Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Penisola iberica > Portogallo > Alentejo > Alentejo Centrale

Alentejo Centrale

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Alentejo Centrale
Castello di Mourão
Localizzazione
Alentejo Centrale - Localizzazione
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti

Alentejo Centrale è una subregione del Portogallo, parte della regione dell'Alentejo.

Da sapere[modifica]


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Évora — È sede di un'università seconda per antichità solo a quella di Coimbra, essendo stata fondata nel 1559.
  • Arraiolos — Dominata da una fortezza circolare, Arraiolos è conosciuta per la tessitura di tappeti di antica tradizione.
  • Estremoz — Famosa per le sue cave di marmo, già sfruttate in epoca romana, Estremoz
  • Montemor-o-Novo
  • Mora
  • Mourão — Con un'imponente fortezza che domina il lago artificiale (albufeira) di Alqueva.
  • Portel — Borgo medievale raccolto intorno ad un castello gotico del XIII secolo.
  • Redondo — Antico feudo dei duchi di Braganza con un castello alle falde della serra d'Ossa.
  • Reguengos de Monsaraz
  • Terena
  • Viana do Alentejo
  • Vila Viçosa — Famosa per il suo palazzo ducale (paço Ducal de Vila Viçosa) che fu residenza reale fino al 1910, anno dell'abolizione dell'istituto monarchico.

Altre destinazioni[modifica]

  • Juromenha — Fortezza del XVII secolo sul rio Guadiana.
  • Évora Monte — Castello del XVI secolo molto ben restaurato al tempo del regime salazariano. È situato sulla cima di una collina alta 470 m.


Come arrivare[modifica]

In treno[modifica]

  • Linha do Alentejo. "ferrovia di Alentejo" su Wikidata

In autobus[modifica]

  • Rodoviária do Alentejo. "" su Wikidata


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Cromlech di Almendres
  • 1 Cromeleque dos Almendres. Uno dei più vasti complessi megalitici d'Europa. "Almendres Cromlech" su Wikidata
  • 2 Gruta do Escoural. Grotta nota per l'arte rupestre del Paleolitico e sepolture, situata nel comune di Montemor-o-Novo, in Alentejo, in Portogallo. La prima occupazione della grotta risale al Paleolitico medio, quando gruppi di cacciatori-raccoglitori neotertaliani lo usavano come rifugio nella pratica della caccia. Basandosi su prove ossee all'interno della grotta, questi gruppi cacciavano aurni, cervi e cavalli nelle vicinanze. Successivamente, durante il periodo del Paleolitico superiore (35000-8000 aC), i residenti, costituiti da gruppi anatomicamente moderni, lasciarono importanti vestigia nella grotta.
  • 3 Anta Grande do Zambujeiro. Monumento megalitico di tipo dolmen, tra i più grandi della penisola iberica.
Fu realizzato tra il 4.000 e il 3.500 aC. Consiste in una camera singola, utilizzata durante il periodo Neolitico come luogo di sepoltura e possibili culti religiosi. La camera a forma poligonale è composta da sette enormi pietre alte 8 metri. Originariamente erano coperti da una pietra larga 7 metri. Un corridoio lungo 12 metri, largo 1,5 metri e alto 2 metri conduce alla camera. L'entrata era contrassegnata da un enorme menir decorato, attualmente nascosto.
Un gran numero di reperti archeologici rinvenuti durante gli scavi si possono trovare nel Museo di Évora. Questo monumento illustra la capacità tecnica e la complessità dell'organizzazione sociale delle popolazioni neolitiche che l'hanno costruita.


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]

Bevande[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.