Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Destinazioni a tema > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità in Uganda

Patrimoni mondiali dell'umanità in Uganda

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti in Uganda al 2019.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

Il Uganda ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 20 novembre 1987.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
1 Parco nazionale impenetrabile di Bwindi 1994 Naturale (vii)(x) Situato nel sud-ovest dell'Uganda, all'incrocio tra le foreste di pianura e di montagna, Bwindi copre 32.000 ettari ed è noto per la sua eccezionale biodiversità, con oltre 160 specie di alberi e oltre 100 specie di felci. Molti tipi di uccelli e farfalle si possono trovare anche lì, così come molte specie in pericolo, tra cui il gorilla di montagna. Bwindi.JPG
2 Parco nazionale dei Monti Rwenzori 1994 Naturale (vii)(x) Il Parco nazionale dei Monti Rwenzori copre circa 100.000 ettari in Uganda occidentale e comprende la parte principale della catena montuosa del Rwenzori, che comprende terza vetta più alta dell'Africa (Monte Margherita: 5.109 m). I ghiacciai, cascate e laghi di questa regione ne fanno una delle più belle zone alpine dell'Africa. Il parco ha molti habitat naturali con specie minacciate di estinzione e di una flora ricca e insolita che comprende, tra le altre specie, il gigante di erica. Rwenzori mountains FP.jpg
3 Tombe dei re Buganda a Kasubi 2001 Culturale (i)(iii)(iv)(vi) Le tombe dei re Buganda a Kasubi costituiscono un sito che abbraccia quasi 30 ettari di collina nel quartiere di Kampala. La maggior parte del sito è agricola, coltivata con metodi tradizionali. Al suo centro sulla collina c'è l'ex palazzo del kabaka di Buganda, costruito nel 1882 e trasformato nel luogo di sepoltura reale nel 1884. Quattro tombe reali ora si trovano all'interno del Muzibu Azaala Mpanga, l'edificio principale, che è circolare e sormontato da una cupola. Si tratta di un importante esempio di una realizzazione architettonica in materiali organici, principalmente in legno, paglia, canna, canne e fango. Il significato principale del sito si trova, però, nei suoi valori intangibili di fede, spiritualità, continuità e identità. Kampala Kasubi Tombs.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Altri progetti