Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Destinazioni a tema > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità in Algeria

Patrimoni mondiali dell'umanità in Algeria

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti in Algeria al 2018.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

L'Algeria ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 24 giugno 1974.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
1 La Qal'a dei Banu Hammad 1982 Culturale (iii) In un sito montano di straordinaria bellezza, le rovine della prima capitale degli emiri Hammadid, fondata nel 1007 e demolita nel 1152, forniscono un quadro autentico di una città musulmana fortificata. La moschea, la cui sala di preghiera ha 13 navate con otto campate, è una delle più grandi in Algeria. Qalaryel.jpg
2 Tassili n'Ajjer 1982 Misto (i)(iii)(vii)(viii) Situato in uno strano paesaggio lunare di grande interesse geologico, questo sito ha uno dei gruppi più importanti di arte rupestre preistorica del mondo. Più di 15.000 disegni e incisioni che registrano i cambiamenti climatici, le migrazioni animali e l'evoluzione della vita umana ai margini del Sahara dal 6000 a.C. ai primi secoli della nostra era. Le formazioni geologiche sono di notevole interesse paesaggistico, con arenarie erose che formano le "foreste di roccia". Algerien 5 0049.jpg
3 Valle di Mzab 1982 Culturale (ii)(iii)(v) Un habitat tradizionale umano, creato nel X secolo dagli Ibaditi attorno ai loro cinque ksour (città fortificate), è stato conservato intatto nella valle Mzab (o M'Zab). Semplice, funzionale e perfettamente adattata all'ambiente, l'architettura di Mzab è stata progettata per la vita in comunità, rispettando la struttura della famiglia. Si tratta di una fonte di ispirazione per gli urbanisti di oggi. El-Atteuf Ghardaia Algeria.jpg
4 Djémila 1982 Culturale (iii)(iv) Situata a 900 m s.l.m., Djémila, o Cuicul, con i suoi forum, templi, basiliche, archi trionfali e le case, è un interessante esempio di urbanistica romana adattata ad una montagna. Ruins Djemila, Sétif Province (Algeria).jpg
5 Tipasa 1982 Culturale (iii)(iv) Sulle sponde del Mediterraneo, Tipasa fu un antico centro di commercio punico conquistato da Roma e trasformato in una base strategica per la conquista dei regni della Mauritania. Si compone di un unico gruppo di rovine fenicie, romane, paleocristiane e bizantine accanto a monumenti indigeni come la Kbor er Roumia, il grande mausoleo reale della Mauritania. Tipasa 31.jpg
6 Timgad 1982 Culturale (ii)(iii)(iv) Timgad si trova sulle pendici settentrionali dei monti Aurès e fu creato ex nihilo come colonia militare dall'imperatore Traiano nel 100 d.C. Con il suo recinto quadrato e disegno ortogonale basato sul cardo e decumano, le due vie perpendicolari che attraversano la città, è un ottimo esempio di urbanistica romana. Timgad Trajan.jpg
7 Qasba di Algeri 1982 Culturale (ii)(v) La Qasba è un genere unico di medina, o città islamica. Si trova in uno dei più bei siti costieri del Mediterraneo, con vista sulle isole dove una base commerciale cartaginese fu fondata nel IV secolo a.C. Ci sono i resti della cittadella, antiche moschee e palazzi in stile ottomano, nonché i resti di una struttura tradizionale urbana, associata ad un profondo e radicato senso di comunità. Algeri01.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Altri progetti