Scarica il file GPX di questo articolo

Ortona dei Marsi

Da Wikivoyage.
Ortona dei Marsi
Scorcio fotografico di Ortona dei Marsi
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Ortona dei Marsi
Ortona dei Marsi
Sito istituzionale

Ortona dei Marsi è una città della Marsica, subregione dell'Abruzzo.

Da sapere[modifica]

Tra le frazioni di Cesoli e Rivoli dei Marsi, in località Colle Cavallo, sarebbe collocata l'antica fortezza marsa di Milionia (detta anche Milonia). Qui si rifugiarono i Sanniti, alleati dei Marsi, nel 294 a.C., durante la Terza guerra sannitica.

Cenni geografici[modifica]

Il paese sorge su un'altura della valle del Giovenco a quota 1.003 metri s.l.m., mentre le vette delle montagne che lo circondano arrivano fino a 1.800 metri di altitudine. Il territorio ortonese è attraversato dal fiume Giovenco che ha origine nell'area del parco nazionale d'Abruzzo dal monte Pietra Gentile.

Quando andare[modifica]

L'estate è il periodo migliore per visitare Ortona dei Marsi, la torre medievale, le chiese, i suoi borghi montani e i numerosi sentieri che costeggiano il corso del fiume Giovenco o che s'inerpicano verso l'area protetta del parco nazionale d'Abruzzo. Nelmese di ottobre si svolge la fiera-mercato dedicata alle mele e al miele, prodotti tipici della Valle del Giovenco.

Cenni storici[modifica]

Torre di Ortona del XIII secolo

L'antica e strategica fortezza marsa di Milionia (o Milonia) è situata in località Colle Cavallo di Rivoli. Nell'area di Ortona e presso l'area attraversata dal fiume Giovenco ebbe origine la gens Poppedia, il cui esponente più importante fu Quinto Poppedio Silone, condottiero degli italici durante la guerra sociale del 91-88 a.C. Nel medioevo la cittadina ha seguito le vicende storiche della contea di Celano, in cui è stata inclusa, e della Marsica. In epoca contemporanea ha subito danni a causa del sisma del 1915 ma non così gravi come è avvenuto nel territorio circostante. Nel primo e, soprattutto, nel secondo dopoguerra ha patito gli effetti del fenomeno dell'emigrazione con una pesante perdita del numero di abitanti e lo spopolamento graduale dei suoi borghi. Ortona dei Marsi è considerato una delle "porte d'accesso" al parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

Ortona dei Marsi è facilmente raggiungibile dal casello di Pescina dell'autostrada A25 Roma-Pescara attraverso la strada provinciale 17 che in direzione sud la collega a Pescasseroli e all'area del parco nazionale d'Abruzzo.

In treno[modifica]

La stazione ferroviaria situata nel territorio della frazione di Carrito è servita dalla linea ferroviaria Roma-Avezzano-Sulmona-Pescara.

In autobus[modifica]

  • Italian traffic sign - fermata autobus.svg Linee di pullman gestite dalle autolinee TUA (Società unica abruzzese di trasporto - ex Arpa) [1]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Chiesa di San Giovanni Battista
Torre di Ortona


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 BaluViale Roma, 19 (Ingresso del paese), +39 348 4592400. Cucina italiana, prodotti tipici abruzzesi.
  • 2 Lo ChaletVia San Nicola (Frazione di Carrito dei Marsi), +39 339 6684700. Cucina italiana, prodotti tipici abruzzesi.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Il SorboVia Piano, 59 (parte alta del centro storico), +39 328 1615960. Bed and Breakfast.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]



Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).