Scarica il file GPX di questo articolo

Tematiche turistiche > Itinerari > Ferrovia del Bernina

Ferrovia del Bernina

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Ferrovia del Bernina è un itinerario che si svolge attraverso l'Italia e la Svizzera.

Introduzione[modifica]

Ponte a spirale di Brusio

È una linea ferroviaria di montagna che congiunge la città di Tirano, in Italia, con la svizzera Sankt Moritz. Costruita fra il 1906 e il 1910 a scopo turistico, la linea raggiunge con ardite opere di ingegneria ferroviaria un'altitudine massima di 2.253 m, ed è pertanto la più alta ferrovia ad aderenza naturale delle Alpi, oltre che una delle più ripide al mondo (raggiunge una pendenza massima del 7%). Inizialmente aperta solo nei mesi estivi, dall'inverno 1913-1914 la linea è aperta tutto l'anno. La ferrovia del Bernina, insieme alla vicina linea dell'Albula, è stata inserita il 7 luglio 2008 nella lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO, come esempi tecnicamente avanzati di gestione del paesaggio di alta montagna e come ferrovie a scartamento ridotto più spettacolari del mondo. Dal 1979 la linea è gemellata con la nipponica Ferrovia Hakone Tozan, costruita secondo lo stesso principio della ferrovia del Bernina.

Preparativi[modifica]

Il treno a Pontresina
Il treno a Ospizio del Bernina

Come arrivare a Tirano[modifica]

In auto[modifica]

Area attrezzata per camper in via Polveriera a Tirano. Dietro la stazione di Tirano in via Calcagno è usufruibile un parcheggio gratuito per auto e moto.

In treno[modifica]

  • Linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano (treni diretti da Milano Centrale)
  • Linea Bergamo-Lecco-Tirano
  • Linea Como-Lecco-Tirano

In bus[modifica]

Ferrovia del Bernina[modifica]

Maggiori informazioni sul sito Trenino rosso del Bernina.

Si possono utilizzare due tipi di treno:

  • Treno Regionale (senza prenotazione, biglietto acquistabile nelle stazioni)
  • Bernina Express, “treno panoramico” con vetrate a cupola richiede, oltre all’acquisto del biglietto normale, la prenotazione obbligatoria con supplemento (14.00 CHF a persona nell’orario estivo e 10.00 CHF nell’orario invernale) per ogni passeggero che occupi un posto a sedere (bambini piccoli tenuti in braccio non pagano il supplemento; se hanno meno di 6 anni non compiuti non pagano il biglietto. Se occupano un sedile pagano supplemento e biglietto). Sul sito delle Ferrovie Retiche è possibile acquistare direttamente i biglietti.

Nei mesi estivi (luglio-agosto) il treno offre anche carrozze panoramiche scoperte.

Biglietti[modifica]

  • Biglietto andata in prima classe Tirano-Sankt Moritz: 56.00 CHF - in seconda classe: 32.00 CHF (novembre 2017)
  • Biglietto andata/ritorno in prima classe Tirano-Sankt Moritz: 112.00 CHF - in seconda classe: 64.00 CHF (novembre 2017)
    Fino a 6 anni non compiuti: biglietto gratuito. Da 6 anni a 16 anni non compiuti: sconto del 50%. Per 6 persone paganti, in partenza da Tirano: riduzione del 20% e una gratuità ogni 10 partecipanti. Prenotazione obbligatoria per gruppi oltre le 15 persone.

Dove iniziarlo[modifica]

Il treno a Tirano

Italia[modifica]

  • 1 Tirano (429 m.) — È il capolinea della Ferrovia del Bernina. Situato a circa 2 km dal confine con la Svizzera, è un importante centro turistico e luogo d'incontro di diverse vie di comunicazione: si trova infatti in corrispondenza dell'intersezione tra la Strada Statale n. 38 (cosiddetta "Statale dello Stelvio") e della strada che porta al Passo del Bernina ed in Engadina. Sorge a un'altitudine di 450 m ed è contornato dalle montagne: a sud le Alpi Orobie valtellinesi, a nord il Massiccio del Bernina e a nord-est quello dello Stelvio. L'abitato è situato nei pressi della confluenza dei fiumi Adda e Poschiavino e delle valli in cui questi scorrono, rispettivamente la Valtellina e la Val Poschiavina, quest'ultima pressoché interamente ubicata in territorio svizzero.
    A Tirano vi sono due stazioni ferroviarie situate sulla medesima piazza, entrambe con funzione di capolinea delle rispettive tratte ferroviarie che tuttavia non sono collegate tra loro:
  • la stazione RFI, capolinea della linea per Lecco, gestita dalle Ferrovie dello Stato;
  • la stazione della Ferrovia Retica, capolinea della linea per Sankt Moritz, a scartamento metrico, che attraversa la Val Poschiavo e il Passo del Bernina seguendo un percorso che per bellezza e arditezza è considerato tra i più interessanti al mondo.

Tappe[modifica]

Svizzera[modifica]

  • 2 Campocologno (553 m.) —
  • 3 Viadotto elicoidale di Brusio — Il viadotto di forma elicoidale, di 70 metri di raggio e interamente visibile per tutto il suo sviluppo, permette di guadagnare, in uno spazio molto ristretto con una pendenza costante del 70‰, la trentina di metri di quota necessari per raggiungere la stazione di Brusio.
  • 4 Le Prese (965 m.) — Per circa 1 km, la ferrovia corre sulla sede stradale e non di rado gli autoveicoli sono costretti a fermarsi per far passare il treno in transito; in alcuni punti (soprattutto nella località di Sant'Antonio) le carrozze sfiorano i muri delle case che si affacciano sulla strada.
  • 5 Poschiavo (1.014 m.) — Superata la stazione di Poschiavo, il percorso riprende nuovamente a salire lungo un costone boscoso molto panoramico. Questo tratto della linea ferroviaria è caratterizzato da una serie di stretti tornanti con una pendenza media del 70‰.
  • 6 Alp Grüm (2.091 m.) — Da questa stazione, posta sul fianco di un alpeggio scosceso, si può ammirare il panorama di tutta la val Poschiavo e i ghiacciai che si trovano di fronte alla stazione stessa.
  • 7 Ospizio Bernina (2.253 m.) — Il punto più alto della linea della Ferrovia del Bernina.
  • 8 Morteratsch (1.896 m.) — Questa stazione si trova sul fondo della valle del ghiacciaio del Morteratsch; da qui è possibile ammirare la cima del Pizzo Bernina (4.049 m) e la cresta che scende dal Pizzo Bianco, il cosiddetto Biancograt.
  • 9 Pontresina (1.774 m.) —
  • 10 Celerina (1.716 m.) —

Punto di arrivo[modifica]

Stazione di Sankt Moritz
  • 11 Sankt Moritz (1.775 m.) — È una rinomata stazione di turismo invernale ed estivo delle Alpi. St. Moritz è situata in Alta Engadina, sulla sponda sinistra dell'Inn, affacciato sul lago omonimo. Dista 49 km da Chiavenna, 57 km da Tirano, 77 km da Coira e 124 km da Lugano. Il punto più elevato del comune è la cima del Piz Güglia (3380 m.), sul confine con Silvaplana. La città basa gran parte della sua economia sul turismo alpino: nel territorio attorno alla città sono diffusi gli impianti di risalita e piste per lo sci e diversi sentieri per escursioni in montagna. Nelle vicinanze, nel territorio comunale di Celerina, si trova la Cresta Run, una pista per bob e slittino. Altra attrazione è l'omonimo lago.

Alcune corse del "Bernina Express" raggiungono anche le località di:

Sicurezza[modifica]

All’interno della stazione svizzera a Tirano è obbligatorio presentare un documento personale valido per l'espatrio: passaporto italiano oppure carta d'identità valida per l'espatrio.

Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.