Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Dipartimento di Santander
Canyon del Chicamocha
Localizzazione
Dipartimento di Santander - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Dipartimento di Santander - Stemma
Dipartimento di Santander - Bandiera
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Dipartimento di Santander è una divisione amministrativa della regione colombiana delle Ande.

Da sapere[modifica]

Parapendio a San Gil

L'industria del turismo è stata potenziata negli ultimi anni grazie soprattutto al Parco Nazionale Chicamocha con la funivia più lunga del Sud America. Entro i limiti del parco si trova il canyon omonimo, una delle meraviglie naturali della Colombia. Lungo i fiumi Fonce, Suárez e Chicamocha è possibile praticare il canottaggio mentre gli appassionati di speleologia troveranno interessante visitare grotte come El Indio, El Yeso, El Nitro.

Da visitare, poi, i vecchi centri coloniali elencati più avanti. Tra questi primeggia San Gil, considerata la capitale turistica di Santander e di tutta la Colombia orientale, grazie soprattutto ai suoi dintorni caratterizzati da boschi e abbondanza d'acqua e alla possibilità di praticare vari sport, tra cui il preferito dai più è il canottaggio sul fiume Fonce. Purtroppo lo sviluppo del turismo ha alterato fortemente la graziosa fisionomia del vecchio centro coloniale; sono state aperte grandi arterie stradali, sono stati costruiti nuovi immobili spesso dall'aspetto banale e inaugurati grandi centri commerciali.

Cenni geografici[modifica]

Il dipartimento di Santander è situato nella parte centro-orientale del paese. Confina a nord con i dipartimenti di Norte de Santander, Cesar e Bolívar, ad est con i dipartimenti di Norte de Santander e Boyacá, a sud con Boyacá, ad ovest con Antioquia e Bolívar.

A pochi chilometri dal capoluogo si innalza il vulcano noto come "El León de América", oggi assopito. Seguono i vulcani La Teta a Matanza. Separata dal corpo della catena principale, si trova, al centro del dipartimento, un insieme di montagne di media altezza, la Serranía de los Yariguies.

La maggior parte dei fiumi e dei torrenti sono affluenti del fiume Magdalena che scorre da sud verso nord sul lato occidentale del dipartimento per una lunghezza di 289 km. Il medio corso del fiume crea numerosi laghi e paludi con abbondante fauna ittica.

Secondo il censimento del 2005 il dipartimento conta 2.158.000 abitanti dei quali il 75% vive nell'area metropolitana del dipartimento. Il 63% dei comuni di Santander conta meno di 10 mila abitanti e la loro economia si fonda soprattutto sull'agricoltura.

Solo cinque comuni superano i 100.000 abitanti: Bucaramanga, Floridablanca, Barrancabermeja, Girón e Piedecuesta. 278.054 abitanti vivono in povertà e 91.071 in miseria, il resto ha condizioni buone o molto buone.

La qualità di vita più bassa si riscontra nel comune di García Rovira, dove nessuna proprietà rurale raggiunge o supera i 10 ettari. La più alta qualità della vita è invece nell'area metropolitana di Bucaramanga, la seconda a livello nazionale dopo Bogotá.

I meticci e i bianchi costituiscono il 97,72% della popolazione totale del dipartimento. gli Afro-colombiani il 2,15%, gli amerindi lo 0,13% e gli zingari lo 0,01%.

Cenni storici[modifica]

Una delle regioni della Colombia con maggiore ricchezza storica è proprio il dipartimento di Santander. Quando arrivarono i conquistatori spagnoli, la regione era abitata da diversi popoli indigeni, i Guani, gli agatáes, i Chipatáes, gli Yariguíes, decimati qualche anno dopo dal vaiolo e altre malattie portate dai conquistadores.

Il pueblo più antico di Santander è Chipatá, fondata nel 1537 da Gonzalo Jiménez de Quesada. A Socorro scoppiò la prima scintilla della Rivoluzione dei Comuneros, all'origine dell'indipendenza nazionale dal dominio spagnolo.

L'industria e il commercio fiorirono nel corso del XIX e del XX secolo, grazie alle miniere d'oro e in seguito ai giacimenti petroliferi di Barrancabermeja che determinarono un significativo flusso migratorio. Un primo arrivo di immigrati britannici, francesi e italiani si registrò nel 1830 nei territori dell'odierno Venezuela, in particolare a Maracaibo. Parecchi dei nuovi migrati si spostarono 10 anni dopo a Cúcuta e, intorno al 1850 a Bucaramanga dove si dedicarono principalmente ai commerci. Più tardi fu la volta dei tedeschi, alcuni dei quali ammassarono grandi ricchezze. Il personaggio più influente fu Geo Von Lengerke che fondò banche a Girón, Socorro e Cúcuta.

Il 13 maggio 1857 fu approvata dal Congresso di Nuova Granada la legge che istituiva lo Stato federale di Santander, trasformato nel 1886 in dipartimento con capoluogo Bucaramanga, uno statuto che mantiene ancora oggi.

Nel 1910, furono staccate le province di Pamplona, ​​Cúcuta e Ocaña che andarono a formare il nuovo dipartimento di Norte de Santander, con capoluogo Cúcuta.

Santander ha dato alla Colombia 4 presidenti di stato, il generale Custodio García Rovira nel 1814, il colonnello Manuel Fernando Serrano Uribe nel 1816, Aquileo Parra Gómez dal 1868 al 1870 e Ramón González Valencia dal 3 agosto 1909 fino al 7 agosto 1910.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 1 Barichara — Inserita nella lista dei borghi più belli della Colombia, Barichara è una cittadina di 7.000 abitanti, notevole per le sue architetture coloniali.
  • 2 Bucaramanga — Città di 500.000 abitanti, il capoluogo del dipartimento di Santander è un centro universitario con interessanti monumenti e possibilità di escursioni al canyon del Chicamocha, alle antiche miniere d'oro di Giron e all'ecoparco di San Gil.
  • 3 La Playa de Belén
  • 4 San Gil — Maggiore centro turistico del dipartimento, San Gil è apprezzata per la possibilità di praticare numerosi sport, anche estremi. In alta stagione gli alberghi della località, per quanto numerosi, non riescono a far fronte alla domanda turistica.
  • 5 San Juan de Girón — Situato all'interno dell'area metropolitana del capoluogo, San Juan de Girón conserva interessanti architetture del tempo in cui i coloni setacciavano le acque del rio dell'Oro alla ricerca del prezioso metallo.
  • 6 Socorro — Socorro è definita la "Culla della libertà d'America" ​​perché fu teatro dei moti del 1781 che sfociarono nella Revolución de los Comuneros, primo anelito di libertà dei paesi sud americani dal giogo spagnolo. Nel centro sono ancora in piedi gli edifici che videro i fatti del XVIII secolo. La Cattedrale è la terza più alta della Colombia. Oggi Socorro è famosa per le sue tradizioni gastronomiche e spuntano come funghi nuovi ristoranti.

Altre destinazioni[modifica]

  • 1 Parco nazionale del Chicamocha (Parque nacional del Chicamocha) — Famoso per la bellezza e la varietà dei paesaggi, il parco fu inaugurato nel 2006 ed è molto visitato, trovandosi il suo ingresso lungo la strada Bucaramanga-Bogotá. La sua attrattiva maggiore è costituita dal canyon lungo 167 km scavato dal fiume Chicamocha. Molto usata anche la funivia che porta in cima all'altopiano Los Santos (Mesa de los Santos) passando sopra le gole.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]

Preparazione delle hormigas culonas

I flussi migratori dei secoli precedenti hanno alterato fortemente le originarie abitudini culinarie. Alcune pietanze tipiche che hanno resistito all'urto sono:

  • Arepa de arroz pelao
  • Mute — zuppa di mais, e carne con verdure)
  • Bocadillo veleño — Dolce della tradizione indigena guava.
  • Hormigas culonas — Altra eredità della cultura indigena che trovava una fonte di proteine nelle formiche giganti.


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.