Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Tematiche turistiche > Destinazioni a tema > Patrimoni mondiali dell'umanità > Patrimoni mondiali dell'umanità in Andorra

Patrimoni mondiali dell'umanità in Andorra

Jump to navigation Jump to search

Questa è la lista dei Patrimoni mondiali dell'umanità presenti in Andorra al 2019.

Introduzione[modifica]

Logo UNESCO
Bandiera nazionale

L'Andorra ha accettato la Convenzione UNESCO per i Beni dell'Umanità il 3 gennaio 1997. Il paesaggio culturale di Madriu Perafita Claror, iscritto dal 2004, è l'unico sito protetto nel territorio del principato. Tuttavia sono in corso importanti discussioni e collaborazioni con l'UNESCO per quanto riguarda il riconoscimento di patrimoni intangibili.

Negli ultimi anni l'UNESCO sta cercando di rafforzare la partecipazione di Andorra al GEFI , il programma internazionale inerente lo sviluppo dei sistemi d'istruzione nel mondo. Andorra ha in questo caso un importante patrimonio dal punto di vista linguistico, essendo praticamente il paese trilingue (francese, spagnolo e andorrano) e avendo una lunga tradizione nell'insegnamento di altre lingue straniere con metodi tra i più avanzati d'Europa. Più volte ci si è riferiti a questa caratteristica culturale di Andorra, come al secondo patrimonio UNESCO del paese.

Il portale unesco.ad offre, inoltre, notizie dettagliate sui rapporti tra Andorra e l'UNESCO e segnala moltissimi eventi legati alla collaborazione tra i due soggetti.

Lista dei patrimoni dell'umanità[modifica]

Sito Anno Tipo Criteri Descrizione Immagine
1 La valle Madriu Perafita Claror 2004 Culturale (v) Il paesaggio culturale di Madriu Perafita Claror offre una prospettiva microcosmica del modo in cui le persone hanno raccolto le risorse degli alti Pirenei nel corso dei millenni. I suoi sensazionali paesaggi glaciali di scogliere scoscese e ghiacciai, con alti ampi pascoli e ripide valli boscose, si estende su una superficie di 4.247 ettari che corrisponde al 9% della superficie totale del principato. Esso riflette i cambiamenti passati in termini di clima, benessere economico e sistema sociale, così come la persistenza della pastorizia e di una forte cultura di montagna, in particolare la sopravvivenza di un sistema di terre di proprietà comunale risalente al XIII secolo. Il sito dispone di abitazioni, particolari insediamenti estivi, campi terrazzati, percorsi lastricati e testimonianze della fusione del ferro. Refuge perafita andorra.jpg
Legenda Unesco
(i) Rappresentare un capolavoro del genio creativo dell'uomo.
(ii) Mostrare un importante interscambio di valori umani in un lungo arco temporale o all’interno di un'area culturale del mondo, sugli sviluppi dell'architettura, nella tecnologia, nelle arti monumentali, nella pianificazione urbana e nel disegno del paesaggio.
(iii) Essere testimonianza unica o eccezionale di una tradizione culturale o di una civiltà vivente o scomparsa.
(iv) Costituire un esempio straordinario di una tipologia edilizia, di un insieme architettonico o tecnologico o di un paesaggio che illustri uno o più importanti fasi nella storia umana.
(v) Essere un esempio eccezionale di un insediamento umano tradizionale, dell’utilizzo di risorse territoriali o marine, rappresentativo di una cultura (o più culture) o dell’interazione dell’uomo con l’ambiente, soprattutto quando lo stesso è divenuto per effetto delle trasformazioni irreversibili.
(vi) Essere direttamente o materialmente associati con avvenimenti o tradizioni viventi, idee o credenze, opere artistiche o letterarie dotate di un significato universale eccezionale.
(vii) Presentare fenomeni naturali eccezionali o aree di eccezionale bellezza naturale o importanza estetica.
(viii) Costituire una testimonianza straordinaria dei principali periodi dell’evoluzione della terra, comprese testimonianze di vita, di processi geologici in atto nello sviluppo delle caratteristiche fisiche della superficie terrestre o di caratteristiche geomorfiche o fisiografiche significative.
(ix) Costituire esempi significativi di importanti processi ecologici e biologici in atto nell’evoluzione e nello sviluppo di ecosistemi e di ambienti vegetali e animali terrestri, di acqua dolce, costieri e marini.
(x) Presentare gli habitat naturali più importanti e significativi, adatti per la conservazione in situ della diversità biologica, compresi quelli in cui sopravvivono specie minacciate di eccezionale valore universale dal punto di vista della scienza o della conservazione.

Altri progetti