Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Destinazioni a tema > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità in Armenia

Patrimoni mondiali dell'umanità in Armenia

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti in Armenia al 2019.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

L'Armenia, luogo esotico del Caucaso, meta preferita delle vacanze russe è un piccolo stato senza sbocco sul mare tra Georgia, Turchia e Azerbaigian. Questo piccolo lembo di terra racchiude bellezze artistiche e tradizioni antichissime uniche al mondo.

Patria del cristianesimo ortodosso armeno, una delle chiese sorelle della chiesa di Roma e una delle più antiche chiese cristiane al mondo, l'Armenia è celebre essenzialmente per due aspetti: le sue chiese mozzafiato e i suoi ameni paesaggi alle pendici del Caucaso.

L'Armenia ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 5 settembre 1993 e non è un caso che i siti UNESCO qui riconosciuti rendano merito proprio di questi due importanti aspetti della nazione. Nella lista ritroviamo alcuni antichissimi monasteri cristiani immersi in un paesaggio indimenticabile per chi ci è stato.

Ancora più della bellezza artistica degli edifici visibili, ciò che questi siti testimoniano e cercano di rendere omaggio a una cultura misteriosa e antichissima, da sempre schiacciata dalle manie di conquista dei popoli vicini ma sempre sopravvissuta e fedele a se stessa e alla sua lunga storia.

Non bisogna dimenticare che oltre ai siti culturali e archeologici visibili, l'UNESCO ha riconosciuto alcuni altri patrimoni mondiali dell'umanità che ha inserito nella categoria dei "Patrimoni intangibili". Tra questi troviamo il famoso pane sottile armeno, quasi un'enorme piadina che da sempre costituisce il cibo dei poveri e dei viandanti di passaggio per le montagne armene. Altri patrimoni intangibili sono l'epica armena, e lo strumento musicale tipico armeno, il duduk.

Anche nel caso dell'Armenia, collegando i siti UNESCO, riusciamo a farci un'idea generale dell'intera nazione, del suo popolo e della sua cultura. Si tratta di un popolo che ancora lontano dagli standard di sviluppo raggiunti dal vicino occidente, si è sempre basato su una saldissima fede cristiana in una terra dalla lunga tradizione musulmana, su cibi poveri e semplici da preparare con gli elementi che la stessa aspra natura offre e sui frequenti e intensi momenti di convivialità rasserenati dai canti popolari tramandati per via orale e accompagnati dalla musica tradizionale del duduk.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
Monasteri di 1 Haghpat e 2 Sanahin 1996, 2000 Naturale (ii)(iv) Questi due monasteri furono importanti centri di conoscenza nella regione a partire dal periodo di prosperità durante la dinastia Kiurikian (dal 10° al 13° secolo). Sanahin in particolare era rinomata per la sua scuola di miniatori e calligrafi. I due complessi monastici rappresentano il più grande sviluppo dell'architettura religiosa armena, il cui stile unico si elaborò da una combinazione di elementi dell'architettura ecclesiastica bizantina e quella tradizionale della regione caucasica. Armenia Haghbat.jpg
3 Monastero di Geghard e Alta Valle dell'Azat 2000 Culturale (ii) Il monastero di Geghard contiene diverse chiese e tombe, molte delle quali scavate nella roccia, che illustrano l'apice dell'architettura medievale armena. Il complesso degli edifici medievali è situato in un paesaggio di straordinaria bellezza naturale, circondato da rupi altissime. Geghard entrance-IMG 2525.JPG
4 Cattedrale e chiese di Echmiadzin

5 Sito archeologico di Zvartnots

2000 Culturale (ii)(iii) La cattedrale e le chiese di Echmiadzin e i resti archeologici di Zvartnots illustrano l'evoluzione e lo sviluppo tipo di chiesa armena a cupola centrale e con struttura a croce, che ha esercitato una profonda influenza sullo sviluppo architettonico e artistico nella regione. Etchmiadzin cathedral.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Altri progetti