto cittadino. Il territorio è prevalentemente pianeggiante, sebbene ricada nell'estrema porzione settentrionale della Bassa Murgia barese, caratterizzata da una serie di terrazzi, la cui massima altitudine è raggiunta in corrispondenza della matina di Sant'Elia (a circa 200 metri s.l.m), che degradano verso la costa. L'intero territorio è percorso da numerose lame, tra cui la più importante è Lama Paterno, che segna il confine con il comune di Bisceglie.

Quando andare[modifica]

Il clima tranese è tipicamente mediterraneo. Essendo una città costiera, l'umidità relativa si mantiene molto elevata in tutto l'anno, con un valore medio del 70%. La brezza marina fa sì che le temperature estive non salgano generalmente sopra i 32°. Solo in caso di forti venti di libeccio, per effetto favonico, si possono raggiungere e talvolta superare i 40 °C.

Anche le temperature invernali sono piuttosto contenute. Non sono rare tuttavia irruzioni di aria fredda nord orientale che talvolta possono portare precipitazioni anche a carattere nevoso. Le piogge sono concentrate soprattutto in autunno e in inverno, quasi assenti nel periodo estivo e per lo più a carattere temporalesco.

Cenni storici[modifica]

Le origini della città si perdono nella notte dei tempi. Alcuni ritrovamenti archeologici (tracce di insediamenti abitativi dell'Età del Bronzo a Capo Colonna) attestano le sue origini preistoriche, ma le tracce più concrete arrivano non prima della conquista dei Romani. Trani verrà, infatti, secoli dopo, indicata col nome di Turenum nella Tavola Peutingeriana, la copia medievale di un vecchio stradario dell'antica Roma.

Dopo la caduta dell'Impero Romano iniziò in Puglia il periodo bizantino, caratterizzato da una pausa di dominazione longobarda e dalle minacce continue provenienti dal mare ad opera dei Saraceni. Fu comunque il Medioevo il periodo d'oro della città.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

La Cattedrale di Trani
Sinagoga Scolanova
Castello Svevo
  • 1 Cattedrale di Trani (Cattedrale di San Nicola Pellegrino). — Il simbolo di Trani può considerarsi la sua cattedrale dedicata a San Nicola Pellegrino. Si tratta di un edificio costruito in stile romanico utilizzando una particolare pietra di Trani, materiale tipico della zona, estratto dalle cave della città. Un tratto distintivo di questa chiesa è l'arco acuto costruito nel passaggio situato sotto il campanile. La cattedrale è entrata a far parte delle "meraviglie italiane". Cattedrale di Trani su Wikipedia Q513023 su Wikidata
  • Monastero di Colonna. La chiesa di Santa Maria di Colonna, situata sulla penisoletta di Capo Colonna, è a poco più di un miglio dal centro della città, un tempo fuori dall'abitato urbano, ma adesso compresa al centro di una florida zona turistico-residenziale. Fu fondata, insieme all'attiguo monastero benedettino, tra la fine del sec XI e l'inizio del XII, dal nobile tranese Goffredo Siniscalco. La facciata principale si avvale di elementi decorativi tipici dell'architettura romanica: il rosone, un arco lavorato e sostenuto da agili colonnine, un architrave di finissima fattura (proveniente da un monumento pagano) e una serie di archetti pensili della cuspide. Nella Chiesa si conserva il Crocifisso ligneo del XV secolo, oltraggiato dai corsari saraceni e un prezioso altare donato dal Gran Duca di Toscana, in cambio delle reliquie di Santo Stefano, che qui si veneravano fino al 1684. Attualmente il monastero è utilizzato per iniziative culturali, concerti di musica Jazz e Classica all'interno dello splendido chiostro o nel cortile esterno. Notevole è la veduta panoramica di cui si può fruire, salendo al pieno superiore, dal quale è possibile osservare la costa antistante il lungomare, sino alla villa comunale con la cattedrale sullo sfondo. Monastero di Santa Maria di Colonna su Wikipedia Q3860557 su Wikidata
  • Sinagoga Scolanova. Unica Sinagoga medievale del Mezzogiorno d'Italia. Sinagoga Scolanova su Wikipedia Q2897336 su Wikidata
  • 2 Castello Svevo. Castello svevo (Trani) su Wikipedia Q3662987 su Wikidata
  • Polo Museale. Museo macchina da scrivere, sezione diocesana.
  • 3 Museo Sinagoga Sant'Anna. Museo di cultura ebraica. Sinagoga-museo Sant'Anna su Wikipedia Q3961352 su Wikidata
  • Chiesa di Ognissanti. Correlata alla presenza Templare in città. Chiesa di Ognissanti (Trani) su Wikipedia Q3669445 su Wikidata


Eventi e feste[modifica]

  • TraniFilmFestival (Trani Film Festival), tutta la città. Simple icon time.svg agosto. Festival cinematografico che si realizza annualmente e si sviluppa nell'arco di una settimana. L'evento si caratterizza come il Festival più longevo della Regione Puglia e dell'intero territorio del Sud - Italia, pertanto a tutt'oggi è scelto da film maker indipendenti e da produzioni cinematografiche. Le opere proiettate e proposte giungono al Festival da tutti i continenti.
  • I Dialoghi di Trani (I Dialoghi di Tranil), tutta la città. Simple icon time.svg settembre. Generare è un atto fondativo: è nascita, è momento intimo che si apre all'universale, proietta nel tempo le nostre esistenze.
Generare è un invito ad interrogarsi, a relazionarsi ìn anni in cui sperimentiamo continue e profonde trasformazioni della nostra vita sociale e personale.
l valori, la abitudini, i rapporti cambiano così rapidamente da assumere il carattere di un vero mutamento antropologico.
 
Quali modelli di vita stiamo generando? Tra speranze e timori, inedite sono spesso le forme in cui il cambiamento e i suoi effetti si presentano.
l Dialoghi di Trani intendono cogliere le istanze profonde del reale che possono tradursi in progettualità, in scelte, in azioni, attivando le potenzialità di generare pratiche riflessioni, opportunità in questa realtà in rapido movimento.
Approfondiremo le possibilità di generare risorse per il bene comune, generare reddito e lavoro, educare per generare futuro, generare diritti e protagonismo sociale, ri-generare ambiente e territorio, generare per lasciare andare.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Nel suo territorio si produce un ottimo olio di oliva; Trani fa parte dell'Associazione nazionale Città dell'olio.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.