Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Grande Terre (Nuova Caledonia)
Vista satellitare della Nuova Caledonia
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Sito del turismo

Grande Terre è l'isola maggiore della Nuova Caledonia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

La vetta più alta è Mont Panié con i suoi 1.628 m.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

Costa occidentale[modifica]

  • Boulouparis — Proseguendo lungo la Rt1 in direzione nord si incontra il villaggio di Boulouparis a 15 km dalla Baia di San Vincenzo e 78 km da Nouméa, costellata di isolotti. È possibile campeggiare gratis in un campo attrezzati sulla spiaggia di Bouraké.
  • Bourail[1] Villaggio di 5.000 abitanti nei pressi della baia di Gouaro e della spiaggia di Poé, la più vasta di Grande Terre. Una strada interna la collega a Houaïlou sul versante orientale. Presenta un piccolo ma interessante museo sulla storia dei bagni penali.
  • Koné
  • Koumac
  • La Foa — Villaggio tra verdi campagne e con possibilità di escursioni a Sarraméa in una graziosa valletta situato a 82 km da Nouméa.
  • La Tontouta — 17 km a nord di Nouméa, La Tontouta è la località dove sta l'aeroporto internazionale. È anche la base per esplorare l'interno montuoso di Grande Terre. L'escursione al monte Humboldt (1617 m) si compie in genere in due, tre tappe trascorrendo la prima notte al rifugio del vulcano (Refuge du Vulcan) e la seconda al rifugio Humboldt a quota 1380 m.
  • Nouméa — Capoluogo dipartimentale, Nouméa si dà le arie di una "piccola Parigi".
  • Voh

Costa orientale[modifica]

Tenete presente che il versante orientale è più umido di quella occidentale ricevendo maggiori precipitazioni. La vegetazione è dunque più rigogliosa.

  • Hienghène — Capoluogo amministrativo della provincia settentrionale di Grande Terre che dista 376 km da Nouméa. Hienghène è anche un centro balneare con un tratto di litorale dominato da scogliere dalle forme fantasiose. Non a caso a Hienghène sta un club med.
  • Houaïlou — Da Houaïlou è possibile proseguire sulla costa orientale in direzione nord fino a Hienghène attraversando i villaggi di Poindimié e Touho.
  • Thio — Centro d'estrazione del nickel Thio vanta molte spiagge nei suoi dintorni. Si può raggiungere anche da Boulouparis sull'altro versante tramite una strada interna, la RP4.
  • Yaté — Piccolo villaggio sulla costa orientale, Yaté è raggiungibile da Nouméa, da cui dista 83 km, tramite la strada panoramica RP3 che si snoda tra verdi colline. La strada permette l'accesso al lago omonimo e al Parco Provinciale del Fiume Blu (Parc Provincial de la Rivière Blue). Yaté si presta per gli amanti delle escursioni a piedi o in fuoristrada. Nei suoi dintorni stanno le cascate della Maddalena (Chutes de la Madeleine) e quelle di Wadiana. È possibile campeggiare sulla spiaggia vicina alla missione di Touaourou o sulle altre tre nella penisoletta di Kwé Binyi. Purtroppo manca una strada litoranea per il villaggio di Thio descritto di seguito e per il ritorno non c'è altra scelta che percorrere a ritroso la provinciale nº 3 fino a Nouméa.

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.