Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Monti Maya
Montañas Mayas
Monti Maya in un giorno di nebbia
Stato
Altezza

Monti Maya sono una cantena montuosa nel distretto di Toledo (Belize meridionale).

Da sapere[modifica]

Chi è interessato alle forme odierne della cultura Maya troverà interessante un’escursione ai villaggi sparsi sui monti alle spalle di Punta Gorda pieni di attrattive naturali

L'attrattiva principale è costituita dai villaggi (una trentina circa), abitati da genti Maya e immersi in una lussureggiante vegetazione, solcata da numerosi fiumi e torrenti.

I Maya traggono I loro mezzi di sostentamento da un’agricoltura rudimentale e il loro stile di vita è ancora scandito dal sorgere e dal tramontare del sole. Corrente elettrica ed acqua sono arrivati da poco ed è da poco che i villaggi hanno aperto le loro porte al turismo.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

Monti Maya con al centro il Victoria Peak (la seconda vetta più alta)
  • Big Falls — Appena fuori della Southern Highway, vicino al villaggio di Big Falls, ci sono sorgenti naturali di acqua calda. Si può fare il bagno nelle fresche acque del fiume proprio sotto le cascate e quindi passare alle sorgenti di acqua calda. Usano fare così sia i locali che i turisti e nei week ends c’è abbastanza gente. Sono molte le cascate intorno al villaggio di San Antonio con invitanti piscine naturali per una nuotata.
  • Blue Creek — Nei dintorni di San Antonio si trova un torrente, il Blue Creek dalle acque color turchesi che fuoriesce da una caverna detta "Hokeb Ha Cave". Le sue rive sono coperte da lussureggiante vegetazione. Bagnarsi nelle sue acque fresche allo sbocco della caverna costituisce un’esperienza indimenticabile. Se si visita il posto nella stagione asciutta si può fare una scarpinata all’interno della grotta uscendo da un’apertura secondaria. Il villaggio di Blue Creek si trova a circa 2,5 km da San Antonio. Da lì occorrerà percorrere altri 4 km di una pista rudimentale. Il fiume scorre nell'abitato ma è meglio bagnarsi più a monte.
  • Laguna — Laguna è un villaggio di 300 abitanti a circa 17 km da Punta Gorda. Trae il suo nome dalla vicina laguna di Aguacaliente, istituita a riserva naturale. Il villaggio è fornito di corrente elettrica ed anche di alcune strutture elementari per l'accoglienza dei turisti, una delle quali è gestita dalla TEA (Toledo Ecotourism Association).
  • Pueblo Viejo — Pueblo Viejo è un villaggio ancora più ad ovest, a circa 7 km dai confini con il distretto guatemalteco di El Peten da dove fuggirono per sottrarsi al servizio militare. Il villaggio non ha né corrente elettrica né acqua corrente e ci si serve di pozzi. Gli abitanti sono dediti all'allevamento del bestiame, maiali, tacchini, vivono in libertà nei pressi del villaggio e nella giungla circostante. Non c'è da meravigliarsi che i suoi abitanti siano ancora diffidenti nei confronti del turista che sarà costretto a consumare i pasti da solo anche se osservato in continuazione da occhi curiosi e indagatori.
  • San José — Villaggio dei Maya Mopan è in posizione remota. È dotato di telefono ma non di corrente elettrica. È situato vicino alla riserva forestale del "Columbia River", un lembo di foresta pluviale ancora integro.
  • San Pedro Columbia — Tra il villaggio di San Pedro Columbia e il sito archeologico di Lubaantún vi è un giardino botanico, il Toledo Botanical Arboretum con molte specie di orchidea, palme tropicali e alberi da frutta esotica visitabile su prenotazione presso I folks di Dem Dats Doin
  • San Miguel — San Miguel è un villaggio di appena 380 persone attraversato dal "Rio grande" dove le donne Maya fanno il bucato e i bambini vi passano il tempo giocando. È un villaggio sorto nel 1950 quando alcune famiglie Maya vi si trasferirono più ad est in cerca di suoli più fertili. Con loro portavano la statua del santo patrono, San Michele per l'appunto. Il villaggio è dotato di corrente elettrica e di un edificio scolastico a fianco della chiesa. I suoi abitanti sono meno timidi e più aperti con i forestieri.
  • Santa Cruz e Santa Elena — Sono due villaggi a breve distanza l'uno dall'altro che non raggiungono insieme i 500 abitanti. Anche qui galline e tacchini scorrazzano in libertà. I due centri si trovano vicino alle rovine di Uxbenca e alle idilliache cascate del Rio Blanco formando delle piscine naturali dove è piacevolissimo fare una nuotata.

Altre destinazioni[modifica]

La più grande area naturale protetta della catena montuosa è il santuario del bacino del Cockscomb.

Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Eventi e feste[modifica]

Le "Fiestas" cattoliche sono occasioni per ballare e indossare maschere e costumi elaborati che rivelano l'influsso dell'antica tradizione Maya. Una di queste ricorrenze è la festa dei defunti a novembre. Vengono preparati cibi lasciati nelle case dei defunti, perché i Maya credono che essi ritornino ad assaggiare il cibo.

La danza del Cervo si tiene invece a Pasqua ed è accompagnata da strumenti a percussione come la marimba.

Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Nel regime alimentare dei Maya prevalgono il mais e i piselli. La carne è fornita da animali domestici come maiale e tacchino. La selvaggina comprende cinghiale, cervo e anche iguana.

Il popcorn viene tostato in casa. Dal cacao essiccato e tostato si ricavano cioccolate da bere calde o fredde, con o senza zucchero.

Un tipico piatto locale è il "caldo", brodo di pollo accompagnato da tortilla.

Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Monti Maya
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Monti Maya
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.