Wikivoyage:Associazione come forma ottimale del progetto

Da Wikivoyage.
Chi siamo > Associazione come forma ottimale del progetto
Jump to navigation Jump to search

Il progetto Wikivoyage è gestito dall'associazione Wikivoyage e.V., registrata in Germania. Perché è stato necessario fondare un'associazione per questo proposito?

Quali erano le possibilità?[modifica]

Il server, il nome del dominio e tutto ciò che ha a che fare con una struttura organizzata di un Progetto Open Content deve appartenere a qualcuno. Chi e quali erano le alternative?

Persone private[modifica]

Sicuramente il modo più semplice è quando una persona fisica noleggia un server e registra il corrispondente dominio su di esso. Questo fu l'inizio di Wikitravel.

Ditta/Società[modifica]

Una società che si occupi della manutenzione del server e sia proprietaria del dominio, alleggerisce il progetto da molte preoccupazioni di tipo finanziario, tecnico, organizzativo e legale. Ad esempio, Wikitravel attualmente è parte della "Internet Brands" una compagnia americana attiva nell'ambito dell'e-commerce.

Uso dei servizi gratuiti Wiki[modifica]

Esistono alcuni provider gratuiti di servizi Wiki come per esempio WikiA, che amministrano e impostano i nuovi progetti Wiki.

Affiliazione a un progetto affermato[modifica]

Così funziona la Wikimedia Foundation con la conosciutissima Wikipedia e i relativi Wikis.

Fondazione di una propria associazione[modifica]

Questa è sicuramente l'opzione più difficile visto l'alto numero di pratiche organizzative, legali e amministrative che bisogna sistemare.

Cernita delle alternative[modifica]

Non è un bene che un progetto wiki e l'infrastruttura che lo sorregge appartenga a uno o pochi privati come insegna il caso di Wikitravel. I privati non sono soggetti ad alcun controllo da parte della comunità e agiscono come loro aggrada. Anche noi avremmo potuto dar avvio al nostro sito in forma privata, seguendo l'esempio di WikiTravel, fatto che ci avrebbe permesso di partire con almeno sei mesi di anticipo. Abbiamo invece preferito dedicare tempo sulla forma giuridica da assegnare al nostro progetto. Abbiamo scartato quello della società commerciale perché mal si adattava allo spirito del progetto e anche in considerazione del fatto che in questo caso la comunità non avrebbe avuto nessuna voce in capitolo.

In un primo tempo ci siamo rivolti a WikiA, il provider gratuito dei servizi Wiki ma è apparso subito chiaro che un progetto di così ampio respiro come il nostro non avrebbe potuto avvalersi del servizio. All'inizio questa idea di far rientrare Wikivoyage nell'ambito di Wikimedia Foundation ci è sembrata molto seducente ma la fondazione opera in maniera molto selettiva prima di dare la propria approvazione a nuovi progetti. Inoltre tutti i progetti che hanno come scopo la creazione di una guida turistica sono respinti con la constatazione che Wikitravel è già un progetto sviluppato almeno nella sua versione in lingua inglese

È apparso chiaro che i membri della Fondazione sono a favore di progetti sotto l'insegna della licenza GFDL e non della CC-by-sa-1.0. D'altro canto noi non potevamo prescindere da quest'ultima licenza, l'unica che ci avrebbe permesso di prendere gli articoli da WikiTravel che noi stessi avevamo elaborato. Siamo così giunti alla conclusione che i fini e la gestione stessa della WikiMedia Foundation non si adattavano alle nostre necessità. Jimbo Wales, per esempio, è un membro permanente nella commissione e vi esercita una notevole influenza. Egli nomina la maggior parte dei membri e solo una minoranza è eletta dalla comunità.

Vantaggi di un'associazione[modifica]

La forma ideale del progetto provvede un libero supporto organizzativo, tecnico e legale per il progetto e si adatta completamente ai bisogni e richieste della community. C'è solo un problema: la forma ideale non esiste. Perciò abbiamo scelto la forma ottimale che è l'associazione. Non nascondiamo che esistono anche numerosi svantaggi. Ma secondo la nostra opinione prevalgono i vantaggi:

  • Le decisioni vengono prese in modo trasparente e democratico.
  • Chiunque può iscriversi all'associazione influendo così sulle decisioni.
  • Gli obiettivi dell'associazione, il suo meccanismo riguardo le decisioni e la sua organizzazione sono chiaramente definiti dai suoi articoli legalmente validi.
  • Un'associazione registrata (almeno in Germania) è considerata un entità legale.
  • In caso di dispute legali per rovina sarà "disponibile" solo la proprietà ma non gli averi personali dei membri.
  • Un'associazione registrata è prevedibile nelle sue azioni e perciò più affidabile di una persona privata o società.
  • Un'associazione non-profit può ricevere donazioni più facilmente di una persona privata.
  • L'ammontare delle spese viene equamente distribuito tra tutti i membri.
  • Non c'è pericolo che il proprietario dell'infrastruttura del progetto assuma un atteggiamento dittatoriale verso la Community.
  • I membri dell'associazione autorizzati a rappresentarla al pubblico sono legati agli articoli dell'associazione e alle direttive dei consigli generali. In caso di inosservanza, l'esonero da parte dell'assemblea generale può essere rifiutato, e in casi estremi si può impugnare la responsabilità personale nei confronti dei singoli membri del consiglio.