Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa settentrionale > Islanda > Islanda settentrionale > Mývatn

Mývatn

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Mývatn
Pseudo-cratere sulle rive del lago
Tipo area
Stato
Superficie
Sito del turismo

Mývatn è situato nella parte settentrionale dell'Islanda.

Da sapere[modifica]

Mývatn è un lago vicino ad Akureyri nell’Islanda settentrionale. Il lago si è formato durante una massiccia eruzione 2300 anni fa. Oggi l'area è conosciuta soprattutto per il gran numero di uccelli che si vedono in estate, e per le strane e suggestive formazioni vulcaniche che circondano il lago. Il nome "Mývatn" deriva dal gran numero di moscerini che si riuniscono al lago e che impressionano tanti viaggiatori.

Durante l’inverno è un luogo molto suggestivo e uno dei posti migliori dove assistere allo spettacolo dell’aurora boreale.

Cenni geografici[modifica]

Il paesaggio invernale

Durante l'ultima era glaciale gran parte del Mývatn era coperta da ghiacciai. Le eruzioni sotto il ghiaccio hanno portato alla formazione di alcune delle montagne della zona. I principali eventi vulcanici da allora si sono verificati 3800 anni fa, 2500 anni fa, 2300 anni fa, e durante una serie di eruzioni che durarono dal 1724 al 1729. Più recentemente, le eruzioni del vulcano Krafla dal 1975 al 1984 hanno prodotto nella zona nuove colate laviche. Questa attività vulcanica si manifesta oggi nel lago relativamente poco profondo, nei numerosi pseudocrateri che lo circondano, e nelle fantastiche formazioni laviche e negli altri crateri della zona.

Flora e fauna[modifica]

Date e numerose aree umide che circondano il lago c'è un numero eccezionale di uccelli acquatici, e l'area è riconosciuta come uno dei più importanti siti di bird-watching al mondo. Sul lago sono state avvistate oltre 115 specie di uccelli, tra cui tredici specie di anatre che nidificano proprio qui. La maggior parte degli uccelli nidificanti arriva a fine aprile o inizio maggio. La specie più abbondante è l'anatra ciuffata, seguita dalla moretta grigia (una specie di anatra tuffatrice) e dal fischione. Altre specie comunemente avvistate sono il quattrocchi d'Islanda, lo smergo minore, la canapiglia, il germano reale, l'anatra comune, l'anatra dalla coda lunga e l'alzavola. Le anatre arlecchino e il quattrocchi d'Islanda non si riproducono in nessun altro posto in Europa. Altri uccelli che si possono vedere sono lo svassoio (slavonia), il falàrope dal collo rosso, varie specie di strolaghe e il cigno selvatico. Uno dei motivi per cui così tanti uccelli si riuniscono nella zona del lago è dovuto all'enorme numero di insetti acquatici - si consiglia ai visitatori di portare con sé zanzariere per evitare gli insetti che si possono trovare qui.

Quando andare[modifica]

In generale, il clima della zona è meno rigido di quello che si trova altrove in Islanda. La temperatura media di gennaio si aggira sugli 0°C e a luglio la media raggiunge i 10°C. L'area è anche una delle più soleggiate dell'Islanda e le precipitazioni annuali sono di soli 0,4 metri.

Cenni storici[modifica]

Mývatn si è formato dopo una massiccia eruzione 2300 anni fa, e rimane oggi geotermicamente attivo. Il lago si trova lungo il lato occidentale della zona vulcanica che divide l'Islanda ed è un'estensione della dorsale medio-atlantica. Le caratteristiche del paesaggio sono piuttosto nuove dal punto di vista geologico, con la maggior parte del territorio modellato dall'attività che si è verificata a partire dall'ultima era glaciale.

Gli abitanti della zona circostante, chiamata Mývatnssveit, sono circa 450, ma molti altri vivono lì in estate per servire i turisti. Ultimamente si è sviluppato un movimento tra gli imprenditori locali per aumentare il turismo in inverno, così ora alcuni alberghi sono aperti anche durante la stagione invernale e vengono offerti tour, tra cui go-carting su ghiaccio, icebowling e gite in jeep sul terreno innevato.

Territori e mete turistiche[modifica]


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Il modo più semplice e veloce per visitare il lago è in automobile.

In autobus[modifica]

Ci sono anche numerosi autobus da Akureyri, Húsavík o Egilsstadir.

In bicicletta[modifica]

Per chi cerca più di un'avventura, la visita in bicicletta comporta una pedalata di 90 chilometri da Akureyri.

Come spostarsi[modifica]

Non esiste un sistema di trasporti pubblici. Se siete venuti a Myvatn in autobus, camminare, andare in bicicletta e fare l'autostop sono le migliori opzioni, ma attenzione in quanto può diventare abbastanza freddo in inverno. La strada intorno al lago è di circa 36 km. quindi la bicicletta è una buona opzione. Ci sono alcune corse locali disponibili a Skútustaðir, Vogar e Reykjahlíð (chiedete ai commessi o ai centri informazioni per i dettagli).

Cosa vedere[modifica]

Cratere di Hverfjall
Dimmuborgir
Pseudo crateri a Skútustaðagígar
Solfatare a Námaskarð
Krafla

Ci sono diversi luoghi d'interesse per i turisti intorno al lago. Il seguente elenco comprende i punti principali lungo la Ring Road, elencati in senso orario a partire da Reykjahlíð, seguiti dai siti che si trovano al di fuori della Ring Road.

  • 1 Cratere di Hverfjall (Hverfjall). Questo cratere di tefra, vecchio di 2500 anni, quasi simmetrico, è alto 463 metri e largo 1040 metri. È accessibile attraverso un sentiero che va da Reykjahlíð a Dimmuborgir. L'accesso al fondo del cratere non è consentito al fine di prevenire l'erosione - si prega di rispettare i segnali e rimanere sui sentieri segnalati.
  • 2 Dimmuborgir. Dimmuborgir, che in islandese significa "fortezze oscure", è un'area di archi vulcanici, pilastri, grotte e ponti lungo la costa orientale. Le formazioni laviche nere sono il risultato di una colata lavica di 2000 anni fa, e numerosi sentieri conducono attraverso l'area. Le crepe nel terreno nascondono spesso profonde e pericolose fessure; rimanete sui sentieri segnalati.
  • 3 Lofthellir. La grotta lavica si trova a soli 45 minuti di auto dal lago Myvatn. È lunga circa 370 metri e vanta le più grandi sculture di ghiaccio naturale attualmente conosciute in una grotta di lava islandese.
  • 4 Skútustaðagígar. Le rive lungo la sponda sud del lago ospitano molti pseudocrateri formatisi durante le eruzioni vulcaniche quando la lava scorreva sulle zone umide, dando luogo a eruzioni di vapore e formando questi crateri di medie dimensioni. Ci sono una serie di sentieri nella città di Skútustaðir che conducono attraverso questi crateri e forniscono ulteriori informazioni sulla geologia dietro queste formazioni.
  • 5 Vindbelgjarfjall. Questa vetta alta 529 m è accessibile da un sentiero lungo la strada, appena a sud della montagna. Il sentiero si snoda su un terreno generalmente pianeggiante fino alle spalle della montagna, dopo di che sale e conduce direttamente alla vetta. Il sentiero è faticoso e camminare su rocce instabili può essere duro - pianificate da quarantacinque minuti a un'ora per la salita. La vista dall'alto è straordinaria, ne vale la pena.
  • 6 Neslönd. L'area di a nord di Vindbelgjarfjarfjall, è un'area di nidificazione protetta, l'accesso durante la stagione della nidificazione è vietato; non fate escursioni a piedi o in fuoristrada per non disturbare i numerosi uccelli presenti.
  • 7 Námaskarð. Una bassa catena montuosa a circa 6 km da Reykjahlið sulla strada per Egillsstaðir. Accanto ad essa - principalmente in fondo alla collina sul lato più lontano da Reykjahlið ci sono piscine di fango caldo, solfatare, fumarole, ecc.
  • 8 Krafla. Il sito di una grande eruzione vulcanica nota come Incendi di Krafla del 1975-1984. I vari campi di lava sovrastanti danno un interessante aspetto a strisce all'area. Alcune aree dei campi di lava sono ancora fumanti, e ci sono solfatare e varie formazioni laviche. Nelle vicinanze (circa 500 m) si trova un grande cratere di esplosione chiamato Víti (che è lo stesso nome del simile cratere di esplosione di Askja). Si tratta di un sito abbastanza grande e può essere visitato in circa mezza giornata di cammino. Per trovarlo, partire da Reykjahlið, in direzione di Egillsstaðir e girare a sinistra all'indicazione dopo circa 8 km. Sono altri 7 km, un po' oltre la centrale geotermica.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]

La zona di Mývatn è nota per l'hverabrauð, un delizioso pane di melassa unico nel suo genere che viene cotto lentamente per 24 ore nel sottosuolo dal calore geotermico naturale. Questo pane viene venduto intorno all'area del lago. Inoltre, la trota affumicata locale è famosa in Islanda per il suo gusto, può essere acquistata nella maggior parte dei negozi. Ristoranti e negozi di alimentari si trovano nelle due città principali.

Dove alloggiare[modifica]

Ci sono numerose possibilità di alloggio intorno al lago Mývatn, la maggior parte delle quali si trovano nelle città di Reykjahlíð e Skútustaðir. Si va da alberghi di buona qualità a piccole pensioni.

  • Dimmuborgir Guesthouse, Geiteyjarströnd 1, +354 464 4210. Dimmuborgir Guesthouse si trova sulla sponda orientale di Mývatn. Offre cottage stanze con vista sul lago.
  • Hlíð Travel Service, Hlíð, +354 464 4103. Hlíð Travel Service ha nove stanze con bagno.
  • Stöng Guesthouse, Gistiheimilið Stöng, +354 464 4252. Pochi chilometri a sud di Mývatn, in buona posizione per andare ad esplorare i dintorni.
  • Vogafjós Guesthouse, Vogar 1, +354 464 4303. Vogafjós offre sistemazioni accoglienti in cottage di nuova costruzione. La colazione viene servita in uno speciale caffè con stalla per mucche, dove è possibile osservare le mucche che vengono munte e mangiare cibo locale..
  • Vogahraun Guesthouse, Vogahraun, +354 464 4399. Vogahraun Guesthouse è sulla sponda settentrionale di Mývatn. Bed & Breakfast e campeggio.


Sicurezza[modifica]

Come la maggior parte dei luoghi in Islanda, i visitatori dovrebbero sempre controllare le condizioni meteo e fare attenzione intorno alle aree termali. Il tempo cambia rapidamente e l'insorgere di nebbia, vento forte o una forte tempesta possono trasformare la giornata migliore in una situazione di emergenza. Allo stesso modo, le piscine termali sono spesso bollenti e dovrebbero essere affrontate con cautela, e le aree intorno alle strutture termali sono spesso instabili, per cui tutte le avvertenze e le barriere devono essere rispettate.

Non ci sono problemi di criminalità nell'area di Mývatn, ma si dovrebbero comunque prendere ragionevoli precauzioni.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.