< Utente:Codas

Codas/Sandbox

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Codas/Sandbox
(AR) دبيّ
Immagini di Dubai
Stato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
Fuso orario
Posizione
Mappa degli Emirati Arabi Uniti
Codas/Sandbox
Codas/Sandbox
Sito del turismo
Sito istituzionale

Dubai è uno dei sette Emirati Arabi Uniti.

Da sapere[modifica]

Dubai è il secondo emirato per grandezza degli Emirati Arabi Uniti, vanta una superficie di 3.900 km², si affaccia sul Golfo Persico e conta più di 4 milioni di abitanti.

Dubai è una metropoli cosmopolita e una città globale nella penisola arabica. La città è una delle dieci destinazioni turistiche più popolari al mondo. È anche considerata una delle città più moderne e progressiste del Medio Oriente - certamente nel mondo arabo - ed è anche talvolta soprannominata "Città dell'oro" a causa dell'essere storicamente un centro per il commercio dell'oro e per aver avuto una rapida trasformazione da un deserto in una città lussuosa.

La città offre sia intuizioni sulla vecchia storia mercantile che con le perle degli arabi di Deira e Bur Dubai, sia sul nuovo moderno grattacielo e sulla vivace vita di Jumeirah e Jebel Ali. A volte Dubai viene erroneamente considerato un paese, tuttavia è un Emirato e fa parte degli Emirati Arabi Uniti e ne è il centro finanziario.

Dubai è anche considerato un hub commerciale e culturale del Medio Oriente, un hub di trasporto globale che ha attirato l'attenzione del mondo attraverso molti grandi progetti di costruzione innovativi ed eventi sportivi. La città è simboleggiata dai suoi grattacieli, incluso l'edificio più alto del mondo, il Burj Khalifa, oltre a progetti di sviluppo ambiziosi tra cui isole artificiali, hotel di lusso di classe mondiale e alcuni dei centri commerciali più grandi e straordinariamente moderni del mondo.

Cenni geografici[modifica]

A sole cinque ore di volo dall'Europa e tre ore dalla maggior parte del Medio Oriente, dal Vicino Oriente e dal subcontinente indiano, Dubai è una breve pausa per lo shopping, feste, prendere il sole, ristoranti, eventi sportivi e anche alcuni piaceri peccaminosi. Si trova nel bel mezzo del Medio Oriente ed è considerata un ottimo posto dove fermarsi per chi viaggia da est a ovest o da ovest a est.

Dubai è caratterizzata da un vasto paesaggio desertico che si trasforma in uno stile futuristico di grattacieli lungo la costa.

Quando andare[modifica]

 Clima gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic
 
Massime (°C) 24 25,4 28,2 32,9 37,6 39,5 40,8 41,3 38,9 35,4 30,5 26,2
Minime (°C) 14,3 15,4 17,6 20,8 24,6 27,2 29.9 30,2 27,5 23,9 19,9 16,3
Precipitazioni (mm) 18,8 25 22,1 7,2 0,4 0 0,8 0 0 1,1 2,7 16,2

La città di Dubai è situata su una fascia costiera delimitata dal deserto e diventa molto calda d'estate. È asciutta nei giorni più caldi e umida nei giorni più freddi in estate. Il clima più fresco e piacevole dura da fine settembre a inizio maggio (anche se non è sempre piacevole), con temperature giornaliere da ottobre a gennaio e da marzo a maggio con 20–25 °C, ma preparatevi per le fredde temperature notturne. D'inverno la temperatura di notte è di solito da 10 a 16 °C. Da maggio a settembre, il sole è intenso e in agosto le temperature possono toccare i 54 °C in città e anche più alte nel deserto. Il caldo, unito a un'umidità di 60% -70% vicino alla costa, preclude efficacemente la maggior parte delle attività all'aperto per le ore di luce durante l'estate. Estate e inverno sono effettivamente le uniche due stagioni evidenti che la città vive.

Da dicembre ad aprile generalmente si producono le precipitazioni più elevate, anche se di poco, con un totale di 100 millimetri all'anno. Alcuni anni non producono più di pochi minuti di pioggia. La pioggia viene celebrata negli Emirati Arabi Uniti e la maggior parte delle persone si prende dei giorni liberi e alcune scuole offrono giorni liberi per godersi la piccola quantità di precipitazioni che la città sperimenta.

Dicembre-gennaio sono i migliori mesi per una visita a Dubai. Questo è anche il periodo in cui i prezzi degli alberghi, già salati di per sé, schizzano ancora più in alto. Anche i mesi di ottobre, novembre, marzo risultano idonei per una visita ma è bene evitare che il proprio viaggio coincida con le date del Ramadan.

Cenni storici[modifica]

Dubai era inizialmente un piccolo villaggio di pescatori sulla costa della penisola arabica orientale. All'inizio, la città ha fatto i suoi guadagni per le immersioni tra le perle. Tuttavia, con l'espansione del commercio nel golfo, divenne un centro commerciale tra l'Iran e l'India e guadagnò molta notorietà per i suoi beni importati dall'est. In effetti, la valuta di Dubai era storicamente la rupia indiana. Fu anche usata come una città di contrabbando per contrabbandare oro dall'Africa e altrove e importarlo in India, facendo di Dubai un punto ben noto nella mappa per vari commercianti.

Quando le compagnie petrolifere cercarono il petrolio nei dintorni, Dubai mostrò di non avere riserve petrolifere significative rispetto ad Abu Dhabi. Lo sceicco Rashid Al Maktoum, allora leader e sceicco di Dubai, continuò l'espansione del boom commerciale a Dubai invece di fare affidamento su eventuali introiti petroliferi. Ha accolto con favore commercianti indiani, iraniani e persino funzionari e viaggiatori occidentali. La politica commerciale aperta e la tolleranza nei confronti degli stranieri ha reso Dubai una destinazione disponibile per qualsiasi non arabo o non musulmano, in netto contrasto con le altre città della penisola arabica che guardavano con sospetto i non musulmani. Il figlio dello sceicco Rashid, lo sceicco Mohammed, ebbe l'idea di stabilire Dubai come meta turistica del Medio Oriente. Nel suo libro di memorie racconta che quando incontrò altri capi di stato dopo il ritiro britannico dal golfo e propose di trasformare Dubai in una destinazione turistica, e il resto degli sceicchi gli rise. Gli dissero che nessuno avrebbe voluto venire a visitare un deserto arido. Tuttavia, lo sceicco Mohammed fece lo sforzo di assumere degli esperti del turismo e cambiò l'intera infrastruttura della città per accogliere i turisti, istituì zone franche senza tasse, investì in importanti progetti turistici e aprì la città a tutti, indipendentemente dalla razza o dalla religione.

Molte compagnie e istituzioni occidentali, desiderose di espandere la propria influenza in Medio Oriente, hanno accolto con favore l'esenzione da imposte di Dubai. Dubai così è stata vista come l'unica città nella penisola arabica che avrebbe permesso ai non musulmani di vivere, di bere e godersi la propria vita secondo le proprie leggi e gli standard occidentali e non islamici.

Lingue parlate[modifica]

Nonostante il fatto che l'arabo sia la lingua ufficiale, a causa del fatto che gli stranieri superano gli Emiratini di quasi 4 a 1 a Dubai, l'inglese funge da lingua franca. Tutti i segni sono bilingue in arabo e inglese e parlare urdu, hindi o tagalog vi aiuterà oltre all'arabo considerando che la maggior parte della popolazione è espatriata dal Pakistan, dall'India e dalle Filippine.

Come orientarsi[modifica]

Il Creek, corso d'acqua salmastra, divide la città in due parti: Sulla sua riva destra (orientale) sono presenti i seguenti quartieri di: Deira, Jumeirah, Al Bastakiya e Mirdiff (o Mirdif) un nuovo distretto commerciale e residenziale, Uptown Mirdif è considerata un'attrazione.

Sulla riva sinistra (occidentale) stanno i seguenti quartieri: Bur Dubai , Satwa — Parte del Dubai Little India e Little Manila, a causa della presenza di filippini e indiani, ci sono: ristoranti, negozi, supermarket filippini e indiani. È noto per l'oro e le spezie, il Gold Souk è una delle mete principali di chi visita Dubai. Al Karama‎: distretto commerciale e residenziale, si possono trovare negozi e cibi economici. Arabian Ranches e Emirates Hills: Due quartieri molto ricchi e in cui i prezzi sono alti a causa del valore della terra. Dubai International City: area residenziale in mezzo al deserto, particolare è il design architettonico, gli uomini d'affari della vicina "Chinatown" risiedono qui.

Quartieri[modifica]

Dubai new travel map.png
      Deira — il vecchio centro finanziario di Dubai, oggi è un distretto commerciale e residenziale.
      Bur Dubai — Distretto storico di Bur Dubai che il Creek separa da Deira. Si possono trovare sono attrazioni come gli abras o le imbarcazioni per il Creek.
      Jumeirah — un distretto i cui abitanti sono, per la maggior parte, europei, indiani e filippini; una sorta di "Little Europe, India e Manila". Jumeirah è apprezzata per la sua vicinanza con la spiaggia. Jumeirah Beach, Jumeirah Beach Residence's the Walk e Jumeirah Mosque sono alcune delle attrazioni qui presenti.
      Jebel Ali — Mega porto artificiale, ubicazione del nuovo aeroporto, Dubai World Central, sede di Expo 2020 e punto di ingresso al Palm Jebel Ali
      Periferia di Dubai — Periferia di Dubai dalla costa all'entroterra e Hatta, l'enclave al confine con l'Oman.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Le compagnie aeree hanno spesso guerre di prezzi verso destinazioni glamour come Dubai e questo può essere un vantaggio pianificando e confrontando attentamente le varie compagnie aeree che servono la città. Emirates è la compagnia aerea ufficiale di Dubai che collega Dubai con oltre 100 destinazioni mentre FlyDubai è la compagnia aerea low cost di Dubai. Etihad ha un servizio navetta dal suo esclusivo servizio di check-in nello Sheikh Zayed Rd o nel quartiere centrale degli affari di Dubai da e per l'aeroporto internazionale di Abu Dhabi, potete anche volare con la compagnia low cost Sharjah; Air Arabia che vola su oltre 46 destinazioni in Medio Oriente. Le tariffe basse dal Nord America si trovano più spesso su Qatar Airways, tuttavia da giugno 2017 alla Qatar Airways è stato vietato il volo per Dubai a causa di un conflitto diplomatico.

Aeroporto Internazionale di Dubai
  • 1 Aeroporto Internazionale di Dubai (IATA: DBX). Questo è il più grande hub del Medio Oriente e la base della compagnia di bandiera di Dubai Emirates e del suo flydubai compagnia a basso costo. È cresciuto a un ritmo così furioso che i suoi terminal stanno esplodendo, specialmente nelle ore di punta intorno a mezzanotte. I visitatori frequenti dei paesi che hanno ottenuto il visto automatico all'entrata potrebbero voler acquistare una carta di e-gate per accelerare le formalità di immigrazione e salvare le pagine del passaporto. L'ufficio tessera e-gate si trova nell'area ristorazione al piano superiore dell'atrio delle partenze del Terminal 1. La carta avrà un costo di 200 dirham. Per acquistare una carta di e-gate a Dubai, dovete essere entrati negli Emirati Arabi Uniti tramite l'aeroporto di Dubai.
Collegamenti
Tra l'aeroporto di Dubai e le varie parti della città e Sharjah i collegamenti sono relativamente semplici e veloci. Ci sono anche opzioni per viaggiare nella capitale Abu Dhabi, a solo un'ora di strada.
I terminal 1 e 3 hanno ciascuno una stazione per la linea rossa della metropolitana di Dubai; si trovano nella zona 5 della linea. I treni partono ogni 10 minuti tra le 6:00 e le 24:00 circa, tranne il venerdì (tra le 13:00 e l'01:00).
Gli autobus servono tutti e tre i terminal. Ci sono autobus proprio di fronte alle porte di uscita dopo il ritiro bagagli, i più utili per i visitatori sono le linee 401 e 402 (3 dirham), che vanno rispettivamente ai terminal degli autobus Al Sabkha e Al Ghubaiba. I biglietti non possono essere acquistati presso il conducente, quindi dovrete acquistare la carta NOL prima di salire sull'autobus. Emirates offre servizi di autobus complementari per i suoi passeggeri di classe economica da T3 ad Abu Dhabi e Al Ain.
La maggior parte dei visitatori opta per i taxi dall'aeroporto, che utilizzano il tassametro e partono da 25 dirham. Sono prontamente disponibili appena fuori dagli arrivi. Sono sulla sinistra quando uscite dal terminal 1. Un viaggio alla Marina di Dubai può costare circa 100 dirham e un viaggio al centro di Abu Dhabi costa 300 dirham. Se sembrate ricco o occidentale, il commesso dei taxi potrebbe indirizzarvi verso una fila di limousine nere oltre la fila principale dei taxi. In tal caso, declinate educatamente e prendere uno dei taxi regolari. Aeroporto Internazionale di Dubai su Wikipedia Aeroporto Internazionale di Dubai (Q193439) su Wikidata
Aeroporto Internazionale di Dubai-Al Maktum
  • 2 Aeroporto Internazionale di Dubai-Al Maktum (IATA: DWC) (si trova a Jebel Ali all'estremità occidentale di Dubai, a circa 60 km dal centro di Dubai e circa 110 km da Abu Dhabi). L'aeroporto è stato aperto ai voli passeggeri nell'ottobre 2013 e ha grandi ambizioni d'essere il più grande aeroporto del mondo, in grado di servire 160 milioni di passeggeri all'anno. (Per fare un confronto, Londra Heathrow ha circa 70 milioni.) Per ora è servito solo da diversi vettori a basso costo come Wizz Air e flydubai (altri vettori di solito gestiscono charter stagionali dall'Europa). È un importante hub per i voli cargo. Emirates non prevede di spostarsi fino al 2025 circa.
È prevista una linea ferroviaria, ma le attuali opzioni di trasporto sono il taxi, che costerà oltre 100 dirham per la maggior parte della città e le linee di autobus F55/F55A. La F55 collega l'aeroporto di Al Maktoum con la stazione della metropolitana Ibn Batuta durante il giorno, mentre la F55A collega l'aeroporto di Al Maktoum e la stazione degli autobus di Al Satwa durante la notte. Gli autobus partono ogni ora. Aeroporto Internazionale di Dubai-Al Maktum su Wikipedia Aeroporto Internazionale di Dubai World Central (Q1065223) su Wikidata
  • 3 Aeroporto internazionale Sharjah (IATA: SHJ) (nell'emirato di Sharjah). Dista 30 minuti su strada da Dubai e prende un numero crescente di voli internazionali mentre l'aeroporto di Dubai fatica a tenere il passo con la domanda. Il vettore principale qui è Air Arabia, un vettore low cost che serve il Medio Oriente e l'Asia meridionale. L'aeroporto è abbastanza semplice ma è in fase di espansione.
Un taxi per Dubai in genere costa 50 dirham. Un servizio di autobus di Air Arabia collega anche l'aeroporto alla stazione della metropolitana Rashidiya a Dubai. La stazione della metropolitana Rashidiya si trova vicino all'aeroporto internazionale di Dubai. Sharjah International Airport (Q635826) su Wikidata

Aviazione privata[modifica]

Dubai ospita una fiorente comunità di aviazione privata, con charter di lusso e jet commerciali che viaggiano quotidianamente tra Londra, Mosca e gli Stati Uniti. Esistono numerosi FBO per accogliere viaggiatori di lusso e d'affari, e compagnie come PrivateFly e Dubai Private Jet Charter che offrono charter privati su richiesta con una varietà di aerei, da Gulfstreams di lusso e aerei di linea VIP a bimotore ed elicotteri per piccoli gruppi e individui.

In autobus[modifica]

Possibile il viaggio dall'emirato di Abu Dhabi

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

I mezzi pubblici sono ben presenti a Dubai:

  • I pullman coprono quasi tutta la città in cui sono presenti fermate con l'aria condizionata
  • la metropolitana collega le due estremità dell'emirato (aeroporto compreso) con la linea a Rossa e il Creek con la linea verde

In taxi[modifica]

I taxi cittadini sono presenti ovunque e sono forse il mezzo più comodo per spostarsi; sono anche relativamente economici (3dhm la chiamata)


Cosa vedere[modifica]

  • Bury Khalifa. Il grattacielo più alto del mondo su cui è possibile salire, altrimenti sono molto apprezzate le fontane alla sua base.
  • Jumeirah Mosque. Una delle moschee più grandi e belle di Dubai ed è un esempio di architettura islamica moderna.
  • Creek. Con il Gold Suk e il Spice Suk i due mercati tipici locali
  • Siti archeologici. I tre principali scavi si trovano a Al Ghusais, Al Sufooh e Jumeirah.
  • Museo di Dubai. Il principale museo dell'emirato ed è locato nel Al Fahidi Fort. Il forte risale al 1787.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

La valuta ufficiale è il Dirham (AED) ed è diviso in 100 fils. Le banche lavorano dal sabato al giovedì dalle 8 alle 13, e rimangono chiuse nella giornata di venerdì.

Normalmente l'orario di apertura degli esercizi è dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 21.00. Alcune boutique nei quartieri residenziali non aprono prima della 10.00. I centri commerciali lavorano dalle 10.00 alle 22.00. Molti supermercati rimangono aperti anche durante la notte, sette giorni su sette. I negozi chiudono il venerdì per la preghiera dalle 11.30 alle 13.30, e in compenso alcuni rimangono poi aperti fino a tardi.

A Deira, la parte antica della città, si trovano i tradizionali mercati dell'oro della seta e delle spezie.

I principali centri commerciali della città sono:

  • Dubai Mall. Il centro commerciale più grande del mondo con cinema, acquario e pista di pattinaggio.
  • Mall of Emirates. Centro commerciale con all'interno lo Ski Dubai.


Come divertirsi[modifica]

Nel centro commerciale Mall of Emirates è presente una pista da sci.


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Burj al Arab, il famosissimo hotel a 7 stelle

Prezzi modici[modifica]

Prezzi elevati[modifica]

Hotel di lusso[modifica]

  • Burj Al Arab Hotel, Jumeirah Beach area, P.O.Box: 74147, +971 4 3017777, fax: +971 4 3017000. Uno dei migliori alberghi al mondo, classificato con ben 7 stelle!


Sicurezza[modifica]

Alcuni farmaci sono proibiti. Prima di partire consultate l'elenco dei farmaci controllati sul sito del Ministero della Salute degli Emirati.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Molte agenzie turistiche offrono un Safari nel deserto di dubai.

Informazioni utili[modifica]

Marina di Dubai di notte

La religione ufficiale è l'islam e anche se le altre religioni vengono rispettate è bene tener presente alcune piccole regole per non recar offesa alla popolazione:

  • I costumi da bagno sono tollerati solo sulle spiagge o nelle piscine dell'albergo.
  • Le bevande alcooliche si trovano solo nei bar e ristoranti degli hotel.
  • Nei luoghi pubblici è richiesto di non manifestare affetto.
  • Durante le giornate del Ramadan evitate di mangiare, bere o fumare in pubblico.
  • Evitate di fotografare le donne musulmane (rechereste offesa) e gli obiettivi militari o governativi. Prima di fotografare gli uomini del posto è bene chiedere il loro consenso.

Il giorno libero settimanale è venerdì poiché è considerato la fine della settimana e una giornata benedetta nell'Islam. Da settembre 2006 è stato adottato un fine settimana armonizzato al venerdì e sabato per il settore pubblico e le scuole. I dipartimenti governativi, le compagnie multinazionali e la maggior parte delle scuole e università prendono venerdì e sabato liberi.

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.