Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Penisola iberica > Portogallo > Portogallo settentrionale > Minho

Minho

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Minho
Veduta del villaggio "Arcos de Valdevez"
Localizzazione
Minho - Localizzazione
Stato
Regione
Capoluogo

Minho è un territorio del Portogallo settentrionale.

Da sapere[modifica]

Ponte di Barcelos sul fiume Cavado
Castello di Melgaço

Decantato da poeti e scrittori come il giardino del Portogallo (O jardim de Portugal), il Minho è una provincia storica che ha cessato di essere una divisione amministrativa con la riforma del 1976. L'uso del nome è però rimasto nel linguaggio parlato ed è tuttora molto diffuso.

Ciò che caratterizza la regione sono i paesaggi verdissimi dovuti a piogge copiose che per fortuna si diradano nei mesi estivi. Grazie alla vicinanza con lo scalo della città di Porto, il Minho è una meta del turismo internazionale ma soprattutto domestico. I turisti provenienti da altre regioni del Portogallo sono in maggioranza giovani diretti al Parco nazionale di Peneda-Gerês che offre loro la possibilità di praticare varie attività all'aria aperta, dal campeggio al canottaggio.

L'antica provincia presenta anche un notevole patrimonio artistico: Braga è la città con il maggior numero di opere d'arte seguita da Guimarães ma ogni villaggio ritiene opere suggestive del passato come ponti di epoca romana e medievale e suggestive rovine di castelli eretti sulla linea difensiva del fiume Minho contro le mire egemoniche manifestate a più riprese dal regno di Castiglia e dopo di Spagna.

Stando sempre a quanto riportato da scrittori portoghesi quali José Augusto Vieira e internazionali come Élisée Reclus, il Minho si distingue anche per la cordialità e l'operosità dei suoi abitanti, descritti come conservatori e amanti delle tradizioni ma anche allegri e festaioli e sovversivi nei momenti di crisi politica.

Cenni geografici[modifica]

La provincia del Minho confinava a nord con la Galizia spagnola, ad est con la regione di Trás-os-Montes e Alto Douro e a sud con con quella di Douro Litoral (La regione di Porto). Ad ovest è bagnata dall'oceano Atlantico le cui onde fragorose si abbattono sul litorale detto Costa Verde, rendendolo una destinazione ideale dei surfisti.

È un territorio in gran parte accidentato costituito da basse catene montuose quasi tutte disposte nel senso est-ovest e perpendicolari all'oceano. Tra una serra e l'altra si intercalano valli bucoliche percorse da fiumi quali il rio Minho che segna il confine con la Spagna e nasce nelle vicinanze di Lugo, il Rio Cávado che riceve una serie di affluenti quali il rio Homem che nasce nella vicina serra do Gerês.

Ad est si elevano massicci poderosi le cui cime raggiungono i 1.500 m. come le serre Gerês, Peneda e Soajo, dai paesaggi aspri e rocciosi e tutti rientranti nel Parco nazionale di Peneda-Gerês. Questi massicci costituiscono una barriera per le nuvole e sono responsabili dell'alta piovosità che caratterizza la regione.

Territori e mete turistiche[modifica]

Distinguiamo le seguenti regioni:

  • Alto Minho — Corrispondente all'odierno distretto di Viana do Castelo
  • Basso Minho (Baixo Minho) — Corrispondente all'odierno distretto di Braga.
  • Costa Verde — Termine turistico con cui si indica tutto il litorale della regione settentrionale del Portogallo. Sul tratto di costa di pertinenza del Minho si affacciano centri meno noti e più modesti, circondati da vasti arenili spesso magnifici ma inadeguati per la balneazione a causa delle fredde acque dell'oceano e soprattutto a causa delle forti onde che si abbattono a riva che fungono però da richiamo per una nutrita schiera di turisti con l'hobby del windsurf.

Centri urbani[modifica]

Alto Minho

  • Arcos de Valdevez — Grazioso villaggio fluviale lungo la strada per la Serra da Peneda e vicino ad una delle 5 entrate all'omonimo parco nazionale.
  • Melgaço — Situata all'estremo nord del Portogallo, Melgaço vanta un suggestivo castello medievale.
  • Monção (Monsone) — Un piccolo borgo fortificato sulla linea di confine con la Spagna, famoso per la produzione di vinho verde.
  • Ponte da Barca — Un tranquillo villaggio sul fiume Lima così chiamato perché nel medioevo venivano usate barche per traghettare i pellegrini portoghesi diretti al santuario di Santiago di Compostela.
  • Ponte de Lima — Pittoresca cittadina con un grandioso ponte di epoca romana sul rio Lima, il fiume dell'oblio (Lethes) secondo gli antichi Romani, in quanto aveva la proprietà, di cancellare la memoria di quanti si fossero azzardati a guadarlo.
  • Valença do Minho — Altro borgo fortificato sulla linea difensiva del fiume Minho e oggi nodo di trasporti ferroviari e autostradali con la Galizia spagnola.
  • Viana do Castelo — Importante porto sulla foce del fiume Lima, Viana do Castelo è un'interessante città con monumenti medievali e spiagge chilometriche nei suoi dintorni.

Basso Minho

  • Barcelos — Città di 120.000 abitanti con un borgo medievale e un ponte sul rio Cávado degli inizi del XIII secolo che serviva per il passaggio di pellegrini diretti a Santiago di Compostela.
  • Braga — Capoluogo distrettuale, Braga è soprannominata "città museo" grazie al suo considerevole patrimonio artistico.
  • Guimarães — Antica capitale della contea portucalense Guimarães è considerata la culla della nazione portoghese. Il suo centro storico figura nella lista dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità.

Altre destinazioni[modifica]

Il villaggio Vilarinho das Furnas in parte sommerso dalle acque

Costa Verde

  • Afife — Famosa per le sue vaste spiagge di arena bianca, Afife ha un solo albergo ma diverse possibilità di alloggio presso privati.
  • Esposende — Su un tratto di costa basso e sabbioso istituito a parco marino (Parque Natural do Litoral Norte).
  • Moledo — Ultimo villaggio sull'oceano prima del confine con la Spagna. Ha una spiaggia molto bella ma estremamente ventosa.
  • Vila Praia de Âncora — Su un tratto di costa più alto e dunque dai paesaggi più suggestivi.
  • Vila do Conde — Forma un unico agglomerato urbano con il centro balneare di Póvoa do Varzim.

Parco nazionale di Peneda-Gerês

  • 1 Cabril — Cittadina sul breve emissario del lago artificiale (Albufeira) di Salamonde, famosa per la pesca delle trote che vengono servite nei ristoranti locali.
  • 2 Castro Laboreiro — Villaggio nell'omonima serra con possibilità di spettacolari escursioni a piedi su sentieri segnalati.
  • 3 Gerês — La località più frequentata del parco insieme ai vicini centri di Rio Caldo e Campo do Gerês, particolarmente affollati nei mesi di luglio-agosto per la possibilità di fare bagni termali e praticare canottaggio sui lago artificiale.
  • 4 Montalegre — Cittadina di 10.000 abitanti circa, all'ingresso orientale del parco e in prossimità del confine con la Spagna. Su uno sperone roccioso di 1.000 m, che domina il corso del rio Cavado sta un imponente castello merlato della fine del XIII secolo.
  • 5 Pitões das Júnias — Tradizionale villaggio di poche anime sulla Serra de Montemuro, ad un'altitudine di 1105 m. con rovine di un monastero cistercense del IX secolo d.C (Mosteiro de Santa Maria das Júnias) in un magnifico paesaggio d'alta montagna.
  • 6 Soajo — Villaggio alle falde dell'omonima serra, famoso per la presenza nel suo territorio di antichi granai dalla forma particolare conosciuti come espigueiros.
  • 7 Vilarinho das Furnas — Villaggio in gran parte sommerso dalla realizzazione di una diga del 1976 sul fiume Cávado e diventato da allora un'attrazione turistica. Si trovava sull'antica via romana da Braga ad Astorga, segnata come XVIII nell'itinerario antonino conservato a palazzo Venezia di Roma.


Come arrivare[modifica]

Linha do Minho
Treno regionale all'altezza della Praia de Âncora
Treno internazionale Celta alla stazione di Vigo

In aereo[modifica]

L'aeroporto più vicino è quello internazionale Francisco Sá Carneiro di Porto. Parecchie autolinee provvedono a collegare lo scalo con i vari centri della regione. Particolarmente frequenti sono le corse per Braga e Guimaraes. Per conoscerne gli orari fareste meglio a scaricare sul vostro smartphone un trip planner piuttosto che consultare i siti delle singole autolinee. Se per qualche motivo preferite il viaggio in treno, dovrete andare in aeroporto al capolinea della linea E della metro leggera e dirigervi alla stazione Campanha con notevole perdita di tempo.

In treno[modifica]

La regione è attraversata da una sola strada ferrata con due brevi diramazioni:

  • Ferrovia del Minho (Linha do Minho). La ferrovia ha origine a Porto e termina a Valença. È collegata alla rete ferroviaria spagnola tramite un ponte ferroviario sul fiume Minho per cui è possibile andare da Porto a Vigo (Galizia) in circa tre ore grazie al servizio di treni internazionali "Celta".
La linea è elettrificata solo nel primo tratto e in due brevi diramazioni, il Ramal de Braga e la linea di Guimarães, entrambi riammodernati nel 2004 per poter permettere il passaggio di treni veloci. Da Braga è ora possibile arrivare fino a Faro in circa 6 ore con i treni pendolino "Alfa Pendular" (velocità massima 130 km orari) mentre da Guimarães ci si può servire dei treni intercidade dalla velocità massima di 100 km orari.
Alla stazione di Ermesinde si stacca la ferrovia del Douro (Linha do Douro), famosa perché svela panorami mozzafiato sulla valle e sui monti circostanti, terrazzati e coltivati a vigneti.
I treni regionali risultano utili per raggiungere le spiagge a nord di Viana do Castelo (Afife e Vila Praia de Âncora). Ferrovia del Minho su Wikipedia "ferrovia del Minho" su Wikidata


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]

Rojões (filetti di maiale) à moda do Minho
Preparazione del bolo a Guimaraes in occasione della Feira Joanina
Vendemmia a Guimaraes

Come a Porto, la pietanza regionale tipica è il baccalà (bacalhau) preparato in varietà diverse (bacalhau à Narcisa, bacalhau à Minhota, bacalhau à moda de Braga). Altre prelibatezze, alla descrizione delle quali qualche vegetariano sicuramente inorridirà, sono il riso all'anatra (arroz de Pato), fatto al forno, papas de sarrabulho, simili al sanguinaccio ma arricchito con carni varie, la tripa enfarinhada, il capretto alla moda di Braga e i rojões à moda do Minho, filetti di maiale marinati in una mistura di vinho verde, aglio sale e poi rosolati a lungo e a fuoco lento.

Il piatto tipico di Guimaraes è il bolo, un tipo di pane (pão) in formato pizza guarnito con pezzetti di carne di maiale o anche sardine. La città è famosa anche per il lavoro dei suoi pasticcieri. Uno dei dolci più noti è il Toucinho do céu, un dessert molto comune anche nella vicina Spagna, fatto con tuorlo d'uovo caramellato e zucchero, ingredienti che gli conferiscono un caratteristico colore giallo.

Bevande[modifica]

La regione è famosa a livello internazionale per la produzione di Vinho Verde, a moderata gradazione alcolica e ben fruttato, considerato ottimo come aperitivo. Esistono varietà bianche, rosse, rosé e tutte devono essere consumate entro un anno dall'imbottigliamento. Il viticcio Loureiro è coltivato nella valle del fiume Lima mentre l'Alvarinho è comune nella valle del fiume Minho. I paesi di Monção e Melgaço sono i produttori principali. Melgaço ospita un museo dedicato al vino e due festival, uno dei quali (Festa do Alvarinho) ricade nel mese di aprile.

Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.