Scarica il file GPX di questo articolo

Religioni

Da Wikivoyage.


Elenco delle principali religioni per numero di aderenti[modifica]

I principali gruppi religiosi come percentuale della popolazione mondiale nel 2005 secondo le stime di www.adherents.com
La mappa mostra la religione prevalente per ogni Paese
Prevalenza delle religioni abramitiche (fuxia) e delle religioni dharmiche (giallo) per paese
Percentuale di cristiani (rosso) e musulmani per Paese

Questo elenco non fa distinzioni tra religioni organizzate ed informali. Le religioni sono ordinate per numero di fedeli e al loro interno sono distinte le loro maggiori correnti interne (si tenga conto che alcuni chiamano Evangelici tutti i cristiani che non sono Cattolici o Ortodossi o delle Chiese orientali antiche, e che quindi sarebbero 700 milioni circa, complessivamente la seconda denominazione dopo il Cattolicesimo).

  1. Cristianesimo 2,1 miliardi - origine: 27 d.C.
    • Chiesa cattolica: 1,3 miliardi
    • Chiese protestanti: 553 milioni - origine: XVI secolo
    • Chiesa ortodossa: 225 milioni
    • Chiese orientali antiche (Monofisismo e Nestorianesimo): 72 milioni - origine: V secolo
    • Avventisti: 16 milioni - origine: 1863
    • Spiritualismo: 15 milioni - origine: metà del XIX secolo
    • Mormonismo: 13,5 milioni - origine: 1830 circa
    • Testimoni di Geova: 7,6 milioni - origine: 1874
    • Altri cristiani: 120 milioni
  2. Islam: più di 1,5 miliardi - origine: 610 d.C. circa
    • Sunnismo: 1,2 miliardi
    • Sciismo: da 122 milioni (8%) a 167 milioni (11%)
    • Alevismo: circa 10 milioni
    • Kharigismo/Drusi/Yazidismo: meno di 2 milioni (circa 1.300.000 i kharigiti; 450.000 i Drusi; 100.000 circa gli Yezidi).
  3. Secolarismo/Irreligione/Agnosticismo/Ateismo: 1,1 miliardi (Questa categoria include molte credenze senza una specifica aderenza ad una religione. La categoria include anche Umanismo, Deismo, Panteismo, e liberi pensatori. Per altre informazioni visitare Adherents.com.)
  4. Induismo: 1 miliardo - origine: XV secolo a.C. circa
    • Visnuismo: 580 milioni
    • Sivaismo: 220 milioni
    • Saktismo/Smartismo/Lingayatismo/Ayyavalismo/Neoinduismo: 202 milioni
  5. Buddhismo: 576 milioni - origine: VI secolo a.C.
    • Buddhismo Mahayana: 385 milioni (185 milioni se non si contano i buddhisti cinesi. Recenti ricerche hanno rivelato un numero di 200 milioni di buddhisti in Cina. La cifra è riferita alle persone affiliate alla Chiesa buddhista cinese, pertanto il numero di buddhisti potrebbe essere maggiore.)
    • Buddhismo Theravada: 124 milioni
    • Buddhismo Vajrayana: 67 milioni
  6. Taoismo: 400 milioni - origine II secolo a.C., VI secolo a.C. in molti aspetti
    • Taoismo popolare: 300 milioni (Il gruppo comprende gli aderenti al Taoismo popolare. In quanto scarsamente tollerata in territorio cinese, questo tipo di religiosità non figura quasi mai nelle statistiche; risulta quindi molto difficile calcolarne gli aderenti effettivi. Si stima la presenza di oltre 300 milioni di aderenti al Taoismo popolare in Cina, e di un altro centinaio di milioni all'estero.)
    • Taoismo Zhengyi/Taoismo Quanzhen: 100 milioni (La Chiesa taoista cinese calcolava un numero di 100 milioni di fedeli ufficiali (ovvero affiliati ad un'organizzazione) nel 1998. Un ulteriore numero di otto milioni di taoisti è ricavato dalle statistiche sulla popolazione di Taiwan. Oltre ad essere oggi molto maggiore il numero di taoisti ufficiali in Cina potrebbero essere aggiunte alla somma anche le comunità presenti in Occidente.)
    • Taoismo occidentale/Taoismo riformato: 50.000
  7. Culti animistici africani e non: 400 milioni
    • Animismo indigeno: 300 milioni (Non è una singola religione organizzata, comprende un ampio spettro di tradizioni e religioni tribali e sciamanesimo)
    • Culti tradizionali africani e religioni afroamericane (diasporici): 100 milioni (Non è una singola religione organizzata, include culti africani tradizionali quali la Yoruba e fedi sincretiche e messianiche nate di recente come il Vudù, la Santeria, il Candomblé e l'Umbanda)
  8. Shintoismo: 100 milioni - origine in forma organizzata: 300 a.C. circa
  9. Falun Dafa: 10-100 milioni - origine: 1992 (Non è necessariamente considerata una religione dai fedeli o dagli osservatori esterni, non esiste un segno di appartenenza né registri ed il numero di attuali fedeli o praticanti non può essere confermato con certezza. Il dato è una stima del Falun Dafa per la popolazione della Cina, altre stime sono molto superiori. Il Falun Dafa è noto anche come Falun Dong)
  10. Sikhismo: 27 milioni - origine: 1500 circa
  11. Ebraismo: 15 milioni - origine: XII secolo a.C.
    • Ebraismo conservatore: 4,5 milioni
    • Chassidismo/Cabalismo/altri ebrei: 4,5 milioni
    • Ebraismo riformato: 3,7 milioni
    • Ebraismo ortodosso: 2 milioni
    • Ebraismo ricostruzionista: 150.000
  12. Caodaismo: 8 milioni - origine: 1926
  13. Bahaismo: 7 milioni - origine: XIX secolo
  14. Confucianesimo: 6 milioni - origine: V secolo a.C., VI secolo a.C. in molti aspetti
  15. Giainismo: 4,9 milioni - origine: VI secolo a.C.
    • Svetambarismo: 4 milioni
    • Stanakvasismo: 750.000
    • Digambarismo: 155.000
  16. Massoneria: 4 milioni - origine: formalmente dal 1717
  17. Neopaganesimo: oltre 3 milioni - origine: 500 a.C.
    • Cadiscismo/Druidismo/Giudeopaganesimo/Kemetismo/Odinismo/Via romana agli Dei/Slavismo: 1,3 milioni
    • Wicca: 1 milione - origine: XX secolo
    • Dodecateismo/Ellenismo: 400.000 - origine istituzionalizzata moderna: 1997
    • Peyotismo: 300.000 - origine: tra il 1890 e il 1918
  18. Ceondoismo: 3 milioni - origine: 1812
  19. Tenrikyo: 2 milioni - origine: 1838
  20. Ikuantao: 1 milione - origine: 1928
  21. Rastafarianesimo: 600.000 - origine: 1929
  22. Scientology: 500.000 - origine: 1953
  23. Tiandejiao: 260.000 - origine: 1978
  24. Miledadao: 230.000 - origine: 1988
  25. Tiandeshengjiao: 200.000 - origine: 1899
  26. Zoroastrismo: 200.000 - origine incerta, circa X secolo a.C.
  27. Liismo: 169.000 - origine: XVII secolo
  28. Xuanyuanjiao: 150.000 - origine: 1957
  29. Mandeismo: 70.000 - origine: III secolo


Le religioni più diffuse[modifica]

Religioni Numero di seguaci
(in milioni)
Tradizione culturale Fondazione
Cristianesimo 2.000–2.200 Religioni abramitiche Regione del Levante, I secolo E.V.
Islam 1.570–1.650 Religioni abramitiche Penisola Araba
Induismo 828–1.000 Religioni indiane India
Buddhismo 400–500 Religioni indiane India, 4° secolo a.C.
Religioni popolari centinaia Religioni popolari sparse in tutto il mondo
Religioni popolari cinese (incluso il Taoismo e il Confucianesimo) centinaia Religioni cinesi Cina
Shintoismo 27–65 Religioni giapponesi Giappone
Sikhismo 24–28 Religioni indiane India
Giudaismo 14–18 Religioni abramitiche Regione del Levante
Giainismo 8–12 Religioni indiane India, IX secolo a.C.
Bahá'ísmo 7.6–7.9 Religioni abramitiche Iran, XIX secolo
Cao Đài 1–3 Religioni vietnamite Vietnam, XX secolo
Ceondoismo 3 Religioni coreane Corea, XIX secolo
Tenrikyo 2 Religioni giapponesi Giappone, XIX secolo
Wicca 1 Nuovi movimenti religiosi Gran Bretagna, XX secolo
Chiesa Messianica Mondiale
(世界救世教 Sekai kyūsei kyō in giapponese
1 Religioni giapponesi Giappone, XX secolo
Seicho-No-Ie 0.8 Religioni giapponesi Giappone, XX secolo
Rastafarianesimo 0.7 Nuovi movimenti religiosi, Religioni abramitiche Giamaica, XX secolo
Unitariani Universalisti 0.63 Nuovi movimenti religiosi Stati Uniti, XX secolo


Religioni (in ordine alfabetico) con maggior numero di fedeli[modifica]

Buddhismo[modifica]

Il Buddhismo nel mondo

Il Buddhismo è una religione che comprende una varietà di tradizioni, credenze e pratiche, in gran parte basata sugli insegnamenti attribuiti a Siddhārtha Gautama, vissuto in India intorno al VI secolo a.C., comunemente appellato come il Buddha, ossia "il Risvegliato".

Le numerose scuole dottrinarie afferenti a questa religione si fondano e si differenziano in base alle raccolte scritturali riportare nei canoni buddhisti e agli insegnamenti tradizionali trasmessi all'interno delle stesse scuole.

Le due grandi differenziazioni all'interno del Buddhismo riguardano le correnti Theravāda, presente prevalentemente in Sri Lanka, Thailandia, Cambogia, Myanmar e Laos, e Mahāyāna, presente invece prevalentemente in Cina, Tibet, Giappone, Corea, Vietnam e Mongolia.

Cristianesimo[modifica]

I cristiani nel mondo per nazione

Il Cristianesimo è la religione più diffusa nel mondo, in particolare in Occidente (Europa, Americhe, Oceania). Le forme storiche del cristianesimo sono molteplici, ma è possibile indicare tre principali suddivisioni: il Cattolicesimo, il Protestantesimo, l'Ortodossia. Oltre a queste tre suddivisioni, esistono alcuni credi che si riallacciano al Cristianesimo ma non sono classificati nelle tre categorie principali, tra cui Mormonismo e i Testimoni di Geova.

Tutte queste tradizioni cristiane riconoscono, seppure con piccole varianti, che il loro fondatore, Gesù di Nazaret, è il Figlio di Dio, e lo riconoscono come Signore. Credono altresì, a parte i Testimoni di Geova, i Mormoni ed i Protestanti Unitari, che Dio è uno in tre persone: il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo.

Inoltre, seppure con qualche differenziazione sul numero dei libri, considerano la Bibbia un testo ispirato da Dio. La Bibbia dei cristiani è composta dall'Antico Testamento, il quale corrisponde alla septuaginta versione e adattamento in lingua greca del Tanakh (Bibbia ebraica) con l'aggiunta di ulteriori libri (da tener presente che la Bibbia protestante conserva una differente raccolta di libri rispetto a quella, ad esempio, cattolica), e dal Nuovo Testamento: quest'ultimo ruota interamente sulla figura di Gesù Cristo e del suo "lieto annuncio" (Vangelo).

Ebraismo[modifica]

Ebraismo nel mondo

Secondo la tradizione religiosa ebraica, poche generazioni dopo Adamo, dopo che si abbandonò la fede in Dio, con Avraham, Isacco e Giacobbe la religione ebraica è stata quella religione monoteistica dalla quale derivano il Cristianesimo e l'Islām.

I principali testi sacri dell'Ebraismo sono raggruppati nel Tanakh, composto da Torah (pentateuco), Neviim (profeti) e Ketuvim (agiografi). Oltre a questi è riconosciuto il Talmud, testo fondamentale della pratica religiosa ebraica. Gli ebrei attendono la venuta del Messia.

Induismo[modifica]

Induismo nel mondo

L'Induismo è un insieme di dottrine, credenze e pratiche religiose e filosofico-religiose che hanno avuto origine in India, luogo dove risiede la maggioranza dei suoi fedeli. Secondo la tradizione, questa religione è eterna (Sanātana dharma, religione eterna) non avendo né un principio né una fine.

L'Induismo fa riferimento ad un insieme di testi sacri che per tradizione suddivide in Śruti e in Smṛti. Tra questi testi occorre ricordare in particolar modo i Veda, le Upaniṣad e la Bhagavadgītā.

Islam[modifica]

Presenza musulmana nel mondo

L'Islām è la più recente delle tre principali religioni monoteiste originarie del Vicino Oriente. Ha come principale riferimento il Corano considerato libro sacro. Il testo in lingua araba, una raccolta di predicazioni orali, è relativamente breve rispetto ai testi sacri ebraici o hindū. Il termine Islām significa letteralmente "sottomissione", intesa come fedeltà alla parola di Dio. L'Islām condivide con l'Ebraismo e il Cristianesimo gran parte della tradizione dell'Antico Testamento, legittimando il riferimento biblico secondo cui Isacco/Israele (progenitore degli ebrei) e Ismaele (progenitore degli arabi) erano entrambi figli di Abramo. Riconosce la vita e le opere di Gesù ritenendolo però un profeta. La figura di riferimento dell'Islām è Muhammad (Maometto), vissuto nel VII secolo nella penisola arabica, di cui la Sunna raccoglie gli aneddoti. Le due suddivisioni principali di questa religione sono l'Islām sunnita e l'Islām sciita.

Bibliografia[modifica]

  • Brelich, Angelo, Introduzione alla storia delle religioni, Roma: Ateneo, 1976
  • Sabbatucci, Dario, Sommario di storia delle religioni, Roma: Il Bagatto, 1988
  • Scarpi, Paolo, Si fa presto a dire Dio, Padova: Ponte alle grazie, 2010