Scarica il file GPX di questo articolo

Bengaluru

Da Wikivoyage.
Bengaluru
Un rickshaw di fronte il palazzo "Vidhana Soudha", sede del consiglio legislativo dello stato di Karnataka
Stato
Stato federato
Abitanti
Posizione
Mappa dell'India
Bengaluru
Bengaluru
Sito istituzionale

Bengaluru è la capitale dello stato di Karnataka nell'India meridionale.

Da sapere[modifica]

Bangalore è una città dell'industria elettronica e aeronautica. Conta anche numerose fabbriche di macchinari ma è famosa anche per quelle più tradizionali della porcellana e della seta.

A dare fama internazionale alla città basterebbe il suo istituto della Scienza realizzato grazie alle sovvenzioni della famiglia Tata di Mumbai. Direttore dell'istituto fu Sri Chandrasekhara Venkata Raman, premio nobel per la fisica nel 1930. Qui operava anche il fisico Homi Jehangir Bhabha, che diresse il programma nucleare dell'India fino alla sua morte accidentale sopravvenuta nel 1968.

Quando andare[modifica]

L'Istituto della Scienza, sorto grazie alla liberalità della famiglia Tata, una delle più ricche di Mumbai

Grazie alla sua altitudine, Bangalore gode di un clima temperato durante tutto l'arco dell'anno sebbene ad aprile il termometro raggiunga picchi elevati sempre più frequentemente negli ultimi decenni. Il mese più freddo è invece gennaio ma raramente si segnalano temperature al di sotto dei 12 °C. Data la sua posizione al centro del Deccan meridionale, la città subisce l'influsso sia del monsone di sud-ovest sia di quello di nord-est (quest'ultimo più debole). Pertanto i mesi più piovosi sono agosto, settembre e ottobre.


Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Il nuovo aeroporto internazionale di Bangalore è in funzione dal 24 maggio 2008. È situato in località Devanahalli, a nord-est del centro di Bengaluru da cui dista una trentina di km. È servito sia da voli internazionali che domestici.

Vi operano le compagnie British Airways, Lufthansa ed Air France con voli da Londra-Heathrow, Parigi e Francoforte sul Meno rispettivamente. Dal maggio 2008 la Jet airways è operativa sulla rotta Bangalore-Brussels.

Altre compagnie operanti al Bengaluru Internetional Airport (BIAL) sono Emirates con voli da Dubai. Nok air, una low cost con voli da/per Bangkok. Singapore Airlines da Singapore, Malaysia Airlines con voli da Kuala Lumpur, Sri Lankan Airlines da Colombo, KLM e Northwest da Amsterdam.

Il taxi è il mezzo più usato per gli spostamenti da/per il centro. Esistono taxi gestiti da enti pubblici e taxi gestiti da privati. Questi ultimi sono più cari ma più confortevoli. All'interno del terminal esiste uno sportello dei taxi pubblici. L'impiegato chiederà dove si è diretti dopo di che rilascerà, dietro pagamento, un coupon che riporterà il n° di matricola del taxi. Una volta fuori bisognerà individuare il proprio taxi che probabilmente starà già aspettando fuori. Cercarsi un taxi da soli non conviene perché il prezzo della corsa sarà di molto maggiore. C'è da dire però che il bancone è di difficile individuazione.

Per entrare in aeroporto è necessario il ticket di ingresso al costo di 260 Rs (4 € circa) da acquistare agli sportelli anche se si è muniti di biglietto aereo.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Il tempio del Toro, uno dei più antichi di Bangalore
"La serra in vetro di "Lal Bagh", [1] il famoso orto botanico di Bangalore
  • Parco Cubbon. Situato in pieno centro, il parco Cubbon è una delle maggiori attrattive cittadine. Ospita al suo interno il palazzo "Vidhana Suda", sede del Parlamento dello stato di Karnataka, il Museo industriale e il museo governativo.
  • Forte. Il forte di Bangalore risale al 1573 ma fu ricostruito nel 1761 e rinforzato successivamente con poderosi bastioni. Ciò nonostante la fortezza fu espugnata nel 1791 dalle truppe inglesi al comando del generale Charles Cornwallis, lo stesso che aveva combattuto contro gli Americani nella guerra d'indipendenza degli Stati Uniti. All'interno del forte si trova l'arsenale e le rovine del palazzo di Tippu Sahib, il principe di Mysore che trovò la morte in battaglia combattendo contro gli Inglesi.
  • Lai Bagh. Famoso giardino botanico disposto su terrazze, il Lai Bagh fu creato nel XVIII secolo da Tippu Sahib e comprende interessanti collezioni di flora tropicale.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Commercial street, la più importante arteria dello shopping a Bangalore

A Bangalore sono sorti come funghi enormi centri commerciali sullo stile di quelli americani con ristoranti, sale cinematografiche e perfino locali notturni al loro interno. I più famosi sono:

  • The Forum. Situato sulla Hosur road, nel quartiere benestante di Koramangla, il centro commerciale "The Forum" ospita una gamma infinita di negozi che propongono di tutto, dai cristalli Swarovski a capi di abbigliamento "Bennetton" con prezzi sensibilmente inferiori di quelli praticati in Italia. Innumerevoli i ristoranti: si passa dalle più celebri marche di Fast Food (McDonalds, Pizza Hut) a quelli più lussuosi di cucina internazionale. Immancabile all'ultimo piano la multisala cinematografica.
  • Bangalore Central. Il più grande centro commerciale nel cuore di Bangalore, alla confluenza di Mahatma Gandhi con Residence Road.
  • Garuda. Il più recente dei centri commerciali di Bangalore, situato all'angolo di McGrath e Commissariat Roads. Frequentato soprattutto dalla classe benestante in quanto le vetrine dei suoi negozi espongono quasi esclusivamente oggetti firmati. L'ultimo piano del Garuda Mall ospita una sala cinematografica INOX cinema multiplex.


Come divertirsi[modifica]

Locali notturni[modifica]

Bangalore ha un gran numero di pub e locali notturni tanto da essersi meritata il nomignolo di "Pub Capital of India". I più popolari sono il "Pecos", il Club Inferno e TGIF. Molti anche i circoli sportivi come il Bangalore Golf Club e il Karnataka State Cricket Club. Il più esclusivo di tutti è il "Bangalore Club" di grande e lunga tradizione, avendo annoverato tra i suoi membri Winston Churchill e il Maharajah di Mysore.


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Un campo di girasoli lungo la strada per Nandidurg
Collina di Nandi, apprezzata stazione climatica durante il periodo coloniale
  • Nandidrug - A 56 km dal centro, lungo la strada per Hyderabad. Si tratta di una fortezza costruita nel 1791 sulla cima del monte Nandi (1370 m.) per contrastare l'avanzata delle truppe britanniche. Nel periodo coloniale divenne un'apprezzata stazione climatica. Oggi continua ad essere un centro di villeggiatura ma privo dei fasti del periodo coloniale. Inoltre il corso di molti fiumi e ruscelli che contribuivano a conferire alla zona un aspetto idilliaco appaiono oggi completamente asciutti. Le colline di Nandi sono oggi apprezzate dai cultori del parapendio [2]



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.