Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordorientale > Emilia-Romagna > Emilia > Sponda emiliana del Po > Bassa parmense > Mezzani

Mezzani

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Mezzani
Municipio di Mezzani
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Mezzani
Mezzani
Sito istituzionale

Mezzani è un comune del Parmense.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Si tratta di un comune policentrico, la cui denominazione originaria comune dei Mezzani stava ad indicare l’insistenza sul territorio di tre paesi accomunati dallo stesso nome. Si trova all’estremità nordorientale della fertile Bassa parmense sulla sponda emiliana del Po al confine con il Reggiano e la zona dell’Oglio Po.

Il Po a Mezzani

Il territorio è ricco di acque: oltre a trovarsi sulla riva destra del Po è attraversato anche dal torrente Parma, dal torrente Enza e dalla Parma morta, letto abbandonato del Parma che oggi ospita una riserva naturale.


Cenni storici[modifica]

La maggior parte del territorio comunale prese forma durante il periodo medievale traendo origine da isole del Po dette appunto Mezzani. La prima terra a formarsi fu Casale, fondato su un'isola del Po esistente già nell'890, che sarà congiunta più tardi alla sponda destra poiché il fiume si era spostato più a nord.

L’imperatore Carlo il Grosso nell’880 concesse al Vescovo di Parma le rive dei fiumi Po, Parma, Enza e Taro e le isole che si trovavano in essi. Per tale motivo, Mezzano Superiore e Inferiore formatesi come isole del Po divennero possedimenti dell’episcopato parmense. L’epoca della loro formazione non è certa, tuttavia nel 1131 esisteva già un primo Mezzano che corrispondeva all’attuale Superiore, l’Inferiore si formò posteriormente al 1306.

Mezzano Rondani sorse sulla riva lombarda del Po. Nel XV secolo dopo una grossa alluvione che aveva interessato l’area tra Casalmaggiore e Fossacaprara il fiume si spostò verso nord e il paese si trovò su un’isola. Più tardi venne unito con la riva parmigiana.

Mazzabue, già territorio paludoso di proprietà vescovile, nel 1291 venne acquistato, fatto bonificare e mettere a coltura dal cardinale Gerardo Bianchi. Questi terreni furono donati dal Bianchi alla prebenda del Battistero di Parma e successivamente all’abbazia di S. Martino dè Bocci.

"al machinón ": il primo motore dell'impianto idrovoro ora esposto in piazza Belli a Mezzano Inferiore

Mentre Mezzano Rondani, Casale e Mazzabue fecero parte della giurisdizione ducale, Mezzano Inferiore e Superiore furono da sempre territori del Vescovo di Parma che a Mezzano Superiore aveva un palazzo in cui dimorava durante le sue visite. L’episcopato parmense concesse alla popolazione del luogo diversi privilegi fiscali.

Dopo diversi tentativi, nel 1763 i Duchi di Parma riuscirono ottenere dal Vescovo la rinuncia alla propria signoria secolare sui territori dei due Mezzani. La popolazione dei due paesi privata dell’autonomia e dei privilegi di cui aveva goduto fino ad allora, si rifiutò di giurare fedeltà al Duca Filippo I di Parma. La situazione fu risolta con l’intervento dei dragoni ducali.

Nel 1861 Mezzani col Ducato di Parma entrò a far parte del Regno d’Italia.

Verso la fine dell’800 iniziò un acceso dibattito sull’opportunità di effettuare opere di bonifica per rendere sfruttabili dall’agricoltura i terreni della zona meridionale del comune. Nel 1905 venne costituito il Consorzio di bonifica Parma/Enza, ma sarà solo tra il 1910 e il 1911 che verranno effettuati i lavori che vedranno tra l’altro lo spostamento verso sud del cavo Parmetta e l’edificazione di una centrale idrovora a Bocca d’Enza.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

  • Strada Provinciale 34 Italia.svg Strada Provinciale 34 Padana orientale provenendo da Colorno
  • Strada Provinciale 72 Italia.svg Strada Provinciale 72 Parma – Mezzani provenendo da Parma

Il casello autostradale di Parma, sull'Autostrada del Sole Autostrada A1 Italia.svg, è a 16 km.

In nave[modifica]

Italian traffic signs - icona porto turistico.svg

Occasionalmente attraccano nel porto turistico di Mezzani imbarcazioni e battelli turistici.

In treno[modifica]

Italian traffic signs - icona stazione fs.svg
  • Stazione ferroviaria di Colorno sulla linea interregionale Parma – Brescia a 7 km
  • Stazione ferroviaria di Parma a 20 km


In autobus[modifica]

Italian traffic sign - fermata autobus.svg
  • Linea Mezzani - Burla
  • Linea Parma - Colorno - Mezzani


In bicicletta[modifica]

La riserva è attraversata dalla Ciclovia BiciParmaPo che fa parte del circuito EuroVelo 8, percorso che collega Cadice con Atene.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

La chiesa di Mezzano Superiore
  • 1 chiesa parrocchiale di S. Michele (Mezzano Superiore). Una prima chiesa fu eretta nel XII secolo. Fu poi riedificata in una posizione più avanzata rispetto alla precedente quindi consacrata dal Vescovo Sagramoro Sagramori nel 1479, come testimonia una pietra erratica visibile in canonica. Il campanile fu sopraelevato nel 1664. Il corpo dell’edificio fu rinnovato tra il 1694 e il 1736, su progetto dell’architetto Giuliano Mozzani che, tuttavia, mantenne inalterato il preesistente prospetto della facciata. Lo stile del fronte della chiesa, caratterizzato da un ampio timpano tondo e da coppie di volute di raccordo, risale al XVII secolo.
  • 2 chiesa parrocchiale di S. Maria nascente (Mezzano Inferiore). La chiesa parrocchiale di Mezzano Inferiore fu edificata una prima volta nel 1563. Fu poi ricostruita tra il 1754 e il 1779 su progetto del Bettoli. All’interno si trovano un organo costruito da Cavalletti nel 1829 e un interessante altare maggiore in marmo intarsiato del 1799.
La chiesa di Mezzano Inferiore
  • 3 oratorio della Beata Vergine delle Grazie (Mezzano Inferiore). Si trova in località Borghetto all'incrocio tra via Pertini e via Toscanini. L’edificio ha pianta rettangolare con facciata a capanna e cornicione a sguscio. L’interno presenta un volto a vele incrociate.
La chiesa di Mezzano Rondani
  • 4 chiesa parrocchiale di S. Maria Annunziata (Mezzano Rondani). La parrocchiale di Mezzano Rondani, situata nel comune di Colorno, fu edificata due volte. La prima chiesa, costruita quando il paese era ancora sulla sponda casalasca, fu distrutta da un’inondazione del 1733. Fu successivamente riedificata nel 1745. Su una lapide posta sulla facciata è visibile lo stemma dei Rondani, un tempo signori del luogo; sempre a loro ricordo sulle cuspidi del campanile sono posizionati quattro rondoni in ferro battuto. All’interno della chiesa è presente un organo, un Traeri costruito nel 1734, proveniente da una chiesa del modenese. Lo strumento è in buone condizioni a seguito di un recente restauro ed è talvolta utilizzato in occasione di concerti.
  • 5 chiesa parrocchiale di S. Silvestro (Casale). Si hanno notizie di una prima chiesa già da una bolla di Papa Lucio II del marzo 1144 in cui viene citata come proprietà del monastero di San Giovanni: Ecclesima Sancti Silvestri de insula. Quella attuale fu eretta in seguito sulle fondamenta della preesistente intorno alla metà del XVIII secolo; in essa sono ancora oggi visibili alcune tracce dell’edificio medievale.
  • 6 palazzo del Vescovo (Mezzano Superiore). Voluto da mons. Ferdinando Farnese (Vescovo di Parma dal 1573 al 1606) non fu mai terminato, ma da alcuni disegni del XVI secolo sarebbe dovuto diventare grandioso. Era preceduto da un cortile in cui si trovavano scuderie e rimesse, nello stesso edificio si trovavano il bargello, l’archivio, l’oratorio e le carceri. Oggi è utilizzato come abitazione privata.


Eventi e feste[modifica]

  • Al gir d'la cova dal gozén. manifestazione gastronomica, sportiva e ricreativa che si tiene a Mezzano Inferiore gli anni dispari, (quelli pari a Sorbolo). La manifestazione, nata nel 2005 e si svolge nel mese di gennaio, è curata dalle associazioni di volontariato locali, è luogo dove si possono degustare i tipici piatti con menù a tema a base di maiale, compresi gli insaccati della Bassa parmense.
  • Festa di primavera (A Casale). Simple icon time.svg Il primo weekend di maggio.
  • Festa di S. Anna (Bocca d’Enza). Simple icon time.svg L’ultimo weekend di luglio.
  • Notte di San Lorenzo (A Casale). Simple icon time.svg Il 10 agosto.
  • Luminarie sul Po (A Casale presso il porto fluviale di Mezzani). Simple icon time.svg 15 Agosto.
  • Sagra di Mezzano Inferiore. Simple icon time.svg Seconda domenica di settembre.
  • Sagra di Mezzano Rondani. Simple icon time.svg Terza domenica di settembre.
  • Sagra di Mezzano Superiore. Simple icon time.svg Ultima domenica di settembre.
  • Sagra di Casale. Simple icon time.svg Seconda domenica di ottobre.
  • Autunno Musicale Mezzanese, sale civiche di Mezzano Inferiore e Mezzano Superiore, c/o ditta Meverin Casale di Mezzani, @ . Ecb copyright.svg ingresso gratuito. Simple icon time.svg nei weekend di novembre e dicembre. Rassegna musicale articolata in diversi concerti tenuti da novembre a dicembre nelle frazioni di Mezzani. I generi proposti variano dalla musica classica, al jazz, alla musica da camera per terminare con uno spettacolo bandistico.


Cosa fare[modifica]

  • 1 Acquario di Mezzani, via Fornace, 7 (Mezzano Inferiore), +39 3663197380, @ . Ecb copyright.svg Adulti 2.00 euro - Bambini fino a 12 anni 1,50 euro. Simple icon time.svg Aperto la domenica, dal 6 aprile a luglio e da settembre a novembre dalle 14.00 alle 19.00. Durante la settimana sono possibili visite su prenotazione per scuole e gruppi di almeno 20 persone. Si tratta di un acquario didattico in cui sono ospitate le specie di pesci e crostacei autoctoni della zona come carpe, tinche, storioni, gamberi di fiume ma anche le specie alloctone di recente o passata introduzione come il pesce gatto o l’aspio. La struttura è ospitata in una tipica casa contadina della golena del Po. Il personale dell’acquario è specializzato in educazione ambientale, su prenotazione è possibile effettuare visite guidate alla riserva “Parma morta” o svolgere laboratori didattici adatti a tutte le età. Nella struttura è inoltre disponibile un servizio di noleggio biciclette.
  • 2 Ciclopista Bici Parma Po, Via Repubblica 45, +39 0521 228152, fax: +39 0521 223161, @ . La pista ciclabile, di oltre 50 chilometri, unisce Mezzani a Polesine Parmense; inizia da Polesine Parmense passando per Zibello, Roccabianca, Sissa, Colorno, termina a Mezzani: Realizzata dalla Provincia di Parma, questa ciclopista consente di muoversi sull'argine destro del Po, attraversando sei Comuni e le loro bellezze naturalistiche e monumentali. E' una pista ciclabile asfaltata e debitamente segnalata, adatta sia all'appassionato di mountain bike che alla famiglia intenzionata a passare una giornata di relax in mezzo alla natura, ma anche a chi ama cultura e buona tavola: la pista è, infatti, nella zona della Strada del Culatello di Zibello dove, oltre al Re dei salumi, si trovano il Parmigiano Reggiano e i Tortej dols. Ogni paese è dotato di una pensilina con 18 biciclette, 14 per adulti e 4 per bambini, così da permettere a chiunque di scoprire sulle due ruote il Grande Fiume Po. BiciParmaPo nel comune di Mezzani costeggia il percorso della riserva naturale ed è quindi un valido strumento per poterla visitare e conoscere meglio. Su turismo.parma.it è possibile visualizzare la cartina del percorso.
  • 3 Noleggio biciclette, +39 3663197380, @ .
  • 4 Porto Turistico Fluviale, +39 3663197380. Simple icon time.svg via del Porto - Casale di Mezzani. Inaugurato il 30 maggio 2009, si tratta di un Porto Fluviale d'importanza provinciale, studiato anche per usi diportistici pubblici e privati.


Acquisti[modifica]

  • 1 Mercato settimanale, Piazza Belli. Si tiene nella piazza di Mezzano Inferiore ogni martedì mattina


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

  • 1 Trattoria Milietta, Via Giuseppe Mazzini, 5 (Mezzano Rondani), +39 0521 814713, @ . Simple icon time.svg Gio-Mar 12:00-15:00 e 19:30-20:00. Coperti: 70 + 40 Cucina tipica parmigiana con vini locali e spumanti. Aria condizionata. Si parla inglese e francese. Si accettano carte di credito, Parcheggio riservato. Accessibile ai disabili. Bar.
  • 2 Trattoria La Parmetta, Via Cantoni, 10 (Località Parmetta, Casale di Mezzani), +39 0521 817150. Simple icon time.svg Lun-Sab 12:00-14:00. Coperti: 40 Cucina tipica parmigiana con circa 10 etichette locali. Si parla francese. Si accettano carte di credito, Parcheggio. Bar.
  • 3 La cà d'la gringola, Via 4 Novembre, 9 (Casale di Mezzani), +39 0521 316040. Simple icon time.svg Lun-Sab, Dom chiuso. Cucina tipica. Si accettano carte di credito, Parcheggio. Accessibile ai disabili. Bar.
  • 4 Osteria Al Porto, via del Porto (c/o porto turistico fluviale di Mezzani), +39 0521 253921. Parcheggio riservato. Bar.
  • 5 Laghi nel paradiso, via Ghiare Bonvisi 26 (A Mezzano Inferiore imboccare via 8 Marzo, si supera l’argine maestro, dopo 500 metri si aggira un caseggiato dietro al quale si trova il locale), +39 0521 318044. Cucina parmigiana. Parcheggio riservato. Bar.
  • 6 Trattoria del cacciatore, via Aia, 15 (Frassinara di Sorbolo), +39 0521 697400, +39 0521 697015, @ . Simple icon time.svg Lunedì chiuso. Cucina tipica. Parcheggio riservato.
  • 7 Dal torre, Strada Viazza 35 (Brescello, Reggio Emilia), +39 0522 962124, +39 348 1895412, +39 348 1895410. Ecb copyright.svg ristorante 30€. Simple icon time.svg Mar-Dom 11:00-14:30 e 18:00-00:00. Cucina tipica emiliana e pizzeria. Aria condizionata. Accessibile ai disabili . Si accettano carte di credito. Parcheggio riservato.

Pizzerie da asporto

  • 8 Il Gargano, via Martiri Della Libertà, 186 (Mezzano Inferiore), +39 0521 818692. Simple icon time.svg 17:30-22:00. Pizza da asporto classiche e al metro


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • 1 B&B La Casa Vecchia, Frazione Mezzano Rondani 30 (uscendo da Mezzano Rondani in direzione di Casalmaggiore), +39 0521 815221, @ . Piccola biblioteca, TV in camera, uso cucina, su richiesta colazione senza glutine.
  • Sole e Terra - agriturismo, via Trai 13 (località Trai, Mezzano Superiore), +39 340 2737366, @ . Servizio biciclette. Parcheggio privato. La struttura è aperta tutto l'anno.


Sicurezza[modifica]

  • 8 Pubblica Assistenza di Colorno, Via Po, 8 (Colorno), +39 0521 814034.

Farmacie[modifica]

  • 9 Farmacia S.Maria Delle Grazie, Via Martiri Della Liberta', 185 (Mezzano Inferiore), +39 0521 818134.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 10 Poste italiane, Via Clemente Bondi 48 (a Mezzano Superiore), +39 0521 815436, fax: +39 0521 815436.
  • 11 Poste italiane, via Martiri della Libertà 180 (a Mezzano Inferiore), +39 0521 818504, fax: +39 0521 818504.

Internet[modifica]

Sono attivi due hotspots WiFi gratuiti:

  • comune di Mezzani, Strada Provinciale della Resistenza, 2 (Casale).
  • Piazza Belli, Piazza Belli (Mezzano Inferiore).

Per usufruirne, una volta rilevata la connessione bisogna inserire il proprio numero di telefono cellulare nell’apposito campo e, tramite sms, il sistema invierà all’utente il codice d’accesso alla rete.

Tenersi informati[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Brescello — L'antico centro romano di Brixellum fu un importante caposaldo della penetrazione romana nella Valpadana. Ora il paese è più noto per essere diventato il paese di Don Camillo dopo che fu scelto come set della fortunata serie di film tratti dall'opera di Guareschi.
  • Casalmaggiore — Capoluogo del Casalasco, protetta da poderosi argini, la città si sviluppa parallelamente al letto del Po. L'ampio respiro della piazza principale, l'innegabile maestosità del Palazzo municipale e del Duomo rivelano il suo carattere di importante centro della Bassa. Il Santuario della Madonna della Fontana, la chiesa di Santa Chiara, la chiesa dell'Ospedale sono fra i suoi monumenti di spicco.
  • Colorno — La sua Reggia fu dei Sanseverino, poi dei Farnese, di Maria Luigia d'Austria, dei Borbone; è il monumento di gran lunga più importante di questa piccola Versailles parmense, che offre anche un centro storico piccolo ma bello, a ridosso del torrente Lorno che gli dà il nome e del Parma, poco lontano dal Po.
  • Parma — Città d'arte fra le maggiori dell'Emilia, mantiene con grande evidenza aspetto, signorilità e modi di vita da Capitale, come lo fu per secoli. La reggia Farnese della Pilotta, la Cattedrale romanica, la chiesa della Steccata sono alcune delle emergenze monumentali che caratterizzano la città; di gran fama il suo Teatro, la sua tradizione musicale (Giuseppe Verdi), la sua scuola di pittura (Correggio, Parmigianino), il suo amore per la buona tavola (prosciutto crudo di Parma, salumi, parmigiano reggiano, lambrusco).
  • Viadana — capoluogo del Viadanese, il suo vasto centro storico, di buon interesse, vive di atmosfere padane e gonzaghesche. I viali di circonvallazione segnano il percorso delle antiche mura scomparse; le vie porticate del centro contraddistinguono la città con lo stile urbanistico gonzaghesco.
  • Riserva naturale orientata Parma Morta — Riserva naturale nella Bassa parmense, ambiente tipico di flora, fauna e zone umide del Po.
  • Sabbioneta — Città di fondazione, Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, mantiene la cerchia muraria entro la quale è rimasta intatta la magia dell'urbanistica ideale realizzata da Vespasiano Gonzaga; il Teatro all'Antica, il Palazzo Ducale, la Galleria, la chiesa dell'Incoronata sono alcuni dei suoi monumenti che spiccano in un contesto che si è mirabilmente conservato.
  • Torrile — L'antica pieve di San Giovanni Battista, nella frazione di Gainago, conserva affreschi duecenteschi. Il territorio comunale ospita anche un'Oasi Lipu.

Itinerari[modifica]

  • Castelli del Ducato di Parma e Piacenza — Disseminati sull’appennino parmense e piacentino, ma presenti anche nella pianura a sorvegliare il confine naturale del Po, i numerosi castelli dell’antico Ducato di Parma e Piacenza caratterizzano tutta l’area. Baluardi militari in origine, molti di essi hanno via via trasformato la loro natura bellica in raffinata dimora nobiliare e perpetuano nel tempo l’atmosfera di favola e di leggenda che da sempre è legata ai castelli, in molti dei quali si narra della presenza di spiriti e fantasmi.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).