Scarica il file GPX di questo articolo

Aurora boreale

Da Wikivoyage.
Aurora australe

L’aurora boreale o aurora polare o australe a seconda dell'emisfero in cui si verifica, è un fenomeno ottico dell'atmosfera terrestre, caratterizzato principalmente da bande luminose di un'ampia gamma di forme e colori rapidamente mutevoli nel tempo e nello spazio, tipicamente di colore rosso-verde-azzurro detti archi aurorali.

Il fenomeno è causato dall'interazione di particelle cariche (protoni ed elettroni) di origine solare (vento solare) con la ionosfera terrestre (atmosfera tra i 100 – 500 km): tali particelle eccitano gli atomi dell'atmosfera che diseccitandosi in seguito emettono luce di varie lunghezze d'onda. A causa della geometria del campo magnetico terrestre, le aurore sono visibili in due ristrette fasce attorno ai poli magnetici della Terra, dette ovali aurorali. Le aurore visibili ad occhio nudo sono prodotte dagli elettroni, mentre quelle di protoni possono essere osservate solo con l'ausilio di particolari strumenti, sia da terra sia dallo spazio.

Spesso l'aurora polare è visibile anche in zone meno vicine ai poli, come la Scozia, o molte zone della penisola scandinava. Le aurore sono più intense e frequenti durante periodi di intensa attività solare, periodi in cui il campo magnetico interplanetario può presentare notevoli variazioni in intensità e direzione, aumentando la possibilità di un accoppiamento (riconnessione magnetica) con il campo magnetico terrestre.

Pianificare il viaggio[modifica]

Non vi è alcuna garanzia di vedere l'aurora boreale, anche se siete nelle zone migliori. Tuttavia, un po' di pianificazione aumenterà radicalmente le vostre probabilità. Andare in inverno.

Periodo dell'anno[modifica]

Sono necessarie tenebre. La maggior parte delle posizioni delle aurore boreali sono alle alte latitudini, in zone che richiamano il "sole di mezzanotte"; non ci sono tenebre da fine aprile fino a metà agosto, o anche in luoghi del nord come le Isole Svalbard. Luoghi entro otto gradi di latitudine a sud del Circolo Polare Artico, come Yellowknife in Canada, "notti bianche" con solo poche ore di crepuscolo tra tramonto e l'alba, in questo periodo dell'anno. In questo periodo, nessuna aurora boreale piò essere osservata. Le aurore boreali più intense si osservano quando è buio dopo 06:00, da fine settembre a fine marzo.

Ore del giorno[modifica]

Dalle 18:00-01:00 è il periodo più intenso della giornata. La probabilità più alta all'interno di questo periodo è compreso tra le 22:00 e le 23:00. Tuttavia durante la notte aurore polari si può osservare già nel 16:00 e per tutta la notte. Nei periodi di forte attività, ci si può aspettare l'evento a partire in prima serata, con un picco intorno alle 22, e nel corso nelle prime ore del mattino.

Cielo sereno[modifica]

Ultimo ma non meno importante: non dimenticare la previsioni del tempo. Se ci sono nuvole nel modo non si vedrà nulla. Nel nord della Scandinavia, il tempo migliore è verso la fine della stagione (febbraio-marzo), che in principio. Il tempo è probabilmente il fattore più importante e le aurore sono visibili fino al 80% di tutte le notti col sereno.

Preparare il viaggio[modifica]

Fotografi in Norvegia, 1910

Abbigliamento[modifica]

Poiché le aurore sono di solito visibili di notte nei mesi più freddi dell'anno, gli osservatori tendono a trascorrere lunghe ore al buio e al freddo. È essenziale vestire in modo adeguato per ridurre al minimo il lato sgradevole dell'esperienza aurorale.

L'abbigliamento invernale sarà ampiamente disponibile in ogni zona che presenta inverni rigidi, ma negozi specializzati per gli sciatori, alpinisti o escursionisti offrono generalmente la scelta migliore.

Nei luoghi remoti del nord, il cibo, il carburante e le attrezzature devono essere spedite, e i costi possono essere molto alti. Le principali città del Nord tendono ad avere prezzi migliori rispetto alle aree più isolate, ma comunque superiore delle zone più a sud. La maggior parte dei viaggiatori dovrebbero acquistare gran parte del loro equipaggiamento prima di partire; questo dà più tempo per lo shopping, consente di risparmiare denaro e evita di arrivare con abbigliamento estivo, quando fuori ci sono -20° C.

Alcuni viaggiatori devono pianificare una sosta extra per lo shopping; per esempio, passando da Miami (dove un buon equipaggiamento invernale è difficile da trovare) a Churchill (dove è probabile che sia costoso e con scelta limitata) per osservare le Aurore Boreali , si potrebbe fare tappa a Chicago, Toronto o Winnipeg per acquistare l'abbigliamento più adatto a un prezzo più conveniente.

Fotografia[modifica]

Vicino a Tromsø‎, Norvegia

Riprendere buone immagini dell'aurora boreale è molto difficile, dato che sono in rapido movimento, spesso deboli e con uno sfondo buio pesto. Quasi tutte le fotocamere a obiettivo intercambiabile sono adatte a questo compito.

Lunghe esposizioni sono spesso necessarie per catturare luci deboli. Ecco quello che serve per avere maggiori possibilità di scattare buone foto:

  • Una fotocamera che supporti l'esposizione manuale (da 5 a 40 secondi)
  • Un obiettivo veloce (diaframma f / 2.8 o superiore). Tipicamente, un obiettivo grandangolare viene utilizzato per ottenere una vasta area di cielo.
  • Pellicola ad alta sensibilità (800 ASA o superiore), o l'impostazione ISO equivalente su una fotocamera digitale.
  • Un treppiede per ottenere la lunga esposizione.
  • Il cavo di scatto o autoscatto per ottenere scatti senza muovere la fotocamera.
  • Ancora meglio, per alcune fotocamere un telecomando.
  • Messa a fuoco manuale. Si raccomanda di non mettere a fuoco solo l'obiettivo sull'infinito, invece è meglio farlo puntando la luna o una stella luminosa (idealmente in modalità "live-view" e utilizzando lo zoom al massimo).
  • Diverse batterie di ricambio e schede di memoria: solo averli, garantiranno che non saranno necessari. Tenere le parti di ricambio al caldo.
  • Quello che non serve è il filtro davanti all'obiettivo: può causare interferenze, quindi meglio toglierlo.
  • Utilizzare la fotocamera digitale in formato RAW (o almeno JPG + RAW) è una buona idea.
  • Evitare di alitare sulle lenti o sul display per evitare che ghiacci sopra. Una fonte di luce, come una torcia elettrica o lampada frontale può essere utile quando si imposta la macchina fotografica e cavalletto, e uno smartphone a portata di mano per gli avvisi e le previsioni del tempo. Tuttavia, è necessario che i vostri occhi si abituarono all'oscurità, quindi è una buona idea limitare l'uso di queste fonti di luce e di impostare entrambi i display del telefono e fotocamera LCD a luminosità minima.

La posizione ideale di ripresa non deve avere alcun inquinamento luminoso, offrire riparo dal vento ed essere facilmente accessibile. In una notte fredda artica, si deve assolutamente evitare di trascinare macchina fotografica e cavalletto per una lunga distanza. Inoltre, il vento tende a scuotere la fotocamera, che è un problema per le lunghe esposizioni. Un grande, robusto treppiede aiuta in questo, ma è ancora peggio portarselo dietro. Se possibile, fare un po' di scouting di giorno, in modo da poter andare direttamente in buona posizione di notte.

Inoltre, cercare di avere qualcosa di interessante in primo piano; la foto sopra è un ottimo esempio. Possono essere utilizzati o uno zoom (lunghezza focale variabile) o un obiettivo singolo (lunghezza focale singola): ogni tipo ha dei vantaggi. Gli obiettivi zoom sono più flessibili; è possibile regolare rapidamente per diverse dimensioni di visualizzazione di luce. Obiettivi singoli sono in genere molto più veloci degli zoom, sono più leggeri e compatti.

Aurora boreale in Alaska

Obiettivi grandangolari estremi danno qualche distorsione, anche la produzione di immagini "fish-eye" a 10 mm o al di sotto. La foto a destra è stata scattata con un obiettivo da 16 mm; l'orizzonte appare curvo e gli alberi in primo piano appaiono leggermente fuori verticale, ma alcuni spettatori non se ne accorgono di questa distorsione. Per la foto sopra scattata in scandinavia si è utilizzato un obiettivo ancora più ampio e ha più distorsione. Una lente leggermente più lunga, forse 24mm, ridurrebbe la distorsione, ma coprirebbe il cielo. Gli obiettivi zoom hanno un vantaggio significativo rispetto agli obiettivi singoli; con un 16-35 zoom è possibile regolare ogni scatto per ottenere il miglior compromesso tra la distorsione e la copertura. In altre condizioni, si potrebbe portare diversi obiettivi singoli, ma questo è decisamente scomodo sul campo in una notte artica.

Un obiettivo più veloce o un'impostazione della fotocamera ad alti ISO sono in grado di ridurre il tempo di esposizione. Per la foto a destra si è utilizzato un obiettivo F2.8 e 25 secondi di esposizione. Con F4 si avrebbe bisogno di 50 secondi. Una lente F1.4 avrebbe tagliato il tempo di circa sei secondi. Questo è abbastanza probabile per dare una fotografia più nitida perché le luci si muovono di meno durante l'esposizione, e permette un po' più controllo; se si preme il pulsante di scatto, quando il cielo si presenta particolarmente interessante, è più probabile che resti così per un paio di secondi. Impostazioni ISO elevate però danno più rumore all'immagine e si potrebbe perdere più di quello che si guadagna dal tempo più breve. La scelta ideale potrebbe essere sia un grandangolare 24mm / F1.4 o uno zoom 16-35 F2.8 zoom, ma questi sono prodotti principalmente per i fotografi professionisti di fascia alta.

Per una discussione generale vedere fotografia di viaggio.

Luoghi[modifica]

La forma di un'aurora polare è molto varia. Archi e brillanti raggi di luce iniziano a 100 km sopra la superficie terrestre e si estendono verso l'alto lungo il campo magnetico, per centinaia di chilometri. Gli archi possono essere molto sottili, anche solo 100 metri, pur estendendosi da orizzonte ad orizzonte. Possono essere quasi immobili e poi, come se una mano fosse passata su una lunga tenda, iniziare a muoversi e torcersi. Dopo la mezzanotte, l'aurora può prendere una forma a macchie e ognuna delle macchie spesso lampeggia più o meno ogni 10 secondi fino all'alba.

La maggior parte della luce visibile in un'aurora è di un giallo verdognolo, ma a volte i raggi possono diventare rossi in cima e lungo il bordo inferiore. In occasioni molto rare, la luce del sole può colpire la parte superiore dei raggi creando un debole colore blu. Ancora più raramente (una volta ogni 10 anni o più) l'aurora può essere blu sangue da cima a fondo. Oltre a produrre luce, le particelle energetiche che formano l'aurora portano calore freddo. Questo è dissipato come radiazione infrarossa o trasportato via dai forti venti dell'alta atmosfera bassa.

Nord America[modifica]

Aurora in Alaska

Isole del nord Atlantico[modifica]

Europa[modifica]

Navi da crociera[modifica]

Un modo lussuoso per vedere le aurore è quello di prendere una nave da crociera lungo la costa della Norvegia o in Alaska, o verso l'Antartide per le aurore del Sud, nella stagione appropriata. Le crociere tendono ad essere costose, ma i costi possono essere molto ragionevoli rispetto a volare per un buon luogo sulla terra e al pagamento di un alloggio e di un tour. Visualizzare le aurore semplicemente passeggiando sul ponte dopo cena è molto più conveniente che essere guidato da qualche parte per stare in mezzo alla neve, con la probabilità di incontri pericolosi con la fauna selvatica.

Ci possono essere però problemi con le crociere. Non tutte le linee di crociera sono effettuate in inverno ed è estremamente difficile ottenere buone foto da una nave in movimento quando il soggetto richiede lunghe esposizioni, mentre si vedono le aurore. Se la crociera non è specializzata per la visualizzazione delle aurore, è probabile che l'inquinamento luminoso dalla nave stessa sia un problema.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.