Stato Mon

Da Wikivoyage.
Asia > Sud-est asiatico > Birmania > Stato Mon
(Reindirizzamento da Mon (stato))
Stato Mon
Stato Mon
Localizzazione
Stato Mon - Localizzazione
Bandiera
Stato Mon - Bandiera
In breve
Stato: Birmania
Capoluogo: Moulmein
Superficie: 12.155 km²
Abitanti: 2.800.482 (2010)

link=//tools.wmflabs.org/wikivoyage/w/poimap2.php?lat=16.484722222&lon=97.625833333&zoom=auto&layer=M&lang=it&name=Stato Mon 16°29'05"N 97°37'33"E 

Stato Mon costituisce una divisione amministrativa della Birmania.

Introduzione[modifica]

Cenni geografici[modifica]

L'ardita Pagoda di Kyaikhto costruita sulla sommità di un macigno roccioso
Shampoo Island vicino Moulmein

Lo stato di Mon confina ad est con lo Stato Karen, a nord e ad ovest con la Regione di Bago e a sud con la Regione di Tanintharyi. Per un breve tratto ad est confina anche con la provincia di Kanchanaburi in Thailandia. A Ovest si affaccia sul mar delle Andamane con un litorale di 566 km al largo del quale stanno alcune isole.

Cenni storici[modifica]

I Mon sono un popolo di antico insediamento nell'odierna Birmania. Probabilmente vi si stanziarono nel 1500 a.C. Secondo la tradizione essi fondarono lo stato di Suwarnabhumi menzionato negli editti dell'imperatore Ashoka. Nel III secolo fondarono un nuovo regno con capitale Thaton I Mon si convertirono al Buddismo Theravada nel VI secolo d.C. In seguito essi fondarono il regno di Dvaravati che prosperò intorno al 1.000 d.C., prima di essere saccheggiato dall'impero Khmer. Fu allora che i Mon fuggirono ad Ovest nell'odierna Birmania, dove fondarono nuovi regni che però furono erosi da nuove migrazioni di popoli, i Birmani che provenivano dall'altopiano tibetano e i Thai scesi dallo Yunnan.

Nel 1757 l'ultimo regno indipendente dei Mon cadde nelle mani dei Birmani

Gli Inglesi si impadronirono della Birmania meridionale nel 1824 al termine della I guerra anglo birmana. I Mon combatterono al loro fianco perché avevano ricevuto garanzie per una forma di autogoverno. Fu allora che molti dei Mon che erano emigrati in Thailandia tornarono di nuovo in Birmania sotto la tutela degli Inglesi. Questi però si guardarono bene dall'adempiere le promesse fatte anteguerra.

Nel 1947 i Mon intrapresero la lotta armata dopo che il 1° ministro birmano U Nu aveva opposto un secco rifiuto alle loro istanze di autonomia. I separatisti fondarono il "Fronte del Popolo Mon", organizzazione che fu assorbita nel 1962 nel NMSP (Nuovo Partito per lo Stato di Mon). Fin dal 1949, le zone montuose al confine con la Thailandia pervennero sotto il controllo dell'ala militare del partito il "Fronte di Liberazione Nazionale dei Mon" (MNLF). Il fronte ha combattuto, oltre alle forze governative, anche gli insurrezionisti Karen per il controllo dei posti di frontiera con la Thailandia che avrebbe permesso loro di autofinanziarsi esigendo una specie di dazio sulle merci in entrata e in uscita.

Nel 1974, la giunta militare al potere in Birmania procedette alla creazione dello stato di Mon con territori sottratti alle regioni di Tanintharyi e di Bago. Ciò nonostante la resistenza continuò fino al 1995 quando fra il regime e il Fronte si addivenne ad un armistizio. Nell'anno seguente fu fondata la Lega per l'Unità dei Mon. Le truppe della giunta militare hanno però violato ripetutamente i termini dell'accordo. Le organizzazione umanitarie hanno denunciato ripetutamente il regime di Yangon per violazioni dei diritti Umani nello stato di Mon incluso il lavoro forzato, la deportazione degli abitanti dei villaggi, la confisca delle terre e violenze sessuali perpetrate dai militari sulle donne etc.


Territori e mete turistiche[modifica]

L'ardita Pagoda di Kyaiktiyo costruita sulla sommità di un macigno roccioso in bilico su un burrone

Centri urbani[modifica]

  • Moulmein (o Mawlamyine) — La capitale dello stato Mon e la sua città più popolosa.
  • Pagoda di Kyaiktiyo (pagoda kyaik-isi-yo) — Un luogo di culto dove su un macigno in precario equilibrio è stata costruita un'ardita pagoda al cui interno è custodita una reliquia del Budda. Secondo i credenti, sarebbe appunto questa reliquia (una ciocca di capelli come al solito) che con il suo potere divino permetterebbe alla costruzione e al masso su cui posa di rimanere in equilibrio.
  • Thaton — Antica capitale del regno dei Mon che fu un fiorente porto tra il VI e il X secolo d.C in relazioni commerciali con Sri Lanka e l'India meridionale.
  • Ye — Terza città per popolazione. Si trova in una zona ricca di risorse, specialmente di teck, di Caucciù e di Betel. È dotata di un vecchio aeroporto e a Ye comincia una ferrovia che la collega a Tavoy.

Altre destinazioni[modifica]

  • Thanbyuzayat War Memorial — Collegato dal ponte sul fiume Kwai.


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti