Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

L'Aeroporto Internazionale di Dubai (IATA: DXB) è il più grande hub del Medio Oriente e la base di partenza della compagnia di bandiera Emirates di proprietà del governo di Dubai e della compagnia aerea low cost FlyDubai, anch'essa di proprietà del governo. L'aeroporto è cresciuto a un ritmo così furioso che i terminal attuali stanno esplodendo, specialmente durante le ore di punta intorno a mezzanotte. L'aeroporto è uno dei pochi ad avere voli non-stop verso tutti i continenti abitati, operati da Emirates, alcuni dei quali sono tra i voli non-stop più lunghi al mondo.

Da sapere[modifica]

Interno del Terminal 3

L'aeroporto di Dubai si trova nel distretto di Deira, nella parte settentrionale di Dubai. Fondato originariamente alla fine degli anni '30, questo gigantesco aeroporto è la principale porta d'accesso per gli Emirati Arabi Uniti. È l'aeroporto più trafficato del mondo per il traffico internazionale di passeggeri e il principale hub aeroportuale del Medio Oriente. La compagnia di bandiera Emirates è la principale compagnia aerea di Dubai che offre i migliori collegamenti.

Voli[modifica]

Aeroporto Internazionale di Dubai

L'aeroporto dispone di tre terminal, come segue:

      Terminal 1 — Il terminal principale (anche se non il più grande), utilizzato dalla maggior parte delle principali compagnie aeree e dai voli a lungo raggio. L'atrio D fa parte di questo terminal.
      Atrio D
      Terminal 2 — Voli regionali (principalmente la regione del Golfo Persico e l'Asia del Sud) e voli low cost, inclusi tutti i voli FlyDubai.
      Terminal 3 — Il secondo edificio più grande al mondo per superficie, questo terminal è utilizzato solo da Emirates e da alcuni voli Flydubai, parlando delle dimensioni del loro hub.
      Atrio A
      Atrio B — L'unico atrio che non può servire l'A380, quindi se il vostro volo è su quell'aereo non aspettatevi di trovarlo qui!
      Atrio C

I gate sono solitamente etichettati con il numero dell'atrio.

La maggior parte delle compagnie aeree dispone di un'area designata all'interno del proprio terminal. Per esempio. Il gruppo Lufthansa (Lufthansa, Swiss e Austrian) utilizza il Terminal 1F come check-in.


Come arrivare[modifica]

Spostarsi tra l'aeroporto di Dubai e varie parti di Dubai e Sharjah è relativamente facile e veloce. Ci sono anche opzioni per raggiungere la capitale Abu Dhabi, a solo un'ora di strada.

In auto[modifica]

Parcheggi[modifica]

Tutti i terminal dispongono di ampi parcheggi.

In metropolitana[modifica]

I terminal 1 e 3 hanno ciascuno una stazione per la linea rossa della metropolitana di Dubai; sono nella Zona 5 della linea. I treni partono ogni 10 minuti tra le 6:00 e mezzanotte, tranne il venerdì (tra le 13:00 e l'1:00).

In autobus[modifica]

Gli autobus servono tutti e tre i terminal. Ci sono autobus proprio di fronte ai gate di uscita dopo l'area ritiro bagagli, le più utili per i visitatori sono le linee 401 e 402 (3 dirham), che vanno rispettivamente ai terminal degli autobus di Al Sabkha e Al Ghubaiba. I biglietti non possono essere acquistati dall'autista, quindi dovrete acquistare la carta NOL prima di salire sull'autobus.

Emirates offre servizi di pullman complementari per i suoi passeggeri di classe economica dal Terminal 3 ad Abu Dhabi e Al Ain.

In taxi[modifica]

La maggior parte dei visitatori opta per i taxi pubblici dall'aeroporto, che utilizzano il tassametro e partono da 25 dirham. Sono prontamente disponibili appena fuori dagli arrivi. Sono sulla sinistra quando uscite dal terminal 1. Un viaggio a Dubai Marina può costare circa 100 dirham e un viaggio al centro di Abu Dhabi costa 300 dirham. Se sembrate ricchi o occidentali, il tassista potrebbe guidarvi verso una fila di limousine nere oltre la stazione dei taxi principale. In tal caso, rifiutate educatamente e prendete uno dei taxi regolari.




Come spostarsi[modifica]

I terminal 1 e 3 sono direttamente collegati tra loro tramite l'area airside (non è necessaria l'immigrazione per il trasferimento) e sono modelli di moderno design aeroportuale. Il Terminal 2 si trova dall'altra parte dell'aeroporto e ricorda gli aeroporti dei paesi in via di sviluppo, con lunghe file per il check-in, code che saltano e un passeggero su due che registra 70 kg di bagagli.

Tra il Terminal 2 e gli altri due terminal è previsto un servizio di collegamento nell'area airside poco pubblicizzato come segue:

  • 1 Appena scesi dal volo nella hall, poco prima degli sportelli immigrazione chiedete a un funzionario dov'è il collegamento con il Terminal 1 o il Terminal 3.
  • 2 Vi indirizzeranno al banco Marhaba.
  • 3 Allo sportello mostrate il vostro biglietto in entrata esistente, l'adesivo per la richiesta del biglietto, il biglietto in corso e il passaporto.
  • 4 Richiederanno al sistema di gestione dei bagagli di reindirizzare i bagagli al volo di partenza. Se il bagaglio è già passato nell'area ritiro bagagli, verrà inviato qualcuno a ritirare manualmente il bagaglio. Vi daranno una ricevuta con un nuovo numero di tracciamento, di cui avrete bisogno se il vostro bagaglio scompare.
  • 5 Quindi vi reindirizzeranno al banco "Connections". Qui riceverete un biglietto per il bus navetta.
  • 6 Andate al bus navetta per il terminal appropriato. Le corse partono ogni 20 minuti.
  • 7 Una volta arrivati al Terminal 1 o al Terminal 3 seguite le frecce "Connections" e passate attraverso i controlli di sicurezza.
  • 8 Una volta superati i controlli di sicurezza, recatevi al banco "Connections" per effettuare il check-in e ottenere le carte d'imbarco. Questo apre per il vostro volo tre ore prima della partenza.

Ci vogliono circa 60 minuti dall'atterraggio fino a raggiungere il banco "Connections" nel Terminal 1 o nel Terminal 3. Il servizio è gratuito e in nessuna fase si passa attraverso l'immigrazione. Il servizio funziona anche nella direzione opposta.

Se finiti per passare attraverso l'immigrazione verso la terraferma, si ritiene che ci siano bus navetta gratuiti che collegano i tre terminal ogni 20-30 minuti. Tuttavia, una corsa in taxi di 30 minuti potrebbe essere la vostra unica opzione. Un'opzione a basso costo per raggiungere il Terminal 2 è prendere la metropolitana per una stazione vicina, come la stazione della metropolitana di Abu Hail, e da lì prendere un taxi di 5 minuti fino al Terminal 2.

Cosa fare[modifica]

Nonostante sia uno degli aeroporti più grandi del mondo, L'Aeroporto Internazionale di Dubai ha relativamente pochi servizi o cose da vedere per i passeggeri di classe economica. L'attesa è una parte essenziale dell'aeroporto. A causa della sua crescita stellare, le strutture e le infrastrutture sono sempre tese. Aspettatevi code per praticamente tutto durante le ore di punta (intorno a mezzanotte) e aree d'attesa scomodamente affollate. Il lato positivo è che molte persone dormono negli angoli e sotto le panche, quindi l'atmosfera non è dominata da viaggiatori d'affari invadenti. Se siete stanchi e dovete aspettare, assicuratevi di avere una sveglia impostata per evitare di perdere il volo. Detto questo, se siete un passeggero di prima classe o business class con Emirates, le lounge di prima classe e business class sono note per il loro lusso opulento e occupano interi piani, rendendo Dubai uno dei migliori aeroporti al mondo per il transito di passeggeri premium.

Lounge[modifica]

  • Ahlan (Terminal 3, livello arrivi, prima del controllo passaporti).
  • Al Majis.
  • British Airways.
  • Business Class Lounge.
  • Dubai International Business Class.
  • Dubai International First Class.
  • Emirates.
    • Emirates Business Lounge.
    • Emirates First Class Lounge.
  • First Class Lounge.
  • Gulf Air.
  • Lufthansa.
  • Marhaba.
  • SkyTeam.
  • Special Handling.
  • Lounge per minori non accompagnati (Unaccompanied Minor Lounge).

Acquisti[modifica]

Negozi all'Aeroporto Internazionale di Dubai del 2018

L'aeroporto è famoso per i suoi negozi duty-free. Tuttavia, i prezzi nei negozi duty-free dell'aeroporto sono uguali o superiori a quelli che potete trovare nei numerosi centri commerciali della città. L'alcol qui è molto economico, però. L'alcol è disponibile anche presso un negozio duty free in entrata situato nell'area ritiro bagagli. La quantità di bevande alcoliche e birre non deve superare i 4 litri di bevande alcoliche, o 2 cartoni di birra (ciascuno composto da 24 lattine, non superiori a 355 ml per ogni lattina o equivalente).

Dove mangiare[modifica]

Consumazioni al tavolo nell'area Air Side del Terminal 2

Ci sono molti fast food e ristoranti raffinati situati in tutti e tre i terminal dell'aeroporto.

Terminal 1[modifica]

  • Chowking Orient Restaurant.
  • Mezze Express.
  • Nestle Toll House.
  • Taste of India.

Terminal 2[modifica]

  • Hatam.
  • Subway.
  • McDonalds.
  • KFC.
  • Paul.
  • Costa.
  • Bombay Chopati.

Terminal 3[modifica]

  • Delizie.
  • The rupee room Express.
  • Cho Gao.
  • Giraffe.
  • Jack's Bar & Grill.
  • Le Pain Quotidien.
  • Moet Champagne Bar.
  • Picnic.
  • Umaizushi.
  • Wafi Gourmet Restaurant.
  • Caviar House.
  • Cosi.
  • Heineken Lounge.
  • Ocean Basket.
  • Red Carpet Cafe & Seafood Bar.

Bar e caffetterie[modifica]

Ci sono un sacco di caffetterie e bar situati in tutti e tre i terminal dell'aeroporto.

Dove alloggiare[modifica]

Ci sono tre hotel all'interno del complesso aeroportuale. Un hotel a cinque stelle da 300 camere nell'atrio C del Terminal 1, un hotel a 4 stelle e un hotel a 5 stelle nell'atrio A del Terminal 3. L'aeroporto si trova nel quartiere Deira di Dubai che offre una vasta gamma di hotel.

Come restare in contatto[modifica]

Tutti e tre i terminal hanno accesso Wi-Fi gratuito per 30 minuti, anche se la copertura e la velocità possono essere occasionali. Ci sono terminali di computer autonomi in tutti i terminal con accesso a Internet.

Nei dintorni[modifica]

Informazioni utili[modifica]

Aviazione generale[modifica]

Dubai ospita una fiorente comunità dell'aviazione, con aerei privati e business jet che viaggiano quotidianamente tra Londra, Mosca e gli Stati Uniti. Ci sono numerosi FBO per accogliere i viaggiatori separati dai terminal commerciali e compagnie come PrivateFly e Dubai Private Jet Charter offrono voli charter su richiesta su una varietà di aerei, da Gulfstream e aerei di linea VIP a pistoni bimotore ed elicotteri per piccoli gruppi e individui.

Altri progetti

AsiaContour coloured.svg

Afghanistan · Arabia Saudita · Bahrain · Bangladesh · Bhutan · Birmania · Brunei · Cambogia · Cina · Corea del Nord · Corea del Sud · Emirati Arabi Uniti · Filippine · Giappone · Giordania · India · Indonesia · Iran · Iraq · Israele · Kirghizistan · Kuwait · Laos · Libano · Maldive · Malesia · Mongolia · Nepal · Oman · Pakistan · Qatar · Singapore · Siria · Sri Lanka · Tagikistan · Thailandia · Timor Est · Turkmenistan · Uzbekistan · Vietnam · Yemen

Stati con riconoscimento limitato: Stato di Palestina · Taiwan

Stati solo fisicamente asiatici[1]: Armenia · Azerbaigian[2] · Cipro · Georgia[2] · Kazakistan · Russia · Turchia

Stati de facto indipendenti: Abcasia[2] · Artsakh · Cipro del Nord · Ossezia del Sud[2]

Dipendenze: Australia (Isole Cocos e Keeling · Isola di Natale) — Regno Unito (Akrotiri e Dhekelia[3] · Territorio britannico dell'Oceano Indiano) — Cina (Hong Kong · Macao)

  1. Stati generalmente considerati europei sotto il profilo antropico
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Stato considerato fisicamente interamente asiatico solo da alcune convenzioni geografiche
  3. Stato o dipendenza fisicamente asiatico ma generalmente considerato europeo sotto il profilo antropico
TematicaUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma la maggior parte delle sezioni ha contenuti. Nel complesso ha almeno una buona panoramica dell'argomento.