Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Cordillera Blanca
Alpamayo (5.947 m)
Stato

Cordillera Blanca è una regione della Sierra settentrionale del Perù.

Da sapere[modifica]

Il nome Cordillera Blanca ("catena bianca" in spagnolo) di per sé suona imponente. Conosciuta per essere una delle catene montuose più grandi del mondo, la maggior parte delle sue vette misura si attesta intorno ai 6.000 m sul livello del mare. Forma una barriera naturale tra la costa e la giungla amazzonica. Ogni cima è più bella dell'altra e si possono organizzare numerose escursioni attraverso i grandi passi di montagna della Cordigliera. Le strade di montagna sono state costruite secoli fa dai nativi della regione.

Cenni geografici[modifica]

La Cordillera Blanca è una catena montuosa situata in Perù, compresa nella parte settentrionale delle Ande, a 100 km dalla costa del Pacifico, lunga circa 180 km e composta da 33 vette che superano i 6.000 m s.l.m. (è in media la catena più elevata del continente americano). Il nome deriva dalla presenza di molti ghiacciai, ma è anche chiamata Cordillera Tropical.

La vetta più elevata della Cordillera Blanca (e del Perù) è il monte Huascarán (6.768 m), una delle vette più celebri e nel contempo più pittoresche del continente è l'Alpamayo (5.947 m) situato più a nord dello Huascarán. Altre vette della catena sono il Ranrapalca, lo Huantsán, il Taulliraju, lo Huandoy, il Nevado Pisco, il Chopicalqui, il Nevado Copa, l'Urus (5.495 m).

Gran parte della Cordillera è stata compresa nel 1975 nel Parco nazionale del Huascarán, vi si può accedere pagando una tariffa di accesso ed è una delle mete più visitate del Perù.

Quando andare[modifica]

La stagione secca va da maggio a settembre, giugno e luglio con meno piogge e un clima più stabile. I dati sulla carta corrispondono al villaggio di Musho (altitudine: 3.084 m), situato ai piedi del monte Huascarán.


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa della Cordillera Blanca

Centri urbani[modifica]

  • Huaraz — La località principale nei pressi della catena, situata alle pendici occidentali a 3.091 m s.l.m. Era una bellissima cittadina fino al terribile terremoto del 1970. Sebbene il villaggio sia stato ricostruito, non è così bello come una volta.
  • Caraz

Altre destinazioni[modifica]

  • Parco nazionale del Huascarán — Un grande parco nazionale fondato nel 1975 e incluso nei Patrimoni mondiali dell'umanità in Perù con opportunità di trekking e attività ricreative all'aperto. Il parco è una riserva naturale per la straordinaria flora e fauna della regione. I paesaggi circostanti sono più che belli e la zona è anche famosa per le sue piante giganti chiamate Puyas de Raymondy, alcune delle quali misurano più di 10 metri. Sicuramente da vedere!
  • Chavín de Huantar — Le rovine di Chavín de Huantar sono uno dei siti precolombiani più antichi e conosciuti, risalenti al 1500-300 a.C. Sono un suggestivo complesso di terrazze e piazze, circondate da strutture in pietra lavorata con ornamenti zoomorfi. È raggiungibile con i mezzi pubblici o con un tour (circa 20 soles). L'ingresso è 11 soles e c'è uno sconto del 50% per gli studenti. C'è un piccolo museo del sito.
  • Yungay


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

La Cordillera Blanca, e i suoi tanti bei posti, è ora accessibile da varie strade con veicoli 4x4.


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]

Da sinistra a destra: Huandoy, Huascarán (la montagna più alta della catena) e Chopicalqui

La Cordillera Blanca e il suo Parco nazionale del Huascarán offrono ottime possibilità per il trekking.

  • Laguna Churup (Il sentiero inizia a Llupa. Ci sono frequenti combi in partenza da Huaraz. È anche possibile noleggiare un taxi e partire da Pitec). Da Llupa ci vuole circa 1 ora di cammino fino a Pitec. Da lì sono circa 2 ore in salita fino alla laguna. L'ultima parte prevede un po' di arrampicata su roccia. Dalla laguna parte un breve sentiero che porta alla più piccola Laguna Churupita. La durata complessiva è di circa 4/6 ore.
  • Laguna 69 (Il sentiero inizia in un sito chiamato Cebollapampa. C'è un combi al mattino che parte da Yungay, che dista circa 1 ora e mezza da Huaraz. È anche possibile prendere un taxi condiviso). Sono 3-4 ore dall'inizio del sentiero alla laguna. I panorami lungo la strada sono eccellenti. La durata complessiva è di circa 1/2 giorni.
  • Santa Cruz Trek (Si può iniziare da un posto chiamato Cashapampa, che dista circa un'ora da Caraz, ci sono frequenti colectivo che ci vanno. Oppure si può iniziare dall'altra parte in un luogo chiamato Vaqueria, a circa due ore da Yungay). Il trekking di Santa Cruz è il secondo trekking più popolare del Perù dopo il Cammino Inca. La durata complessiva è di circa 4 giorni.
  • Tour della Cordillera Blanca. Un itinerario che comprende tutte le principali attrazioni della Cordillera Blanca e tutti gli scorci tipici della vetta innevata dell'Alpamayo (5.947 m s.l.m.) – dichiarata la montagna più bella del mondo da una rivista alpina tedesca nel 1966. La durata complessiva è di circa 11 giorni.

Tra le sorgenti termali più importanti della zona ci sono Monterrey e Chancos, che sono state trasformate in stabilimenti termali. Distano rispettivamente 7 e 27 km dal capoluogo regionale, Huaraz.

A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

Regione nazionaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.