Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Itinerari > Giro del Rajasthan e del Gujarat

Giro del Rajasthan e del Gujarat

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search


La National Highway nº 8 nel tratto tra Ahmedabad e Vadodara

Introduzione[modifica]

A chi si adatta[modifica]

A chi ama l'arte e il folclore. L'itinerario permette infatti di vedere alcune delle più suggestive fortezze dell'India, vere e proprie acropoli che dominano le città del Rajasthan ma anche templi jaini cesellati come se fossero in oro e non in marmo. Si avrà inoltre l'occasione di assistere allo straordinario festival di Pushkar che quest'anno (2009) inizierà il 25 ottobre per terminare la notte del plenilunio del 2 novembre.

Quando compierlo[modifica]

Ottobre-marzo è il miglior periodo, tenendo presente che certe notti dei mesi di dicembre gennaio possono risultare piuttosto freddine. Sconsigliato assolutamente il periodo estivo (maggio-settembre).

Come compierlo[modifica]

Questo itinerario si compie di preferenza in treno che però deve essere prenotato con largo anticipo on line, il che può rivelarsi una seccatura per alcuni a cominciare dalla propria registrazione al sito delle ferrovie con ID e password. Le informazioni al riguardo sono riportate sulla relativa sezione dell'articolo introduttivo. Se non si vuole usare il treno, si può sempre ricorrere per i propri spostamenti tra città, agli autobus extraurbani, ai taxi (avendo cura di contrattare il prezzo in anticipo) o al noleggio di una vettura con autista. Dipende dal portafoglio. Se si noleggia un'auto difficilmente si potrà passare da uno stato all'altro. Questo per cavilli burocratici. L'informazione va comunque verificata.

Esiste anche un lussuoso treno ai disposizione dei turisti, il Palace on wheels che però fa il giro solo delle città del Rajasthan.

Descrizione e tappe[modifica]

Itinerario delhi mumbai.png
  • Delhi. Si può riservare la visita di Delhi per il ritorno e partire subito per Alwar. Questo per risparmiare tempo e denaro ma tutto dipende dall'orario d'arrivo del proprio aereo.
  • Alwar - Si può pernottare in uno degli alberghi economici vicino alla stazione ferroviaria, oppure in quelli della vicina "Sariska Tiger Reserve", che si visiterà il giorno dopo in jeep.
  • Jaipur - La capitale del Rajasthan offre interessanti possibilità di shopping e un "City Palace" di tutto rispetto. Non si dovrebbe però perdere la visita all'Amber Fort, a 8 km dal centro
  • Ajmer. Una città dall'aspetto musulmano per via di un quartiere pieno di moschee che si raccoglie intorno la tomba di un santo Sufi molto venerato. Per contro Pushkar ad appena 11 km più ad ovest è un luogo sacro dell'induismo per via del suo lago. Conviene soggiornare in quest'ultima località soprattutto se il nostro viaggio coincide con la fiera di Pushkar che richiama i tipi più singolari, dagli addestratori d'orsi ai fachiri, ai chiromanti. Altrimenti se non si è interessati si può saltare questa tappa a piè pari.

Dopo Ajmer-Pushkar si hanno due possibilità:

  1. Si può proseguire lungo l'asse ferroviario principale e scendere alla stazione Abu Road da dove si salirà al Monte Abu per visitare magnifici santuari jainisti immersi in un paesaggio tropicale.
  2. Oppure si potrà proseguire per Udaipur, città con un fiabesco palazzo che si specchia nelle acque di un lago. Udaipur è una delle città più turistiche dell'India e permette anche interessanti escursioni. Tra queste la priorità assoluta hanno le località di Chittorgarh (116 km), Ranakpur (91 km) e Kumbhalgarh Fort (64 km).
  • Ahmedabad - Da Abu Road o da Udaipur si proseguirà per Ahmedabad, grande metropoli del Gujarat legata ai ricordi di Gandhi e della sua lotta per l'indipendenza dell'India.
  • Palitana - Questa località che raccoglie templi jaini non dovrebbe essere tralasciata. È stata definita il Monte Athos dell'India
  • Vadodara - Una città di ampio respiro da dove inizierà il viaggio di ritorno verso Delhi. Quattro sono le tappe interessanti sul viaggio di ritorno a Delhi. Si potrà scegliere tra:
  1. Parco nazionale di Ranthambore - Si scende alla stazione di Sawai Madhopur nelle cui vicinanze si trova la fortezza di Ranthambore e l'omonimo parco nazionale istituito a protezione della tigre. Vicino alla stazione ferroviaria si trova un albergo a 5 stelle, il Vanya Vilas, un complesso di tende lussuosamente arredate.
  2. Kotta - Da Kotta si prenderà l'autobus per Bundi (35 km circa) ove si trascorrerà la notte.
  3. Agra - Dove visiteremo il Taj Mahal.
  4. Mathura - Una città santa ove si venera Krishna, una divinità in grande auge presso gli Induisti


Varianti all'itinerario principale[modifica]

  1. Se si dispone di maggior tempo potrebbero essere incluse le località di Jodhpur e Jaisalmer nel deserto di Thar.
  2. Alcuni sempre con tempo a disposizione possono spingersi fino a Mumbai e iniziare da lì il viaggio di ritorno saltando Vadodara. Tra i due centri intercorrono "solo" 428 km.

Costi[modifica]