Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Europa > Italia > Italia meridionale > Calabria > Sentiero di Pazzano per l'Eremo di Monte Stella
Jump to navigation Jump to search

Sentiero di Pazzano per l'Eremo di Monte Stella
(Pazzano)
Grotta della Madonna di Monte Stella
Tipo itinerario
Stato
Regione
Città
Lunghezza
Dislivello salita

Il Sentiero di Pazzano per l'Eremo di Monte Stella o Schicciu è un sentiero che parte nei pressi della Fontana dei Minatori (Fontana vecchia) di Pazzano nella Vallata dello Stilaro che risale tutto il Monte Stella e arriva all'eremo di Santa Maria della Stella.

Introduzione[modifica]

Il percorso è quasi per la sua totalità pedonale ed in salita. Il sentiero fu messo in sesto insieme a delle aree pic-nic e con delle luminarie ad inizio 2000. Andava a sostituire il vecchio sentiero basiliano, non più praticato dagli anni '90 e ormai coperto dalle erbacce.

Ora (dicembre 2020) gran parte del sentiero ha le staccionate divelte ed è privo di illuminazione ma è ancora facilmente praticabile. Il tempo di percorrenza è di mezz'ora.

Quando andare[modifica]

Primavera e estate quando il terreno è asciutto e non c'è pericolo di scivolare a causa del terreno sfaldato dalle piogge.

A chi è rivolto[modifica]

Questo percorso si sviluppa per 1,3 km circa e presenta un dislivello di 284 metri. Può essere affrontato solo a piedi.

Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Dalla Strada Statale 106, all'altezza di Monasterace Marina, provenendo da Catanzaro girare a destra e prendere la strada provinciale 9 per Pazzano, Bivongi e Stilo. Proseguire fino al bivio per Bivongi e Stilo, entrambe le strade si ricongiungeranno a Pazzano. Prendendo la strada che porta a Stilo, una volta superato il paese ed entrati nel comune di Pazzano, mantenere la sinistra prendendo la strada che porta a Bivongi ed una volta arrivati a Pazzano, al bivio svoltare a destra. Quando si vedrà l'unico tornante, lì si vedrà immediatamente la Fontana dei minatori e un'area parcheggio sulla sinistra. Lasciare l'auto.

Tappe[modifica]

Il percorso comincia davanti alla 1 Fontana dei minatori. Una antica fontana a 6 bocche. Ad entrambi i lati ci sono delle scale che salgono convergendo verso un punto centrale. Da lì si sale sempre più su e si arriva ad un bivio che a destra porta al mulino idraulico 2 Vrisi. Proseguendo verso l'alto, invece, ad un certo punto si arriverà ad un muro in pietra, costeggiandolo si troverà una scala ed una volta percorsa si arriva su un piccolo ripieno una volta adibito ad area 3 Pic Nic con zona attrezzata per le griglie. Proseguendo verso ulteriori scale ci sarà un nuovo bivio. Non bisognerà prendere quello che va verso destra perché porta sulla strada provinciale 9 e alla cosiddetta "curva da Vrisi" invece bisognerà proseguire dritto superando una sorta di canale di scolo. Continuando a salire si troverà, in mezzo al sentiero, un palo per i tralicci elettrici da superare e poi, lasciandoci ad un certo punto quel che resta di una seconda area pic nic sulla destra e costeggiando anche la parte rocciosa della montagna all'interno della fitta alberatura, alle proprie spalle si scorgerà il Monte Consolino. Continuando a salire, gli alberi si diraderanno fino ad arrivare alla sommità e si incontrerà la strada asfaltata che conduce al santuario.

Dalla strada asfaltata scendere verso il basso e sulla sinistra si troverà l'4 eremo di Santa Maria della Stella

Galleria[modifica]

Nei dintorni[modifica]

Dall'eremo di Monte Stella si può proseguire verso I piani di Rufo, la Piana dei Lacchi e si può percorrere la strada sterrata che porta alla frazione Titi di Placanica e a Timpa Perciata.

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.