Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Destinazioni a tema > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità a Cuba

Patrimoni mondiali dell'umanità a Cuba

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti in Cuba al 2019.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

Cuba ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 24 marzo 1981.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
1 L'Avana vecchia e le sue fortificazioni 1982 Culturale (iv)(v) L'Avana è stata fondata nel 1519 dagli spagnoli. Nel XVII secolo era diventata uno dei principali centri dei Caraibi per costruzioni navali. Anche se oggi è una metropoli di 2 milioni di abitanti, il suo centro storico conserva un interessante mix di monumenti barocchi e neoclassici e un insieme omogeneo di case private, con porticati, balconi, cancelli in ferro battuto e cortili interni. Capitolio havana.jpg
2 Trinidad e la 3 Valle de los Ingenios 1988 Culturale (iv)(v) Fondata nei primi anni del XVI secolo in onore della Santissima Trinità, la città era una testa di ponte per la conquista del continente americano. I suoi edifici del XVIII e XIX secolo, come il Palacio Brunet e il Palacio Cantero, sono stati costruiti nei suoi giorni di prosperità derivanti dal commercio dello zucchero. Trinidad (Kuba) 02.jpg
4 Castello di San Pedro de la Roca a Santiago de Cuba 1997 Culturale (iv)(v) Le rivalità commerciali e politiche della regione dei Caraibi nel XVII secolo hanno portato alla costruzione di questa massiccia serie di fortificazioni su un promontorio roccioso, costruite per proteggere l'importante porto di Santiago. Questo intricato complesso di fortezze, arsenali, bastioni e batterie, è il più completo e meglio conservato esempio di architettura militare ispano-americana, basata su principi di progettazione italiani e rinascimentali. Castillo del Morro by Glogg 4.jpg
5 Valle Viñales 1999 Culturale (iv) La valle di Viñales è circondata da montagne e il suo paesaggio è inframmezzato con impressionanti affioramenti rocciosi. Le tecniche tradizionali sono ancora in uso per la produzione agricola, in particolare di tabacco. La qualità di questo paesaggio culturale è rafforzata dall'architettura locale delle sue fattorie e villaggi, dove una ricca società multietnica sopravvive, illustrando lo sviluppo culturale delle isole dei Caraibi e di Cuba. Vinyales003.jpg
6 Parco nazionale sbarco del Granma 1999 Naturale (vii)(viii) il parco nazionale sbarco del Granma, con le sue terrazze marine alzate e associate allo sviluppo continuo della topografia e delle caratteristiche del carsismo, rappresenta un significativo esempio a livello mondiale di caratteristiche geomorfologiche e fisiografiche, con processi geologici ancora in corso. L'area, che si trova in ed intorno a Cabo Cruz, nel sud-est di Cuba, comprende spettacolari terrazze e scogliere e anche alcune delle scogliere più incontaminate e suggestive che si affacciano sull'Atlantico occidentale. Flora del Parque Nacional.jpg
7 Paesaggio archeologico delle prime piantagioni di caffè nel sudest di Cuba 2000 Culturale (iii)(iv) I resti delle piantagioni di caffè del XIX secolo ai piedi della Sierra Maestra sono la prova unica di una forma pionieristica di agricoltura in un terreno difficile. Gettano considerevole luce sulla storia economica, sociale e tecnologica della regione dei Caraibi e dell'America Latina. Cuba Cafetal Isabelica secadero tendal P1080169.JPG
8 Parco nazionale Alejandro de Humboldt 2001 Naturale (ix)(x) Geologia complessa e topografia varia hanno dato luogo a una varietà di ecosistemi e specie senza eguali nella zona insulare dei Caraibi e ha creato uno dei siti insulari tropicali più biologicamente diversificati sulla terra. Molte delle rocce sottostanti sono tossiche per le piante quindi le specie hanno dovuto adattarsi per sopravvivere in queste condizioni ostili. Questo processo unico di evoluzione ha portato allo sviluppo di molte nuove specie e il parco è uno dei siti più importanti dell'emisfero occidentale per la conservazione di flora endemica. Endemismo di vertebrati e invertebrati è molto alto. Alejandro de Humboldt National Park.jpg
9 Centro storico di Cienfuegos 2005 Culturale (ii)(v) La città coloniale di Cienfuegos è stata fondata nel 1819 in territorio spagnolo, ma è stata inizialmente abitata da immigrati di origine francese. È diventato un luogo di scambio per la canna da zucchero, tabacco e caffè. Situata sulla costa caraibica di Cuba sud-centrale nel cuore di canna da zucchero, mango, tabacco e caffè zona di produzione del paese, la città sviluppò inizialmente in stile neoclassico. In seguito è diventata più eclettica, ma ha mantenuto un paesaggio urbano armonioso. Tra gli edifici di particolare interesse ci sono Palazzo del Governo (municipio), Scuola di San Lorenzo, Vescovado, Palazzo Ferrer, ex Liceo e alcune case residenziali. Cienfuegos è il primo ed eccezionale esempio di un complesso architettonico che rappresenta le nuove idee di modernità, igiene e ordine nella pianificazione urbana sviluppato in America Latina nel XIX secolo. ÉdificeCienfuegos.JPG
10 Centro storico di Camagüey 2008 Culturale (iv)(v) Una delle prime sette città fondate dagli spagnoli a Cuba, Camagüey ha svolto un ruolo di primo piano come centro urbano di un territorio interno dedicato al bestiame e all'industria dello zucchero. Adagiata nella sua posizione attuale nel 1528, la città si è sviluppata sulla base di un modello urbano irregolare che contiene un sistema di grandi e piccole piazze, strade, vicoli serpeggianti e blocchi urbani irregolari, del tutto eccezionali per le città coloniali dell'America Latina che si trovano nei territori di pianura. I 54 ettari del Centro storico di Camagüey costituiscono un esempio eccezionale di insediamento tradizionale urbano relativamente isolato dalle principali rotte commerciali. I colonizzatori spagnoli seguirono influenze europee medievali in termini di tracciato urbano e tecniche costruttive tradizionali portate in America dai loro muratori e maestri di costruzione. Il territorio riflette l'influenza di numerosi stili attraverso i secoli: neoclassico, eclettico, Art déco, neo-coloniale, nonché alcuni Art Nouveau e il razionalismo. Camaguey rooftops 1.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.