Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Santuari di Santo Stefano Quisquina
(Santo Stefano Quisquina)
Eremo di Santa Rosalia
Tipo itinerario
Stato
Regione
Territorio
Città
Dislivello salita

I santuari di Santo Stefano Quisquina è un itinerario che si sviluppa nei dintorni di Santo Stefano Quisquina.

Introduzione[modifica]

Questo percorso si sviluppa lungo i luoghi religiosi di Santo Stefano Quisquina e nel contempo consente di affrontare anche dei tratti a contatto con la natura.

Cenni storici[modifica]

La città di Santo Stefano Quisquina è famosa per essere legata al culto di Santa Rosalia che da questo luogo decise di partire alla volta di Palermo dove si sarebbe rifugiata. Ma in città sono presenti anche altri luoghi di culto legati come la chiesa madre dedicata a San Giacinto Giordano Ansalone, morto in Giappone come martire della fede. Infine il culto di San Calogero a cui è dedicata una chiesetta.

A chi è rivolto[modifica]

Questo percorso si sviluppa per 15 km circa e presenta un dislivello di 709 metri. Può essere affrontato a piedi o in bicicletta. Per alcuni tratti si può utilizzare l'auto, laddove la strada lo consente.

Considerando le distanze e i dislivelli conviene essere equipaggiati almeno di acqua e della possibilità di vestire abiti comodi.

Come arrivare[modifica]

Tappe[modifica]

Chiesa Madre

Il percorso comincia davanti alla 1 Chiesa Madre di Santo Stefano Quisquina dedicata a San Giacinto Giordano Ansalone. Da qui si esce dalla città in direzione del cimitero (ossia verso sud) dove proseguendo si imboccherà una strada sterrata che sale fino alla tappa successiva.

Dalla Chiesa Madre a Pizzo San Calogero[modifica]

Chiesa di San Calogero

Una volta intrapresa la salita che conduce a San Calogero si ascende attraverso una serie di tornanti e si raggiunge la 2 chiesetta posta in un punto panoramico a quota 924 m.

Da Pizzo San Calogero a Serra Moneta[modifica]

Il percorso prosegue giungendo fino a quota 1000 m lungo una zona boschiva chiamata 3 Serra Moneta.

Da Serra Moneta all'Eremo di Santa Rosalia[modifica]

L'Eremo di Santa Rosalia

Il percorso a questo punto inizia la sua discesa raggiungendo il punto inferiore in prossimità della SP24 a quota 911 m. Poi si risale per reimmettersi in un'area boschiva che costituisce il bosco di Serra Quisquina. Qui si giunge all'4 Eremo di Santa Rosalia, dove è possibile fare una sosta e visitare il Santuario al suo interno.

Dall'Eremo di Santa Rosalia al Teatro Andromeda[modifica]

Il teatro Andromeda

Dopo l'Eremo si continua lungo il bosco per alcuni chilometri, si ascende fino a quota 1140 m per poi ridiscendere passando dal 5 Teatro Andromeda detto anche Fattoria dell'arte rocca Reina essendo un complesso artistico con ingresso a pagamento.

Dal teatro si ridiscende lungo la strada per tornare al punto di partenza.

Sicurezza[modifica]

L'itinerario può comportare alcune difficoltà legate alle salite impervie e al caldo, o durante l'invero all'opposto il freddo.

Nei dintorni[modifica]

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire lo svolgimento dell'itinerario.