Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Penisola iberica > Spagna > Spagna centrale > Castiglia e León > Provincia di Palencia

Provincia di Palencia

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Provincia di Palencia
Castello di Ampudia
Localizzazione
Provincia di Palencia - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Provincia di Palencia - Stemma
Provincia di Palencia - Bandiera
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Provincia di Palencia (Provincia de Palencia) è una divisione amministrativa della regione Castiglia e León, nella Spagna centrale.

Da sapere[modifica]

La provincia di Palencia è nota come La Bella Desconocida, appellativo che sottolinea un turismo ancora allo stato embrionale, nonostante un potenziale di tutto rispetto. Questo potenziale si basa su un patrimonio artistico che ha la sua massima espressione nella cattedrale gotica del capoluogo ma anche su chiese e monasteri di stile romanico sparsi nei centri minori riportati più avanti. Sono presenti anche insediamenti di epoca romana sotto forma di villae rusticae. Tra queste l'esempio più importante è il sito archeologico "La Olmeda".

Il Camino de Santiago, dichiarato patrimonio mondiale dall'UNESCO, passa per la provincia di Palencia. Le tappe sono costituite dalle tre località di Frómista, Carrión de los Condes e Villalcázar de Sirga.

Il patrimonio naturale è costituito dai parchi e dalle riserve naturali della cordillera cantabrica dove sono possibili varie escursioni come la Ruta de los Pantanos itinerario di 55 km che tocca laghi naturali e artificiali. Nella zona della meseta è presente la palude de la Nava, ideale per il bird watching.

Cenni geografici[modifica]

Il territorio della provincia occupa la parte nord-occidentale della meseta, l'altipiano centrale della Spagna. Quest'area pianeggiante costituisce la regione *Tierra de Campos" caratterizzata da culture estensive, soprattutto cereali, rese possibili da opere irrigue.

Il nord della provincia è conosciuto come "Montaña Palentina" ed è costituito dalle pendici meridionali della catena montuosa della Cantabria (cordillera Cantábrica) la cui cima più elevata è rappresentata dal massiccio "Peña Prieta" (2.533 m. s.l.m.). Dal carattere assai accidentato e non di facile accesso, la "Montaña Palentina" è una destinazione ancora embrionale del turismo rurale con possibilità di escursioni a piedi in boschi secolari e parchi naturali.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Palencia — Situata sul sito della Pallantia di epoca romana, il capoluogo provinciale è celebre soprattutto per la sua magnifica cattedrale gotica.
  • Aguilar de Campóo — Celebre per il suo castello medievale, eretto su uno sperone roccioso detto Peña Aguilón e per la sottostante collegiata di San Miguel del XIV secolo.
  • Ampudia — Un antico borgo fortificato di cui rimane un possente castello.
  • Carrión de los Condes — Grazioso villaggio di 2.000 abitanti sulle sponde del rio Carrión, tappa del Camino Francés dell'itinerario di Santiago.
  • Cervera de Pisuerga — Un villaggio del nord situato a più 1.000 m. s.l.m. tra magnifichi paesaggi montani e boschi secolari.
  • Dueñas — Un borgo fortificato sulla cima di un colle pieno di interessanti monumenti come il convento de San Agustín e la chiesa Santa María de la Asunción.
  • Fromista — Villaggio di 700 abitanti circa, celebre per le sue chiese romaniche.
  • Guardo — Vanta boschi di querce secolari per altro minacciati dalle vicine miniere a cielo aperto di carbone.
  • Paredes de Nava — Un borgo agricolo con interessanti architetture religiose tra le quali spicca la chiesa di Santa Eulalia con uno stile di transizione dal romanico al gotico.
  • Saldaña — Un tipico borgo castigliano con edifici in pietra tra i quali il Palacio del Marqués de La Valdavia e un ponte del XVI secolo sul rio Carrión. Negli immediati paraggi sta il sito archeologico della villa romana La Olmeda.
  • Venta de Baños — Una città moderna con interessanti chiese del periodo visigoto, alcune costruite sul sito di templi romani come quella del vicino villaggio di Baños del Cerrato.
  • Villalcázar de Sirga — Un villaggio con meno di 200 abitanti con una celebre chiesa, Iglesia de Santa María, un esempio di tempio fortezza eretto sul finire del XII secolo dai cavalieri templari.

Altre destinazioni[modifica]

  • Laguna de la Nava de Fuentes — Una zona paludosa ove stazionano colonie di uccelli acquatici e migratori.
  • Parco naturale delle sorgenti Carrionas e sorgente Cobre-Montaña Palentina (Parque Natural de Fuentes Carrionas y Fuente Cobre-Montaña Palentina) — All'estremo nord della provincia, il parco si estende sulla catena montuosa della Cantabria e sull'alto corso dei fiumi Carrión e Pisuerga (Cueva del Cobre). Le cime dei monti sono nude masse rocciose dalle pareti a piombo mentre le pendici delle valli, meno ripide, sono spesso ricoperte di boschi.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.