Scarica il file GPX di questo articolo

Zone umide italiane della lista di Ramsar

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Elenco di zone umide Ramsar italiane (ovvero le paludi e gli acquitrini, le torbe oppure i bacini, naturali o artificiali, permanenti o temporanei, con acqua stagnante o corrente, dolce, salmastra, o salata, ivi comprese le distese di acqua marina la cui profondità, durante la bassa marea, non supera i sei metri) considerate di importanza internazionale, ai sensi della Convenzione di Ramsar e di conseguenza inserite nella relativa Ramsar list. Queste zone umide vengono tutelate, sostenendo i principi dello sviluppo sostenibile e della conservazione delle biodiversità. Il Codice dei beni culturali e del paesaggio del 2004 li considera beni paesaggistici all'art.142 (ex Legge Galasso). Tale elenco, che comprende 51 zone per un totale di 60.052 ettari, è stato stilato dal Ministero dell'Ambiente.

Lombardia[modifica]

Trentino-Alto Adige[modifica]

Veneto[modifica]

Friuli Venezia Giulia[modifica]

Emilia-Romagna[modifica]

Toscana[modifica]

Umbria[modifica]

Lazio[modifica]

Abruzzo[modifica]

Puglia[modifica]

Campania[modifica]

Basilicata[modifica]

Calabria[modifica]

Sicilia[modifica]

Sardegna[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]