Scarica il file GPX di questo articolo

Asia > Asia del Sud > Bhutan > Bhutan centrale > Parco nazionale di Jigme Singye Wangchuck

Parco nazionale di Jigme Singye Wangchuck

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Parco nazionale di Jigme Singye Wangchuck
La vasta risaia di Nabji e Korphu
Localizzazione
Parco nazionale di Jigme Singye Wangchuck - Localizzazione
Tipo area
Stato
Superficie
Anno fondazione
Sito istituzionale

Parco nazionale di Jigme Singye Wangchuck (ex Parco nazionale Black Mountains) è un'area protetta situata nel Bhutan centrale.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Il parco nazionale di Jigme Singye Wangchuck è il più centrale tra i parchi nazionali del Bhutan ed occupa la maggior parte del distretto di Trongsa, così come parti di: Sarpang, Tsirang, Wangdue Phodrang e distretti di Zhemgang.

Il parco è delimitato ad est dal fiume Mangde Chhu e dal bacino del fiume Sankosh-Punatsangchu ad ovest. Jigme Singye Wangchuck confina con il Parco nazionale Royal Manas a sud-est.

Le alte montagne nelle regioni centrali del parco nazionale sono un importante spartiacque per i torrenti e i fiumi che diventano le sorgenti e gli affluenti del fiume Mangde Chhu a ovest. La Nika Cchu si unisce al Mangde Chhu dal nord.

Flora e fauna[modifica]

Questo parco ospita foreste vergini e una serie di animali selvatici, tra cui leopardi, panda rossi, orsi neri dell'Himalaya e molte specie di uccelli e rappresenta il miglior esempio degli ecosistemi medio-himalayani dell'Himalaya orientale che contengono diversi biomi ecologici che vanno dalle foreste subtropicali alle altitudini più basse ai prati alpini alle sue altitudini più elevate. È l'unico parco che contiene una vecchia foresta di pino dell'Himalaya. Il parco è anche vitale per varie specie faunistiche migratorie, in particolare gli uccelli migratori a causa della sua vasta gamma di altitudine e vegetazione, e la posizione centrale nel paese. Copre un'ampia gamma di tipi di habitat dal ghiaccio permanente sulla cima di Durshingla (nei Monti Neri), laghi alpini e pascoli, attraverso foreste di conifere e latifoglie per temperare foreste e foreste subtropicali. Il parco protegge l'area forestale temperata più grande e più ricca di biodiversità di tutto l'Himalaya.

Gli habitat dell'ecoregione delle foreste di latifoglie dell'Himalaya orientale sono protetti all'interno del parco

Quando andare[modifica]

L'ampia gamma di altitudini e il terreno montuoso creano condizioni climatiche complesse, da subtropicali umidi a sud a temperate fredde nelle aree di alta quota a nord. Il monsone di sud-ovest da giugno a settembre contribuisce la maggior parte delle precipitazioni annuali. Le ombre della pioggia imposte dalle alte catene montuose determinano gradienti di precipitazioni localizzate durante questo periodo.


Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Lungo il confine del parco, da nord a sud-est, corrono le principali autostrade del Bhutan. È anche collegato tramite corridoi biologici ad altri parchi nazionali del Bhutan.


Permessi/Tariffe[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.