Vai al contenuto

Da Wikivoyage.

Svizzera centrale
Localizzazione
Svizzera centrale - Localizzazione
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo

Svizzera centrale è una regione geografica.

Da sapere[modifica]

La Svizzera centrale (nome ufficiale: Zentralschweiz) include il canton Lucerna, il canton Uri, il canton Svitto, Obwalden, Nidwalden e il canton Zugo.

Cenni geografici[modifica]

È composto da: canton Lucerna, canton Uri, canton Svitto, Obwalden, Nidwalden. Il centro geografico della Svizzera è Älggi-Alp.

Quando andare[modifica]

La Svizzera centrale ha un clima dominato principalmente dall'Atlantico, ma anche da correnti continentali, con sbalzi termici relativamente forti, le precipitazioni sono distribuite durante tutto l'anno. Il mese più piovoso è luglio.

Il periodo migliore per viaggiare in alta montagna è l'estate. Se volete conoscere il paese e la sua gente, l'arte e la cucina, dovreste viaggiare a maggio, giugno, settembre o ottobre invece dei principali mesi in cui gli svizzeri viaggiano, ossia luglio e agosto.

Cenni storici[modifica]

La Svizzera centrale è considerata la culla della Svizzera. Lo Statuto federale del 1291 documenta una prima alleanza tra gli abitanti di Uri, Svitto e Untervaldo (suddivisi in Ob- e Nidvaldo). Questo documento è ancora conservato e può essere visto (insieme a molti altri) nel Museo delle carte svizzere della Confederazione a Svitto. Questa regione è anche dove si presume siano avvenuti gli eventi intorno alla vita del leggendario Guglielmo Tell. Nel XIV secolo Lucerna si unì all'alleanza, formando quello che viene chiamato il Vier Waldstätten (tradotto approssimativamente come quattro cantoni forestali).

Lingue parlate[modifica]

La Svizzera centrale appartiene alla Svizzera tedesca. I dialetti svizzero-tedeschi parlati sono tra i più originali Svizzeri. I dialetti Uri e Obvaldo colpiscono particolarmente per i loro suoni e le parole arcaiche. Anche nelle valli remote, come il Muotathal nel cantone di Svitto o la Schächental nel cantone di Uri, si parlano dialetti eccezionalmente rustici e tipici. I dialetti di Lucerna e Zugo differiscono notevolmente dal resto della Svizzera centrale a questo riguardo, poiché sono più mediterranei e quindi hanno parole meno arcaiche.

Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa a tutto schermo Svizzera centrale

      canton Uri — Questo cantone piuttosto montuoso si trova lungo l'importante strada del Gottardo, che da Altdorf porta ad Andermatt e da lì fino al passo. Questa era un'importante rotta commerciale storica ed è ancora oggi uno degli attraversamenti alpini più trafficati, con un tunnel stradale (fino al 2000 il tunnel stradale più lungo del mondo) e due tunnel ferroviari (il nuovo tunnel è quello ferroviario più lungo del mondo con una lunghezza di 57 km).
      canton Svitto — Questo cantone prende il nome dalla sua città principale, è anche da dove prende il nome la Svizzera (Schweiz in tedesco). Si estende dalle rive del Lago dei Quattro Cantoni a sud fino al Lago di Zurigo a nord.
      Nidwalden
      Obwalden — Qui si trova il monte Titlis, una popolare destinazione di montagna.
      canton Lucerna — Lucerna è probabilmente la destinazione turistica più visitata e conosciuta della Svizzera. La città è un'attrazione di per sé, ma ci sono anche altri luoghi molto popolari in questa regione, come i monti Pilatus e Rigi.

Centri urbani[modifica]

  • 47.05038.30551 Lucerna — La città principale della regione e sicuramente quella turisticamente più attraente.
  • 46.6368.5942 Andermatt — All'incrocio dei 4 assi di comunicazione, San Gottardo e il Ticino a sud, Oberalp e la sorgente del Reno a est, il passo della Furka e il ghiacciaio del Rodano a ovest, il Goschenen verso Altdorf a nord, verso valle.
  • 46.9968.6063 Brunnen
  • 47.2018.7794 Pfäffikon
  • 47.02148.65285 Svitto (Schwyz) — Vecchia capitale della Svizzera con una stupenda chiesa madre e la sua piazza.
  • 46.96038.36596 Stans — capitale del cantone di Nidvaldo.
  • 46.8958.24667 Sarnen

Altre destinazioni[modifica]

  • 46.772028.437781 Monte Titlis — Il Titlis è una montagna delle Alpi bernesi nel Canton Obvaldo. È la montagna più alta del cantone.
  • 47.00028.39832 Burgenstock — A 1.127 m s.l.m. un punto panoramico con vista su Lucerna e sul Lago dei Quattro Cantoni. Classificato come bene culturale di importanza nazionale in Svizzera.
  • Lago dei Quattro Cantoni


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]

In nave[modifica]

C'è un traghetto tra Beckenried e Gersau, sulla sponda settentrionale del Lago dei Quattro Cantoni.

Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]

La regione offre al viaggiatore molte opzioni: relax, paesaggi meravigliosi, centri storici e gite in barca, solo per citarne alcuni.

Numerose scuole di alpinismo (ad esempio Engelberg, Braunwald e Andermatt ) offrono corsi di alpinismo per principianti e avanzati.

Anche il parapendio è popolare. Ci sono molti siti di decollo (Stanserhorn, Brände, Klewenalp) e scuole specializzate anche in voli in tandem.

Sui laghi più grandi della Svizzera centrale, tutti con una qualità dell'acqua molto buona, è possibile navigare, fare surf, sci nautico, andare in canoa, remare e naturalmente nuotare.

Eventi e feste[modifica]

La Svizzera centrale è prevalentemente cattolica e di conseguenza sono la maggior parte dei giorni festivi. Questi in elenco sono i giorni festivi in aggiunta a quelli osservati in tutta la Svizzera:

  • San Bertoldo, Lucerna. 2 gennaio.
  • Epifania, Svitto e Canton Uri. 6 gennaio.
  • Festa di San Giuseppe, Nidvaldo, Svitto e Canton Uri. 19 marzo.
  • Corpus Christi. 60 giorni dopo Pasqua.
  • Festa dell'Assunzione. 15 agosto.
  • Festa del fratello Klaus, Obvaldo. 25 settembre.
  • Ognissanti. 1 novembre.
  • Immacolata Concezione. 8 dicembre.

Nel Canton Uri il 26 dicembre non è festa se il Natale cade di lunedì.

A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

Regione nazionaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.