Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Europa > Italia > Italia meridionale > Calabria > Sentiero di Bivongi per la cascata del Marmarico
Jump to navigation Jump to search

Sentiero di Bivongi per la cascata del Marmarico
(Bivongi)
Cascata del Marmarico
Tipo itinerario
Stato
Regione
Città
Lunghezza
Tempo

Il Sentiero di Bivongi per la cascata del Marmarico è un sentiero che parte da Bivongi, costeggia la fiumara Stilaro per poi seguire il Vallone Folea e giungere nei pressi della Cascata del Marmarico.

Introduzione[modifica]

La prima parte del percorso è una strada asfaltata percorribile anche in auto, quando poi diventa sterrato si può proseguire solo con un mezzo fuoristrada e gli ultimi 20 minuti diventano un sentiero strettamente pedonale. Partendo a piedi dal paese di Bivongi il tempo di percorrenza è di due ore, partendo dalla strada sterrata è di una ora.

Quando andare[modifica]

Primavera e estate, il primo tratto asfaltato però si trova completamente sotto il sole e quindi si consiglia di sfruttare le prime ore della mattina.

A chi è rivolto[modifica]

Questo percorso si sviluppa per 8 km circa, di cui i primi 7 percorribili in auto con fuoristrada.

Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Dalla Strada Statale 106, all'altezza di Monasterace Marina, provenendo da Catanzaro girare a destra e prendere la strada provinciale 9 per Pazzano, Bivongi e Stilo. Proseguire fino al bivio per Bivongi e Stilo, scegliere Bivongi. Una volta arrivati in paese trovare le indicazioni per le cascate del Marmarico, seguendo la strada che costeggia la fiumara Stilaro che si trova alla vostra destra.

Potrete decidere di lasciare l'auto in un parcheggio accanto al campo di calcio dello U.S. Bivongi-Pazzano e da lì fare un lungo tratto di strada asfaltata a piedi (non consigliato d'estate). Altrimenti proseguire in auto fino al bivio per le cascate del Marmarico e il Parco Nicholas Green (Un punto di raccolta del "servizio cascate" che con dei fuoristrada vi porta fino al tratto esclusivamente pedonale si trova all'ingresso del Parco dove c'è un ampio parcheggio, l'altro e nel centro del paese) proseguire svoltando a sinistra per la strada che si inerpica sulla montagna.

Da questo punto la strada asfaltata è percorribile da una sola auto alla volta e lungo il percorso ci sono diverse aree di sosta per lasciar passare le auto che vengono in direzione opposta. Superato il ristorante "La Vecchia miniera" sulla destra e subito dopo un allevamento di trote si arriva ad un bivio. Una strada asfaltata che scende fino ai "Bagni di Guida" e una strada sterrata che continua la salita. A questo bivio con curva ad U c'è lo spazio per sostare a bordo strada per massimo tre auto. Lasciare l'auto.


Tappe[modifica]

Dal 1 bivio per i Bagni di Guida il sentiero sterrato comincia subito in salita, dopo 15 minuti di cammino, lasciarsi il sentiero che scende sulla destra, dopo altri 5 minuti lasciarsi alle spalle il sentiero che sale sulla sinitra e subito dopo si potrà ristorarsi sulla prima fonte d'acqua del percorso: la fonte 2 pizzicareda in località Droma . Proseguire per altri 20 minuti finché sulla propria destra comparirà un 3 ponte pedonale in cemento che attraverserà il suggestivo Vallone Folea. Qui è dove anche i fuoristrada sono costretti a fermarsi. ora il percorso sarà esclusivamente pedonale. All'altra estremità del ponte troverete delle scale e proseguite sul sentiero di sinistra. Seguite sempre il percorso e ad un certo punto troverete un nuovo ponte in legno che vi farà attraversare nuovamente il Folea. Dopo altri 5 minuti sulla vostra sinistra troverete una nuova fonte d'acqua. proseguite sempre con il Folea alla vostra destra per altri 10 minuti e superato un enorme masso monolitico sulla vostra sinistra arriverete alla base delle 4 Cascate del Marmarico.

Sicurezza[modifica]

Nei dintorni[modifica]

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.