Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa settentrionale > Danimarca > Selandia (isola) > Copenaghen > Østerbro

Østerbro

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Østerbro
(Copenaghen)
Veduta di Nordhavn
Localizzazione
Østerbro - Localizzazione
Stato
Regione

Østerbro è un quartiere di Copenaghen.

Da sapere[modifica]

Insieme al confinante quartiere di Frederiksberg ad ovest, Østerbro è stata considerata il quartiere elegante-borghese di Copenaghen sin dal 1850, quando l'espansione della città rese necessario l'abbattimento delle antiche mura. Oggi una buona percentuale dei residenti di Østerbro è costituita da giovani appena laureati che non hanno avuto difficoltà a trovar lavori ben retribuiti.

Østerbro significa approssimativamente "quartiere orientale". Deve il nome alla porta che si apriva sul lato orientale delle mura. Era una zona di prati e pascoli di cui rimane traccia nel vasto parco detto Fælledparken. Intorno la metà del XIX secolo scoppiò a Copenaghen un'epidemia di colera e questo fu il motivo che spinse famiglie benestanti a costruire ville in zona trasferendosi dal centro giudicato insalubre. Molte di queste dimore ottocentesche sono oggi sedi di rappresentanze diplomatiche.

Agli inizi del '900 furono edificati grossi stabili con appartamenti sempre destinati alla borghesia. Nordhavn, il principale porto mercantile di Copenaghen, fu aperto nello stesso periodo ma questo non tolse ad Østerbro il suo carattere distintivo d quartiere alto-borghese. Oggi Østerbro è nota soprattutto per accogliere entro i suoi limiti la statua della Sirenetta, il simbolo di Copenaghen. È un quartiere alla moda ma sicuramente meno interessante del centro propriamente detto.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

ingresso alla fortezza di Kastellet
Parco di Kastellet
  • 1 Kastellet. Kastellet è una ben preservata fortificazione a pianta pentagonale. Si trova all'interno di un parco protetto dove vanno le famiglie nei giorni di sole. Risale agli inizi del XVII secolo ma fu restaurata ed ampliata dopo essere stata quasi distrutta durante l'assedio della città operato dall'esercito svedese (1658 - 1660). Subì altri danni nel 1807 quando la flotta inglese bombardò Copenhagen. La fortezza fu oggetto di un accurato restauro in occasione del suo giubileo nel 2004. All'interno del parco sono situati la statua della sirenetta e la Fontana di Gefio. Kastellet su Wikipedia Kastellet (Q221812) su Wikidata
  • 2 Statua della piccola Sirena (Den lille Havfrue). La statua della Sirenetta, simbolo di Copenhagen, si trova su una roccia del parco Churchill, all'ingresso del porto. È opera dello scultore Edward Eriksen cui fu commissionata da Carl Jacobsen, figlio del fondatore della famosa industria di birra "Carlsberg". Elen, moglie dello scultore fece da modella. Carl Jacobsen commissionò la statua nel 1909 dopo essere rimasto affascinato da una rappresentazione teatrale dell'omonima fiaba di Hans Christian Andersen. La statua ha dimensioni estremamente ridotte, essendo alta appena un metro e 25 cm. Nel 2007 le autorità danesi annunciarono l'eventualità di trasferire la sirenetta dalla sua attuale collocazione per prevenire attacchi vandalici. L'11 settembre del 2003 fu infatti oggetto di un attacco dinamitardo. Numerosi i tentativi di staccarne i pezzi, per fortuna tutti andati a vuoto. Il 20 maggio 2007, fu trovata coperta da un burka. Statua della Sirenetta su Wikipedia Statua della Sirenetta (Q214619) su Wikidata


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.