Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Kumburk è un sito archeologico della Boemia settentrionale, a nord di Liberec, principale città della regione.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il castello di Trosky, anch'esso un borgo abbandonato nel distretto di Semily

Le rovine di questo castello si trovano immerse in una regione geografica montuosa al confine con la Germania che porta l'accattivante nome di Český ráj (Paradiso ceco). A soli sei chilometri si erge il primo borgo abitato nei dintorni, la piccola ridente cittadina di Nová Paka. L'intero distretto di Semily é famoso per i suoi borghi e castelli abbandonati sulle cime di piccole e grandi colline. Oltre a Kumburk, che di certo è il più famoso, nella stessa regione si puó visitare un altro incantevole esempio di borgo abbandonato come Trosky

Cenni storici[modifica]

Il castello di Kumburk fu fondato nel 1325 dai signori von Wartenberg, una famiglia di nobili boemi che all'epoca dominavano le terre della Boemia settentrionale. Quasi cento anni dopo, durante le guerre che seguirono all'assassinio a Costanza di Jan Hus, il castello compare nei registri come proprietà di Hynek Krušina di Lichtenburg, un altro importante nobile della regione. A quest'ultimo si devono le fortificazioni del castello che si sviluppano a spirale seguendo il dorso naturale della collina.

Dopo le guerre ussite, il castello cambiò nuovamente proprietario; fu prima di un certo Jindrich Berka e dopo di delle famiglie Trčkové di Lipa e Smiřický von Smiřice. Nel XVI secolo il castello fu utilizzato come carcere prima che arrivassero gli svedesi, autori di ripetuti saccheggi con i quali iniziò la rapida decadenza del prestigio di Kumburk, finita con la decisione di Leopoldoo I di demolire la fortezza nel 1658.

Il castello, o meglio le rovine del castello, furono un paradiso e luogo di ispirazione per molti poeti e intellettuali del romanticismo, tra i quali Karel Hynek Macha, principale autore del romanticismo ceco a cui è qui dedicata una lapide.

Oggi il castello è gestito da un'associazione culturale che si occupa dell'organizzazione di eventi culturali entro le mura del castello, il cui ricavato viene interamente devoluto per le opere di mantenimento e restauro di Kumbruk.

Come arrivare[modifica]


Permessi/Tariffe[modifica]

Il castello è liberamente e gratuitamente accessibile durante i fine settimana, quando è lì presente il personale dell'associazione a cui il castello appartiene. Un paio di volte all'anno la stessa associazione organizza eventi storici e culturali per i quali è previsto un costo (solitamente molto basso) che varia a seconda degli eventi in programma.

Come spostarsi[modifica]

Arrivati a Syřenov, il piccolo borgo nel cui territorio si erge Kumbruk si può intraprendere a piedi il sentiero che conduce al castello. Il sentiero si snoda per circa 3 km. La regione dominata da una natura pressoché incontaminata è difficilmente visitabile in auto o con altri mezzi che non siano le proprie gambe o al massimo una bicicletta.


Cosa vedere[modifica]

Vista di una valle tra i monti del "Paradiso ceco"


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Bradlec — a pochissimi chilometri di distanza da Kumburk, Bradlec é anch'esso un sito archeologico d'importanza storica con un meraviglioso castello abbandonato.
  • Liberec — la più importante città e capoluogo della Boemia settentrionale.


Altri progetti

  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Kumburk
2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene informazioni su come arrivare, sulle principali attrazioni o attività da svolgere e sui biglietti e orari d'accesso.