Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Francia > Francia sudorientale > Rodano-Alpi > Lione > Confluence

Confluence

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Confluence
(Lione)
Place Bellecour da Fourvière
Localizzazione
Confluence - Localizzazione
Stato
Regione

Confluence è il 2° arrondissement della città di Lione.

Da sapere[modifica]

L'area a sud di Perrache si sta trasformando da un'area prevalentemente industriale in uno dei quartieri più interessanti della città. C'erano due prigioni (chiuse ad aprile 2009), un mercato alimentare all'ingrosso (trasferito a Corbas nella periferia sud) e grandi magazzini e officine appartenenti alla compagnia ferroviaria nazionale SNCF. Uno dei più grandi piani di sviluppo in Europa è stato avviato pochi anni fa con la costruzione di una nuova linea di tram e l'apertura di un centro culturale (La Sucrière). Il lato occidentale della zona ora vanta una serie di nuovi edifici, molti dei quali sono interessanti pezzi di architettura contemporanea. La nuova sede per il governo della regione Rodano-Alpi è appena stata messa in servizio, e un nuovo centro commerciale è ben avviato. Una nuova fase del progetto sta per iniziare con la demolizione dell'enorme mercato all'ingrosso.


Come orientarsi[modifica]

Lyon arrondissement 2.svg


Come arrivare[modifica]

  • 1 Stazione di Lione-Perrache (Gare de Lyon-Perrache), 14, cours de Verdun (Metro A Perrache). La stazione storica, anche se ora è di minore importanza. È servita principalmente da treni regionali e alcuni nazionali. È a pochi passi da Place Bellecour e generalmente più comoda se si soggiorna nel centro della città. Stazione di Lione-Perrache su Wikipedia "stazione di Lione-Perrache" su Wikidata


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Finora c'è solo una grande attrazione: il Musée des Confluences, che ha aperto nel 2014 e sta diventando un must per la sua audacia architettonica e le sue collezioni d'arte. Altrimenti, è interessante fare una passeggiata o un giro in bicicletta per vedere come Lione possa ancora evolversi dopo 2000 anni di storia.

Rue-mercière
  • 1 Rue Mercière (Metro: Cordeliers). Questa strada pedonale a ciottoli è l'unico residuo significativo del Rinascimento a Presqu'île. Il nome della strada si riferisce all'industria dell'abbigliamento. Ci sono dei traboule che collegano la strada agli edifici della banca Saône. La strada ospita numerosi ristoranti che sono tutt'altro che buoni. "rue Mercière" su Wikidata
Hotel Dieu
  • 2 Hôtel-Dieu, place de l'Hôpital (Metro: Bellecour). Il maestoso Hôtel-Dieu era il più antico ospedale di Lione ed è uno dei più grandi edifici di Presqu'île. La facciata lungo il fiume Rodano è lunga più di 300 m. Il primo ospedale fu costruito nel 1184-1185; fu modificato diverse volte prima che Soufflot progettasse l'attuale edificio, costruito dal 1741 al 1761. La grande cupola fu completata nel 1765. L'ospedale Grange Blanche di nuova costruzione (oggi Edouard Herriot) divenne il principale centro medico della città negli anni '30. I medici di Hôtel-Dieu sono stati pionieri in numerose specialità, tra cui la radiologia (Etienne Destot), l'oncologia (Léon Bérard), la chirurgia (Joseph Gensoul, Matthieu Jaboulay) e l'ortopedia (Louis Léopold Ollier); hanno contribuito a fare di Lione il secondo centro medico del paese dopo Parigi. L'edificio non risponde più alle esigenze della medicina moderna, pertanto l'ospedale è stato chiuso nel 2010. Il suo futuro non è completamente chiaro; dovrebbe essere almeno parzialmente convertito in un hotel di lusso e in un centro commerciale. L'Hôtel-Dieu ospita il museo degli ospedali di Lione (Musée des Hospices civils de Lyon). "" su Wikidata
Place des Jacobins
  • 3 Place des Jacobins (Metro: Cordeliers/Bellecour). Lo stato di questa piazza è tipico della pianificazione urbanistica "automobile-friendly" degli anni '60: è ricoperta di asfalto, troppo perché il traffico è ragionevole. È in corso un progetto di ristrutturazione che dovrebbe dare al quadrato un aspetto più verde. L'interesse principale è la fontana centrale (1885) dell'architetto Gaspard André e dello scultore Degeorges. Le quattro statue ritraggono artisti di origine lionese: il pittore Hippolyte Flandrin (1809-1864), l'incisore Gérard Audran (1640-1703), lo scultore Guillaume Coustou (1677-1746) e l'architetto Philibert Delorme (1510-1570). "place des Jacobins" su Wikidata
Théâtre des Célestins.jpg
  • 4 Théâtre des Célestins, place des Célestins (Metro: Bellecour). Progettato da Gaspard André e inaugurato nel 1877, l'edificio ha una bella facciata in stile italiano. Nel mezzo della tranquilla piazza fuori dal teatro si trova uno strano periscopio in cui è possibile vedere forme geometriche rotanti, come un caleidoscopio. Quelle sono state effettivamente dipinte nel parcheggio sotto la piazza dal famoso artista Daniel Buren e sono riflesse da uno specchio rotante. Per entrare nel parcheggio e vedere l'altro lato, prendi la scala sulla destra quando guardi il teatro. "teatro dei Celestini" su Wikidata
Place Bellecour
Basilique Saint-Martin d'Ainay
  • 5 Place Bellecour (Metro: Bellecour). La piazza più grande in Europa. Nel centro si trova la statua equestre di Luigi XIV ("sotto la coda del cavallo" è un consueto punto d'incontro per i locali). Oltre a ciò, è piuttosto vuota, ventosa e non così piacevole. Un progetto di ristrutturazione è in corso. Tra l'angolo sud-est di Place Bellecour e il fiume Rodano si trova Place Antonin Poncet. C'era un ospedale (Hôpital de la Charité), costruito nel 1622 e demolito nel 1934. L'unico resto è il campanile (Clocher de la Charité) costruito nel 1667. "place Bellecour" su Wikidata
  • 6 Basilique Saint-Martin d'Ainay, rue de l'Abbaye d'Ainay (Metro: Ampère Victor Hugo), +33 4 72 40 02 50. Simple icon time.svg Lun-Sab 08:30-12:00, 14:30-18:00, Dom 08:30-12:00. L'unica chiesa interamente romanica di Lione, risalente all'XI-XII secolo. L'abbazia di Ainay fu una delle più potenti in Francia tra il XIII e il XVI secolo. Un must per la sua atmosfera molto piacevole. Basilica di Saint-Martin d'Ainay su Wikipedia "basilica di San Martino d'Ainay" su Wikidata
Il museo della stampa
  • 7 Museo della stampa (Musée de l'Imprimerie), 13 rue de la Poulaillerie (Metro: Cordeliers), +33 4 78 37 65 98, @ museeimp@lyon.asi.fr. Ecb copyright.svg 5€ (giu 2018). Simple icon time.svg Mer-Dom 09:30-12:00, 14:00-18:00. Un'ottima collezione di alcuni aspetti della stampa. La collezione presenta alcuni lavori particolarmente precoci e una ragionevole quantità di materiale di supporto. Sfortunatamente, la collezione è abbastanza tendenziosa rispetto alla storia locale e quindi la copertura della stampa come arte rimane purtroppo piuttosto diffusa. Minima copertura dei processi fotografici, scarsa copertura della tipografia, zero informazioni tecniche sugli sviluppi post-fisici successivi come postscript e TeX, ecc. Non c'è accesso per disabili o per i bambini (nessun ascensore e nessun passeggino permesso per motivi di sicurezza antincendio). "Musée de l'Imprimerie" su Wikidata
Museo del tessuto
  • 8 Museo delle arti decorative / Museo del tessuto (Musée des Arts Décoratifs / Musée des Tissus), 34 rue de la Charité (Metro: Ampère Victor Hugo), +33 4 78 38 42 00, @ musees@lyon.cci.fr. Ecb copyright.svg € 7, gratuito per i bambini sotto i 18 anni. (giu 2018). Simple icon time.svg Mar-Dom 10:00-12:00, 14:00-17:30. Ottimo luogo se ti piacciono i vecchi dipinti ad olio europei o le antichità egiziane, greche o mesopotamiche. Una galleria numismatica locale straordinariamente ampia. Ospitato in un edificio interessante con un piacevole cortile. Probabilmente deludente se vieni da musei più grandi come quelli di Parigi, a meno che tu non abbia una specifica storia locale o un focus antiquario. "Musée des Tissus et des Arts décoratifs" su Wikidata


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

  • 1 Rue de la République (Metro: Cordeliers/Bellecour). Questa strada pedonale è il principale punto di shopping del centro cittadino. Verificate anche Rue du Président Edouard Herriot (più costosa in generale) e Rue de Brest; queste tre strade corrono parallele l'una all'altra lungo Presqu'île.
  • Rue du Président Edouard Herriot, rue Gasparin, rue Émile Zola, rue des Archers (Metro: Bellecour). Nella "piazza d'oro" tra Place Bellecour e Place des Jacobins, troverai una serie di famosi marchi di lusso.
  • Rue Victor Hugo (Metro: Bellecour/Ampère Victor Hugo/Perrache). Marchi e trappole per turisti a sud di Bellecour.
  • 2 Rue Auguste Comte (Metro: Bellecour/Ampère Victor Hugo). Parallelamente a rue Victor Hugo, questo è dove troverete la maggior parte dei negozi di antiquariato a Lione.
  • 3 Pôle de Commerces et de Loisirs de Confluence, 7 rue Paul Montrochet (Tram: Hôtel de Région-Montrochet). Simple icon time.svg Lun-Sab 10:00-20:00. Centro commerciale con negozi di moda, ristoranti e cinema multisala, in una nuova area.
  • 4 St Antoine market, Quai St Antoine and Quai des Célestins. Simple icon time.svg Mar-Dom 07:00-13:00. L'altro grande mercato, in una parte più ricca della città. Anche alcuni produttori locali di frutta e verdura. Mangiare ostriche dalla Saona è un'occupazione molto piacevole prima del pranzo della domenica.


Come divertirsi[modifica]

  • 1 Lumière Bellecour, 12 rue de la Barre (Metro: Bellecour). Cinema indipendente. Tutti i film stranieri nella versione originale.
  • 2 Pathé, 79 Rue de la République, +33 892 69 66 96. Questa importante azienda nazionale ha quattro teatri a Lione (Cordeliers, Bellecour, Vaise, Carré de Soie) offrendo blockbuster essenzialmente americani e film francesi tradizionali. La filiale Bellecour ha film stranieri nella versione originale.


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Chez Mounier, 3 Rue les Maronniers (Sulla strada sud-est di Place Bellecour.). Ecb copyright.svg a partire da € 14. Un bouchon tradizionale (ristorante) con buon cibo a un prezzo molto ragionevole.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Hotel Victoria, 3, rue Delandine (Dietro la stazione di Perrache di fronte a Brasserie George), +33 4 78 37 57 61, fax: +33 4 78 42 91 07, @ contact@hotelvictorialyon.com. Ecb copyright.svg 51 € (giu 2018). Questo posto è senza pretese e soddisfacente. Sistemazione di valore ragionevole in una posizione comoda con un'accoglienza amichevole.

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]

  • 3 La Résidence, 18 rue Victor-Hugo. Ecb copyright.svg 92€. In pieno centro, l'albergo offre prezzi concorrenziali rispetto ad altri nei pressi di piazza Bellecour.
  • 4 Hotel Sofitel Lyon Bellecour, 20, quai Gailleton, +33 4 72 41 20 20. Ecb copyright.svg 150€. Hotel di lusso con un gran numero di sale riunioni per convegni.


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.