Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Balcani > Albania > Albania nordorientale > Tirana

Tirana

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Tirana
Tiranë
Tirana View from Sky Tower 4.JPG
Stemma e Bandiera
Tirana - Stemma
Tirana - Bandiera
Stato
Regione
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Albania
Tirana
Tirana
Sito istituzionale

Tirana (IPA: [tiˈɾanə], Tiranë in lingua albanese, localmente Tirona) è la capitale albanese nonché capoluogo del distretto e della prefettura omonima; in virtù del suo status di capitale, amministrativamente è un distretto speciale albanese. Situata nell'Albania nordorientale.

Da sapere[modifica]

Tirana è la città più popolata d'Albania ed uno tra i comuni più estesi. La città è sede di istituzioni pubbliche, università, e il centro della vita amministrativa, politica, economica e culturale del paese.

Cenni geografici[modifica]

Situata al centro dell'Albania, a circa 35 km a est da Durazzo e circa 40 km a nord-ovest da Elbasan, è in una valle circondata da alte montagne e affiancata da un lago (Liqeni i Farkës) e da una riserva naturale nazionale (Parku i Madh).

Cenni storici[modifica]

Fondata ufficialmente nel 1614, è stata dichiarata la capitale dell'Albania nel 1920 dall'Assemblea Costituzionale Albanese. Nel corso della sua storia è stata un centro romano (Theranda) e bizantino (periodo della sua prima espansione), occupato inesorabilmente nel XV secolo dall'Impero turco-ottomano, fu agglomerato, dopo la liberazione della dominazione turca (1912) nel Regno d'Italia; tutti, in diverso modo, hanno influenzato la società, la cultura, l'arte, l'architettura, la religione e il diritto dei secoli successivi. Luogo centro della Repubblica Popolare Socialista d'Albania, la città oggi sta vivendo un periodo di grande e progressivo sviluppo economico, sociale e urbanistico, con l'edificazione e la sistemazione monumentale di parchi, edifici, compresa la ricostruzione degli edifici religiosi, in modo particolare cristiani ortodossi, distrutti durante la dominazione turca e il regime comunista.

Come orientarsi[modifica]

Le strade di Tirana sono numerose, me le principali sono i famosi viali,Bulevard. Il primo quartiere periferico di Tirana è stato Bam. I tre quartieri periferici più antichi sono Mujos e Pazari, posti tra il centro geografico e via Elbasan, sul lato opposto al fiume Lana, e Brraka, sito ad est del viale Zog I, attorno alla moderna via Haxhi Hysen Dalliu.

Altri quartieri periferici sono:

  • Laprakë o Lapraka, sito nella zona nord-ovest di Tirana.
  • Kombinat, sito sul lato sud-ovest di Tirana.
  • Xhamlliku, sito nella zona orientale della città
  • Allias, sito nella zona nordorientale di Tirana.
  • Tirana e Re (Nuova Tirana), che comprende una parte nota come Ish-Blloku o Blloku (un termine utilizzato per identificare l'ex complesso edilizio delle residenze dei membri del capi comunisti dell'Albania). Questo quartiere è il più moderno di Tirana. Esso di distingue per le numerose caffetterie, bar, ristoranti, ecc. Si trova nella zona meridionale di Tirana e confina con il Kombinat ed il centro della città.
  • Ali Demi,posto nella zona sud-occidentale della città.
  • Bathore, più che un quartiere è una baraccopoli, sita ai margini della città e nata subito dopo il crollo del comunismo in Albania.

Piazza Skanderbeg[modifica]

Scorcio di Piazza Scanderbeg

Luogo simbolico non solo della capitale ma dell'intero universo albanese, con i suoi cinque ettari di superficie rappresenta idealmente il centro geografico e politico dell'Albania. La Piazza Giogio Castriota Scanderbeg, detta semplicemente Sheshi Skënderbeu, sorprende per le sue dimensioni. Posta nel cuore di Tirana, ricorda l'epoca comunista, quando una dimensione tale serviva, oltre alle sfilate dell'esercito, a mostrare la potenza del regime.


La piazza porta il nome dell'eroe nazionale albanese Giorgio Castriota Scanderbeg, il personaggio più famoso e rappresentativo nella storia dell'Albania. Scanderbeg combatté contro i turchi ottomani e riuscì a respingerli per più di due decenni. Considerando la grandezza dell'Albania e la potenza dell'Impero Ottomano, fu allora una vittoria incredibile di grande valore patriottico. Prese l'attuale nome nel 1968 quando vi fu collocato il Monumento a Scanderbeg, opera equestre di bronzo dello scultore Odhise Paskali.

Concepita inizialmente nel centro storico di Tirana da Re Zog I secondo lo stile neo-razionalista, fu ampliata negli anni tra il 1920 e il 1930 sotto la dittatura fascista del Regno d'Italia, e successivamente, dal 1945 al 1992, modificata nel periodo del comunismo secondo gli ideali correnti del regime: ampi e ordinati viali che da essa dipartono costituiscono il centro e conducono a vari edifici pubblici, all'Università, alla Galleria d'Arte Contemporanea (ove, fra le altre, sono esposte anche suggestive opere realiste del periodo comunista), e al maestoso Mausoleo Piramidale progettato per l'allestimento di un museo dedicato alla vita di Enver Hoxha (ora prosaicamente divenuto centro fieristico, ricreativo, bar e, dissacrazione totale).

Piazza Skanderbeg in notturna

Il fulcro della piazza è la statua equestre dedicata all'eroe nazionale, a fronte della quale, sulla base di simmetrie architettoniche e urbanistiche simboliche, si erge imponente l'edificio in stile razionalista del museo storico. La facciata rettangolare è sormontata da un frontone musivo che illustra i capisaldi della storia dell'Albania nell'ottica del passato regime. Nella piazza oggi si trovano il Comune di Tirana (1920), la Torre dell'Orologio (1821-1830), il Palazzo della Cultura, la Biblioteca nazionale, il Teatro dell'Opera e del Balletto (1960), il Museo storico nazionale (1981), la moschea Ethem Bey (1821), l'Hotel Tirana International (costruito nel 1979 in uno stile di ispirazione sovietica sul luogo dove sorgeva l'antica Cattedrale Ortodossa, rasa al suolo dal regime), la nuova Cattedrale Ortodossa (2001-2012), il Teatro delle Marionette (1920), la Banca d'Albania (1936) e altri edifici pubblici.


Come arrivare[modifica]

Traffico a Tirana
Aeroporto Internazionale di Tirana

In aereo[modifica]

La città è servita da un aeroporto:

  • Aeroporto internazionale di Tirana (TIA - ICAO- LATI) (a 15 km dal centro di Tirana.). L'aeroporto è la base operativa dell'Albanian Airlines, con voli verso Atene, New York, Bari, Genova, Roma, Bologna, Monaco, Francoforte, Istanbul, Vienna e altre destinazioni. Oltre all'Albanian Airlines vi operano: Alitalia, British Airways, Austrian Airlines, Adria Airways, Jat Airways, Malev, Olympic Air, Hemus Air, Turkish Airlines e Blue Panorama Airlines. Ogni lunedì c'è un volo diretto da Tirana verso il John F. Kennedy International Airport di New York.

In auto[modifica]

Il trasporto privato per spostarsi nella capitale Tirana e nelle altre zone viene principalmente fornito dal servizio taxi e recentemente dall'autonoleggio.

In nave[modifica]

Tirana non ha un porto suo, ma la città portuale di Durazzo dista poco dalla capitale. Ci sono partenze da Durazzo verso Trieste, Ancona, Brindisi e Bari.

In treno[modifica]

La rete ferroviaria è gestita dall'Hekurudhat Shqiptare, la quale collega Tirana alle principali città dell'Albania.

Come spostarsi[modifica]

I taxi con licenza a Tirana dispongono di targhe con sfondo giallo e testo rosso. Una corsa in città costa mediamente 3/4€ e tutti i taxi ufficiali dispongono di tassametro. In città e in provincia viene offerto il servizio di prenotazione taxi chiamando il numero verde nazionale 0800 55 55. Una corsa in taxi dal centro città all'aeroporto dura di solito 20/30min e costa 17 € circa a tragitto.

Cosa vedere[modifica]

  • Centro per l'arte contemporanea ZETA, Abdyl Frashëri No.7 (Al secondo piano di un edificio nell'area Blloku di Tirana -zona Libri Universitar: tra Santa Margherita Wine Shop e LC Waikiki Store-). Ecb copyright.svg Ingresso libero. Simple icon time.svg Lun-Ven 11:00-18:00, Sab 11:00-2:00. Spazio espositivo di 150 metri quadrati senza scopo di lucro fondato nel 2007. ZETA funziona come una sede culturale autonoma per le arti visive contemporanee, tra cui pittura, scultura, fotografia, video, installazione, suono e performance. Oltre alle mostre, ZETA ospita anche programmi educativi, workshop e dibattiti pubblici, in collaborazione con partner locali e internazionali. Negli ultimi dodici anni ZETA ha contribuito in modo significativo alla vitalità e alle dinamiche della scena artistica contemporanea a Tirana, in particolare per quanto riguarda i giovani artisti albanesi.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Il Fast Food albanese Kolonat

La cucina di Tirana è quella della tradizione albanese, legata alla dieta mediterranea, e in parte influenzata dalle gastronomie dei Balcani e successivamente da quelle orientali dalla Turchia. Molto abbondante nelle campagne di Tirana è la produzione di grano, olio d’oliva e miele. La cucina locale è caratterizzata da piatti unici, in genere di carne accompagnati dal riso pilaf, a volte accompagnati da piccoli antipasti (meze). Tra i piatti di carne, abbondano quelli a base di agnello, montone, vitello e spesso cucinati alla griglia, come l’ottimo shishqebap o il fërgesë, piatto composto da carne macinata di maiale, fritta e servita con il formaggio bianco tipico (simile al feta greco), e aglio. Inoltre c'è il lakror, una frittella stufata con fagiolini, pomodori, erbe aromatiche e spezie, il tave me qofte, polpettine speziate preparate al forno e groshët, piatto di legumi vari. Molto rinomato è il pane albanese. Tra i dolci tradizionali ci sono i famosi petullat, di tradizione albanese, e i bakllava, kadaifi e hallva, questi in genere di tradizione turca. Il liquore nazionale si chiama Rakì, un tipo di grappa, al quale vanno ad aggiungersi i vari konjak (cognac) e uzo (liquore aromatizzato), mentre il caffè locale è di chiara influenza turca, pur se viene oggi apprezzato l'espresso italiano. Ci sono anche dei fast foo, uno dei più famosi è quello albanese Kolonat.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Hotel Tirana.
  • Hotel Dajti.
  • Rogner Hotel.

Prezzi elevati[modifica]

  • Sheraton Tirana Hotel. Hotel a 5 stelle.


Sicurezza[modifica]

La sicurezza a Tirana è migliorata negli ultimi tempi e, rispetto a molte altre città o zone albanesi, è possibile spostarsi autonomamente con una relativa tranquillità.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.