Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Destinazioni a tema > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità nella Repubblica Democratica del Congo

Patrimoni mondiali dell'umanità nella Repubblica Democratica del Congo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti nella Repubblica Democratica del Congo al 2019.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

La Repubblica Democratica del Congo ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 23 settembre 1974.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
1 Parco nazionale di Virunga 1979 Naturale (vii)(viii)(x) Parco Nazionale Virunga (che copre una superficie di 790.000 ettari) comprende una varietà eccezionale di ambienti, dalle paludi e steppe ai nevai di Rwenzori ad un'altitudine di oltre 5.000 metri, e dalle pianure di lava alle savane sulle pendici dei vulcani. I gorilla di montagna si trovano nel parco, circa 20.000 ippopotami vivono nei fiumi e gli uccelli dalla Siberia vi trascorrono l'inverno. Virunga 01.jpg
2 Parco nazionale di Garamba 1980 Naturale (vii)(x) Savane, immense praterie e boschi del parco, intervallati da foreste a gallerie lungo le rive del fiume e le depressioni paludose, ospitano quattro grandi mammiferi: l'elefante, giraffa, ippopotamo e soprattutto il rinoceronte bianco. Anche se molto più grande del rinoceronte nero, è innocuo; ne rimangono solo circa 30 esemplari. Garamba National Park overhead.jpg
3 Parco nazionale di Kahuzi-Biega 1980 Naturale (x) Una vasta area di foresta primaria tropicale dominata da due vulcani spenti spettacolari, Kahuzi e Biega, il parco ha una variegata e abbondante fauna. Uno degli ultimi gruppi di gorilla della pianura orientale (graueri) (composti da soli circa 250 individui) vive a tra 2.100 e 2.400 metri sul livello del mare. Colubusmonkey.JPG
4 Parco nazionale di Salonga 1984 Naturale (vii)(ix) Il Parco nazionale di Salonga è la più grande riserva di foresta tropicale dell'Africa. Situato nel cuore del bacino centrale del fiume Congo, il parco è molto isolato e raggiungibile solo dall'acqua. È l'habitat di molte specie endemiche in via di estinzione, come lo scimpanzé nano, il pavone del Congo, l'elefante di foresta e il coccodrillo africano dal muso sottile o "falso". La rivière Lulilaka, parc national de Salonga, 2005.jpg
5 Riserva naturale di Okapi 1996 Naturale (x) La Riserva naturale di Okapi occupa circa un quinto della foresta dell'Ituri, nel nord-est della Repubblica Democratica del Congo. Il bacino del fiume Congo, di cui la riserva e la foresta sono una parte, è uno dei più grandi sistemi di drenaggio in Africa. La riserva contiene specie minacciate di primati e uccelli e circa 5.000 dei circa 30.000 okapi sopravvivere in natura. Ha anche alcuni impressionanti scenari, tra cui le cascate sui fiumi Ituri e Epulu. La riserva è abitata da pigmei Mbuti di tradizione nomade e i cacciatori Efe. Epulu Okapi Reserve.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Altri progetti