Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Grecia > Peloponneso > Corinto > Antica Corinto

Antica Corinto

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Antica Corinto
Antica Corinto
Il tempio di Apollo e l'Acrocorinto
Stato
Regione
Provincia
Sito istituzionale

Antica Corinto è situato nella Corinzia nei pressi della città moderna di Corinto.

Da sapere[modifica]

L'antica Corinto comprendeva l'area tra la montagna di Acrocorinto e la costa nel golfo. Sono visibili anche da lontano sono le sette colonne ricostruite del tempio di Apollo. Sul sito dello scavo troverete principalmente il centro storico con la piazza del mercato, con gli edifici circostanti come i bagni, le terme e i templi. Nella piazza si trova il Bema, il podio, sul quale l'apostolo Paolo indirizzò le sue parole ai Corinzi. All'esterno dell'area di scavo, dall'altra parte della strada c'è un Odeon e i resti di un teatro.

Cenni storici[modifica]

L'area è conosciuta per essere stata abitata almeno dal 6000 a.C. L'antica Corinto aveva due porti c'era il porto di Lechaion sul Golfo di Corinto, e non lontano c'era il porto di Kenchreal sul Golfo Saronico. Sin dall'antichità l'istmo era ancora considerato un ostacolo difficile da superare.

In epoca classica Corinto divenne sede dei giochi istmici che si svolgevano ogni due anni, tra aprile e maggio. La premiazione avveniva nel tempio di Poseidone con una corona di pino.

Tra il 49 e il 50 d.C. anche Corinto divenne la meta dei viaggi dell'Apostolo Paolo che nel predicare il Vangelo venne in conflitto con il potere ebraico locale che lo accusò e lo fece giudicare dal proconsole Gallio il quale considerò la questione non in contrasto con la legge romana e per questo lo lasciò libero. Egli predicò, secondo la tradizione, dal punto più alto dell'agorà, la Bema.

Corinto ha avuto il suo periodo di massimo splendore nel VI secolo a.C., la città era circondata da mura e con la costruzione dei Diolkos stava cercando di superare l'istmo. Nel 150 a.C. circa Corinto fu conquistata dai Romani, la città fu saccheggiata e in seguito ricostruita. Quindi non è sorprendente che prevalgano dei resti di epoca romana.

Corinto in una rappresentazione del 1687

Intorno al 500 d.C. le popolazioni barbare che si riversavano verso il Peloponneso passavano da qui. Pertanto venne costruito l'Hexamilion un muro protettivo, fatto di pietre recuperate dagli edifici antichi.

Successivamente, Corinto ebbe una storia variegata col passaggio di Bizantini, crociati, veneziani e infine la città venne occupata dagli ottomani. Nel 1822, la città venne liberata dai Greci ma nel 1858 fu vittima di un terremoto. La vecchia Corinto fu abbandonata e la nuova città venne ricostruita a circa 7 km sul Golfo di Corinto. Per questa ragione non ci sono edifici antichi nella città nuova.

L'Acrocorinto compare in un mito che narrava che Briareo, fece da arbitro in una disputa tra Poseidone ed Elio (il mare ed il Sole) stabilendo che l'Istmo sarebbe toccato a Poseidone e l'acropoli a Elio.

Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Sicuramente il mezzo più semplice per arrivare al sito di Corinto è l'auto. A parte la scarsa presenza di cartellonistica, per questa ragione si consiglia di utilizzare un navigatore, sul posto vi è un parcheggio gratuito.

In autobus[modifica]

Se vuoi andare all'antica Corinto (con tutti i siti archeologici e le rovine), puoi prima andare alla nuova Corinto e poi prendere un autobus da lì a quella antica. Per fare ciò, dovresti andare al centro della nuova Corinto e poi chiedere alla gente dove si trova la fermata dell'autobus. La fermata dovrebbe essere situata intorno a un bar, e l'autobus parte ogni ora, 5 minuti dopo l'ora. La destinazione dell'autobus è "APXAIA" (Arxaia) per parte vecchia. Puoi comprare un biglietto sull'autobus (1,80 €). È una buona idea rimanere sul bus un po' mentre attraversa la vecchia Corinto, perché ti offre un bel tour economico. Potresti ad esempio uscire al teatro antico (basta chiedere all'autista).

Permessi/Tariffe[modifica]

  • 1 Ingresso Antica Corinto, Archea Korinthos, +30 27410 31207, fax: +302741031480, @ . Ecb copyright.svg intero 8€, ridotto 4€.. Simple icon time.svg 08:00-15:00. Per quanto il sito ufficiale greco informi che nel periodo estivo l'orario di visita si prolungava sino al pomeriggio in realtà l'orario effettuato è dalle 08:00 alle 15:00. Purtroppo sono frequenti i cambi di programma che possono creare qualche inconveniente nel programmare la visita.
  • 2 Ingresso Acrocorinto (Ακροκόρινθος), +30 27410 31266, @ . Ecb copyright.svg 2€ intero, 1€ ridotto (feb 2018). Simple icon time.svg Lun-dom 08:00-15:00. L'orario dell'Acrocorinto è sempre uguale.


Come spostarsi[modifica]

Il sito dell'antica Corinto, una volta giunti sul posto è facilmente visitabile. Nelle giornate di maggiore afflusso il parcheggio antistante l'ingresso può essere riempito facilmente da autobus. Si consiglia il parcheggio vicino:

  • 3 parcheggio antica Corinto. Ecb copyright.svg gratuito.

Acrocorinto presenta maggiori difficoltà, non solo nella visita in sé, essendo posto in cima ad una montagna tale da richiedere un certo impegno fisico, ma soprattutto come giungere sul posto. Per chi possiede l'auto il problema è relativo, mentre se si è a piedi si suggerisce di prendere un taxi. L'idea di arrivare a piedi è sconsigliata a causa della distanza di circa 7 chilometri in salita. Si considerino anche gli orari di apertura e l'assenza, durante il tragitto di punti di ristoro.

Lo spazio per il parcheggio di fronte all'ingresso può esaurirsi facilmente nelle giornate di maggiore afflusso.

L'ingresso del sito di Corinto


Cosa vedere[modifica]

Antica Corinto[modifica]

Mappa di Corinto. I colori rappresentano le diverse età dei monumenti: 1. tempio di Apollo - 2. tempio di Ottavia - 3. tempio C - 4. agorà/forum - 5. bema - 6. templi di Ermes, Apollo, Poseidone e Eracle - 7. pantheon e tempio di Venus Fortuna - 8. stoa di nord-est - 9. stoa sud -10. Bouleuterion - 11. basilica sud - 12. basilica giuliana - 13. fontana di Pirene - 14. fontana di Glauke - 15. basilica della strada Lechaion - 16. teatro greco - 17. odeon - 18. agora nord - 19. mercato romano - 20. peribolos di Apollo - 21. strada Lechaion - 22. museo archeologico
Tempio di Apollo
  • Attrazione principale1 Tempio di Apollo. Costruito intorno al 560 a.C. in cima a una collina rocciosa, il Tempio di Apollo è uno dei primi templi dorici in Grecia. Fu restaurato nel periodo romano e dedicato al culto dell'imperatore. Nell'epoca bizantina fu trasformato in una basilica, mentre nel periodo ottomano fu parzialmente demolito e una nuova residenza del locale turco Bey fu costruita sopra il suo crepis. Oggi si sono conservate solo sette colonne in piedi. Tempio di Apollo (Corinto) su Wikipedia Tempio di Apollo (Q3561843) su Wikidata
Tempio di Ottavia
  • 2 Tempio di Ottavia (Tempio E). Il tempio misura 44x23 m ed è datato al I secolo d.C. vicino alla morte di Augusto. Subì dei mutamenti costruttivi nelle epoche successive, Pausania che ce lo descrive parlandoci della sua dedica a Ottavia, sorella di Augusto.
  • 3 Tempio C.
L'agorà
  • 4 Agorà (Forum). L'agorà era la piazza principale della città, il luogo in cui i cittadini si incontravano e discutevano. In epoca romana assunse la medesima funzione venendo però definito come foro.
La bema
  • 5 Bema. La bema è il punto in cui San Paolo predicava ai corinzi. Tale punto divenne così importante per la storia della città da essere trasformato nel medioevo in una chiesa, di cui oggi resta traccia.
Templi della parte ovest dell'agorà
  • 6 templi di Ermes, Apollo, Poseidone e Eracle (templi H, J e di Babbio Filino). Qui si trovano un gruppo di tre templi datati tra il I e il II secolo d.C. Sono ancora visibili i frontoni con iscrizioni latine.
  • 7 pantheon e tempio di Venus Fortuna.
  • 8 stoa di nord-est. Un altro luogo adibito a mercati. Molto caratteristico l'arco di epoca romana.
Stoa sud
  • 9 Stoa sud. Questo è uno dei più grandi edifici coperti dell'antica Grecia, misurava 164x25 metri, venne scoperto nel 1933 e completati gli scavi nel 1948. Aveva 71 colonne e venne costruito nel IV secolo a.C. In epoca romana venne modificato sino a snaturarsi, dato che vennero sovrapposte altre costruzioni come la basilica sud, il bouleterion e altro. La stoa venne definitivamente abbandonata nel VI secolo d.C.
Il bouleterion
  • 10 Bouleuterion. Il bouleterion è l'edificio dell'assemblea cittadina, costruito come un'espansione della stoà sud e per questo motivo si trova addossato al colonnato. Uno dei muri è circolare perché ospitava la scalinata circolare.
  • 11 basilica sud. Questo edificio si trova oltre la stoa sud.
  • 12 basilica giuliana.
fontana di Pirene
  • Attrazione principale13 Fontana inferiore di Pirene. Pirene era una ninfa che, secondo la leggenda, ha dato il nome alla fontana perché alla morte del figlio Cencrea si disperò così tanto da trasformarsi in fontana. Secondo un'altra ispirazione in questa fontana era solito abbeverarsi il cavallo Pegaso. I poeti viaggiavano fin lì per bere e ricevere ispirazione.
Sulla rocca dell'Acrocorinto vi è un'altra fontana con lo stesso nome. Fontana di Pirene su Wikipedia Pirene (Q3389191) su Wikidata
fontana di Glauce
  • 14 Fontana Glauce. La fontana Glauce fu costruita vicino al Tempio di Apollo in epoca romana. Secondo la tradizione, Glauce, figlia del re Creonte, stava per sposare l'eroe degli Argonauti Giasone. Un po' prima del suo matrimonio, Glauce ricevette un vestito avvelenato dalla moglie di Giasone Medea. Il vestito una volta indossato prese fuoco così nel tentare di salvarsi, Glauce si gettò nella fontana che porta il suo nome ma morì lo stesso assieme al padre Creonte.
  • 15 basilica della strada Lechaion. Questa basilica romana venne eretta nel I-II secolo d.C. e la sua facciata era piuttosto monumentale per la presenza di statue in figura di colossali prigionieri. Ad essa si sono sovrapposte le aree commerciali, per questa ragione sono visibili le molte stanze adibite al commercio nella via principale.
Il teatro greco
  • 16 Teatro greco di Corinto.
L'odeon
  • 17 Odeon romano (Odeion). L'Odeion romano fu costruito nel I secolo d.C., mentre nel III secolo d.C. fu trasformato in un'arena.
  • 18 agora nord. La serie di edifici è facilmente visibile all'esterno del sito, sulla strada.
  • 19 mercato romano. Edificio con la caratteristica forma a esedra.
  • 20 peribolos di Apollo. Questo edificio colonnato era un altro mercato del I secolo d.C. accanto ad esso vi erano dei bagni chiamati bagni dello spartano Euricle, secondo le descrizioni di Pausania.
La strada Lechaion
  • 21 strada Lechaion. Questa strada di ingresso a Corinto terminava nel porto di Lechaion con una distanza di 3 km. Il tratto interno al sito è lastricato.
Una delle stanze del museo
  • Attrazione principale22 Museo archeologico di Corinto (All'interno dell'area archeologica). Un aspetto importante del museo è la ceramica, la collezione si estende su tutto il mondo antico. Nel museo poi vi sono alcuni mosaici molto belli. Le statue sono per lo più di epoca romana. Vengono anche spiegate le capitali corinzie essendo madrepatria di molte altre città. Museo archeologico dell'antica Corinto su Wikipedia Museo archeologico dell'antica Corinto (Q4785384) su Wikidata
Negozi occidentali
  • 23 Negozi occidentali. Corinto era una città di grandi scambi commerciali e in epoca romana erano presenti diversi edifici adibiti al commercio.
  • 24 Heeron.

Acrocorinto[modifica]

Acrocorinto

È una rocca utilizzata sin dall'epoca arcaica come acropoli. Venne fortificata e sfruttata per lungo tempo durante la quarta crociata, dai veneziani e dagli ottomani. Oggi è una cittadella fortificata in rovina su cui è possibile ammirare i resti di una moschea ottomana, del tempio di Afrodite e della fontana di Pirene superiore. Per la visita si suggerisce un abbigliamento comodo ma soprattutto l'utilizzo dell'auto o di un taxi per raggiungerla.

Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]

  • 1 Bar e ristorante, Acrocorinto (Nello spiazzale di ingresso al sito.). Con tavolini all'aperto.
  • 2 Maras Cafe, Archea Korinthos.


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]

La strada per Acrocorinto è priva di cordoli di protezione lungo la strada, fare attenzione.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.