Scarica il file GPX di questo articolo

Territori insulari > Isole dell'oceano Artico

Isole dell'oceano Artico

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Ghiacciaio blu a Esmarkbreen nelle Isole Svalbard

La maggior parte della regione artica è costituita dal Mar Glaciale Artico, disseminato di isole, per lo più frammenti del nord dei continenti americano, europeo e asiatico. Alcuni sono abitate; altri sono completamente coperti di neve e ghiaccio, e quindi disabitate. Molte stanno nelle acque di confine tra l'oceano Artico e quello Atlantico settentrionale, dal 60° verso il Polo Nord.

Il maggior numero di isole artiche sono parte del Nunavut e Territori del Nord-Ovest del Canada, e molte fanno parte del nord della Russia; la maggior parte di queste sono sterili e disabitate e sono coperte (per quel poco che c'è da dire) negli articoli dei rispettivi paesi.

Isole[modifica]

Mappa delle isole dell'oceano Artico
  • Groenlandia — Un vasto territorio autonomo della Danimarca. Così grande che difficilmente merita di essere definita come una mera isola. Gran parte del suo territorio risiede nel Circolo polare artico. Anche se è parte continentale dell'America del Nord, ha affinità culturali e abitudini dei suoi più piccoli vicini nella regione artica.
  • Islanda — La più settentrionale (o la meno protesa verso sud) nazione pienamente indipendente sulla Terra. Come la Groenlandia, l'Islanda sfiora appena il Circolo polare artico e ha un clima abbastanza mite, ma ha un paesaggio con scarsa vegetazione e un'accessibilità limitata.
  • Jan Mayen — Sede di una piccola stazione radio e meteo norvegese. Insieme alle isole Svalbard rappresenta la quintessenza dell'artico: remota e dura, sebbene abitabile.
  • Isole Svalbard — Di gran lunga le isole più visitate all'interno del Circolo polare artico. Un territorio della Norvegia.
  • Polo nord — In realtà non un'isola, ma solo un punto su una vasta massa di ghiaccio galleggiante
  • ATOW1996 — Punta più settentrionale di terra del pianeta.