Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Destinazioni a tema > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità in Egitto

Patrimoni mondiali dell'umanità in Egitto

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti in Egitto al 2019.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

Il Egitto ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 7 febbraio 1974.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
1 Menfi e la sua Necropoli - La piana delle Piramidi da 2 Giza a 3 Dahshur 1979 Culturale (i)(iii)(vi) La capitale del Vecchio Regno d'Egitto ha alcuni straordinari monumenti funerari, tra cui tombe rupestri, mastabas decorati, templi e piramidi. Nei tempi antichi, il sito è stato considerato una delle Sette Meraviglie del Mondo. All Gizah Pyramids.jpg
4 Antica Tebe con la sua Necropoli 1979 Culturale (i)(iii)(vi) Tebe, la città del dio Amon, fu la capitale d'Egitto durante il periodo del Medio e Nuovo Regno. Con i templi e palazzi di Karnak e Luxor, e le necropoli della Valle dei Re e la Valle delle Regine, Tebe è una testimonianza sorprendente della civiltà egizia al suo massimo splendore. Luxor temple27.JPG
Monumenti Nubiani da 5 Abu Simbel a 6 File 1979 Culturale (i)(iii)(vi) Questa eccezionale area archeologica contiene tali magnifici monumenti come il Tempio di Ramses II ad Abu Simbel e il Santuario di Iside a File (Philae), che sono stati salvati dalle acque del Nilo, grazie alla campagna internazionale lanciata dall'UNESCO, dal 1960 fino al 1980. Abu Simbel Temple May 30 2007.jpg
7 Il Cairo islamico 1979 Culturale (i)(v)(vi) Nascosto tra la moderna area urbana del Cairo si trova una delle più antiche città del mondo islamico, con le sue famose moschee, madrase, hammam e fontane. Fondata nel X secolo, è diventato il nuovo centro del mondo islamico, raggiungendo il suo periodo d'oro nel XIV secolo. Cairo-Moskee Sultan Hassan - Moskee ar-Rifai.jpg
8 Abu Mena 1979 Culturale (iv) Chiesa, battistero, basiliche, edifici pubblici, strade, monasteri, case e botteghe sono stati costruiti in questa città santa paleocristiana sulla tomba del martire Menas di Alessandria, morto nel 296 d.C. Abu Mena Ancient Monastery 05.JPG
9 Monastero di Santa Caterina ai piedi del Monte Sinai 2002 Culturale (i)(iii)(iv)(vi) Il monastero ortodosso di Santa Caterina sorge ai piedi del monte Oreb, dove, in base al Vecchio Testamento, Mosè ricevette le Tavole della Legge. La montagna è conosciuta e venerato dai musulmani come Jebel Musa. L'intera area è sacra per tre religioni del mondo: cristianesimo, islam ed ebraismo. Il monastero, fondato nel VI secolo, è il più antico monastero cristiano ancora in uso e fedele alla sua funzione iniziale. Le sue mura e i suoi edifici rivestono un grande significato per gli studiosi di architettura bizantina e le case monastero con eccezionali raccolte dei primi manoscritti cristiani e icone. L'aspro paesaggio montano, con numerosi siti e monumenti archeologici e religiosi, fa da sfondo ideale al monastero. Katharinenkloster Sinai BW 2.jpg
10 Wadi al-Hitan (Valle delle balene) 2005 Naturale (viii) Wadi Al-Hitan, Valle delle balene, nel deserto occidentale dell'Egitto, contiene i preziosi resti fossili dei primi e ormai estinti archeoceti (un sottordine di balene). Questi fossili rappresentano una delle maggiori storie di evoluzione: l'emergere della balena come un mammifero d'alto mare da una vita precedente, come un animale terrestre. Questo è il sito più importante al mondo per la dimostrazione di questa fase di evoluzione. Ritrae vividamente la forma e la vita di queste balene durante la loro transizione. Il numero, la concentrazione e la qualità di tali fossili qui è unico, come lo è la loro accessibilità e ambiente in un paesaggio affascinante e protetto. I fossili di Al-Hitan mostrano le archeoceti più giovani, nelle ultime fasi in cui persero i loro arti posteriori. Altro materiale fossile nel sito, permette di ricostruire le condizioni ambientali ed ecologiche circostanti di quel tempo. Dorudon skeleton.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Altri progetti