Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Grecia > Attica > Isole del Golfo Saronico > Salamina (isola)

Salamina (isola)

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Salamina (isola)
Salamina: Baia di Kaki Vigla
Localizzazione
Salamina (isola) - Localizzazione
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Salamina è un'isola greca nel golfo Saronico, separata da uno stretto canale dalla terraferma.

Da sapere[modifica]

Salamina è un sobborgo proletario di Atene, poco affascinante, nonostante il nome evochi la famosa vittoria navale di Temistocle sui Persiani nel 480 a.c.. Tuttora ospita la più grande base navale della marina militare greca ma i Greci sono molto sospettosi con chi fotografa i loro navigli da guerra. Quindi astenetevene, se volete evitare di passare lunghe ore in guardina in attesa che arrivi un qualche agente dei servizi segreti greci (EYP) per sottoporvi a un altrettanto lungo e tedioso interrogatorio.

A dispetto di una delle etimologie, il toponimo Salamina è variamente collegato ad operazioni di guerra

Cenni geografici[modifica]

È la più estesa delle isole del golfo Argosaronico e, tra queste, la più vicina all'Attica, dalla quale è separata da circa 2 km di mare.

Il territorio dell'isola è pianeggiante, con piccoli rilievi montuosi, il più alto dei quali, Mavrovuni, nella parte meridionale dell'isola, raggiunge i 365 m.

Cenni storici[modifica]

Nel VII secolo a.C. Salamina era occupata dalla città di Megara, che da quella posizione intralciava i traffici marittimi ateniesi; era una questione talmente scottante per Atene che, secondo la tradizione, il solo parlarne esponeva addirittura al rischio della pena di morte.

Nello stretto canale che separa l'isola dal continente, le triremi greche, sotto il comando effettivo di Temistocle, sconfissero la flotta persiana di Serse nella battaglia di Salamina (480 a.C.), la più grande battaglia navale dell'antichità, cruciale per i destini politici dell'area mediterranea.

L'isola, nei giorni che precedettero immediatamente la battaglia, diede ospitalità ad un notevolissimo numero di profughi ateniesi, sfollati dalla loro città per sfuggire all'invasione persiana dopo la battaglia delle Termopili.


Territori e mete turistiche[modifica]

Salamina - Baia di "Kakì Vigla"

Centri urbani[modifica]

  • Ampelakia — La più recente località istituita nel 1998.
  • Salamina — La più antica e popolosa località istituita nel 1835. Fu capoluogo dell'isola.

Altre destinazioni[modifica]

Sull'isola sono presenti numerose spiagge adatte alla balneazione: Resti, Iliakti, Aianteio, Perani, Kiriza, Maroudi, Peristeria, Kolones, Satirli, Piriakoni, Kanakiani.

Come arrivare[modifica]

In nave[modifica]

Le comunicazioni tra l'isola e la terraferma avvengono dal Pireo, soprattutto da Perama, con frequenti collegamenti che raggiungono il porto di Paloukia.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Museo archeologico (Salamina).
  • Monastero della Faneromeni. Risalente al XVIII secolo.
  • Monastero di Haghios Nikolaos. Risalente al XVIII secolo.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Informazioni utili[modifica]

Salamina è famosa per aver dato i natali al drammaturgo ateniese Euripide.

Altri progetti