Scarica il file GPX di questo articolo
Asia > Asia del Sud > Bhutan > Bhutan orientale

Bhutan orientale

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Bhutan orientale
Lhuentse Dzong
Stato

Bhutan orientale è una regione del Regno del Bhutan.

Da sapere[modifica]

Il gruppo etnico predominante nel Bhutan orientale è Sharchops, che sono in genere seguaci della tradizione buddhista di Nyingma e tendono ad essere più bassi e tozzi rispetto alle persone di altre parti del Paese. Un'altra caratteristica del Bhutan orientale è che le città e i paesi sono generalmente costruiti sui pendii della montagna, una notevole eccezione è il Samdrup Jongkhar che si trova in una valle al confine indiano.

Il distretto di Lhuentse è uno dei quartieri più remoti e meno sviluppati del Bhutan, e il paesaggio a nord è dominato dall'Himalaya. Il quartiere è famoso per la sua bella e intricata stoffa tessuta. Non ci sono negozi che la vendono, ma senza dubbio si può acquistare visitando le case dei tessitori. Il villaggio di Khoma è un posto particolarmente bello da vedere.

Lingue parlate[modifica]

Sharchopkha è la lingua predominante della regione, anche se ci sono varianti locali.

Cultura e tradizioni[modifica]

Alcuni dei prodotti tipici di questa zona sono i seguenti:

  • Filati realizzati dal National Women's Weaving Center di Khaling.
  • Cesti di canna e altri prodotti sempre di canna (ringshu) dal villaggio di Pasaphu nel distretto Thrimshing.
  • Ciotole in legno fatte a mano (dappa) sono un ricordo meraviglioso e pratico. Le due metà della ciotola si adattano perfettamente, in modo che possano essere utilizzate per trasportare cibo cotto, che è la loro funzione in Bhutan. Tuttavia sono anche eccellenti ciotole per insalata o biscotti. La dappa è una specialità della regione di Trashiyangtse, ed è possibile acquistarla direttamente dalle officine degli artigiani.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • 1 Deothang — Un piccolo centro e stazione collinare.
  • 2 Khaling — Nota per la sua grande varietà di uccelli.
  • 3 Lhuntshi — La capitale amministrativa del distretto di Lhuentse. Oltre allo dzong, non c'è molto da vedere.
  • 4 Mongar (མོང་སྒར) — Un centro nella sezione orientale del Paese.
  • 5 Samdrup Jongkhar (བསམ་གྲུབ་ལྗོངས་མཁར) — Città amministrativa al confine sudorientale con l'India.
  • 6 Trashigang (བཀྲ་ཤིས་སྒང་།) — Una pittoresca città nella parte est del Paese.
  • 7 Trashiyangtse (o Tashi Yangtse) — Capoluogo dell'omonimo distretto con una importante scuola d'arte.
  • 8 Wamrong — Ubicata lungo l'autostrada tra Trashigang e Samdrup Jongkhar.

Altre destinazioni[modifica]

  • 1 Area naturale protetta di Bumdeling (Bumdeling Wildlife Sanctuary) — Contiene diversi tipi di flora, fauna e paesaggi, compresi i laghi alpini e la Valle di Bumdeling.
  • 2 Area naturale protetta di Jomotsangkha (Jomotsangkha Wildlife Sanctuary, ex Khaling Wildlife Sanctuary) — Importante habitat per elefanti, gaur e altri animali selvatici tropicali.
  • 3 Area naturale protetta di Sakteng (Sakteng Wildlife Sanctuary) — Fa parte dell'ecoregione delle foreste di conifere subalpine dell'Himalaya orientale.
  • 4 Singye Dzong — Una valle sacra e un monastero fondato da Yeshi Tsogyal e visitato da Guru Rinpoche nella sua seconda visita in Bhutan. Dista tre giorni di cammino dall'insediamento di Khoma.


Come arrivare[modifica]

In autobus[modifica]

Si può arrivare da Thimphu e dal valico di confine con l'India a Samdrup Jongkhar.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Dzong di Mongar
  • Grotta di Aja-nye — AH è un simbolo sacro buddista e nye significa 100. Il nome deriva dai 100 simboli AH che apparivano miracolosamente sulle pareti della grotta. Guru Rinpoche praticò la meditazione qui, ed è un importante luogo di pellegrinaggio. Aja-nye dista un giorno a piedi dall'insediamento di Yadi.
  • Yongla Gompa — Famoso monastero arroccato sopra il villaggio di Oron.
  • Bhangtar — Area inibita da molti bhutanesi di origine nepalese. Il fiume pulito e l'ampia valle offrono un buon posto per fare un picnic e nuotare (anche se non nella stagione delle piogge).
  • Bucero collorossiccio — Uccello diffuso nel distretto, specialmente intorno all'insediamento di Bangtar.
  • Sherabtse College — Il più alto istituto di istruzione del Paese.
  • Trashigang dzong — Uno dzong tradizionale appollaiato su una cima di una collina nei pressi di Trashigang.
  • Chorten Kora — Uno stupa impressionante simile al famoso Stupa di Boudhanath a Kathmandu.


Cosa fare[modifica]

  • Chorten Kora Tsechu — Festival locale che generalmente si svolge tra febbraio e marzo.


A tavola[modifica]

Bevande[modifica]

Le bevande locali fatte in casa disponibili sono ara (la più diffusa), singchang, bangchang.

I birrifici del governo di Samdrup Jongkhar (Bhutan orientale), Gelephu (Bhutan meridionale) e Samtse (Bhutan meridionale) dispongono di whisky, rum, brandy e gin.

Nel Bhutan centrale sono disponibili anche i Brandy alla pesca e alle mele.

Le birre prodotte in Bhutan sono Druk 11000 e Red Panda.

Bevande indiane come Hit Beer, Dansberg beer, vino rosso Figuera e vino Spry Red sono disponibili anche a prezzi agevolati (dal governo indiano).

Nel complesso, le bevande sono disponibili letteralmente ovunque, con una maggioranza di negozi che sono "bar-negozi".

All'ospedale principale di Thimphu (JDWNRH acronimo di Jigme Dorji Wangchuck National Referral Hospital), stimano che l'80% dei decessi sia attribuito all'alcol (esclusi i danni collaterali come guida in stato di ebbrezza, omicidi sotto l'influenza ecc.).

Sicurezza[modifica]



1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.