Stoccolma

Da Wikivoyage.
59°19′30″N 18°03′00″E / 59.325°N 18.05°E / 59.325; 18.05
Stoccolma
Stockholm
Stockholm mala me.jpg
Stemma
Stoccolma - Stemma
Stato: Svezia
Superficie: 190 km² km²
Abitanti: 1.998.896 (2009)
Prefisso tel: +46 08
Posizione
Mappa della Svezia
Stoccolma
Stoccolma
Sito del turismo di Stoccolma
Sito istituzionale di Stoccolma

Stoccolma è la capitale della Svezia.

Introduzione[modifica]

Il nome Stoccolma deriva dall'unione di due parole svedesi: stokker (o nel moderno stock) che significa "tronco/ceppo" e holme che significa "isola", quindi "isola dei tronchi d'albero". L'origine di tale nome è dibattuta, ma la più accreditata è quella che descrive il modo con cui la città si difendeva dalle navi nemiche: con dei tronchi lungo tutti i punti d'accesso all'isola.

Cenni geografici[modifica]

Stoccolma sorge su un arcipelago del lago Mälaren situato in prossimità della costa del Mar Baltico alla latitudine Nord di 59°21′. In base al censimento del giugno 2009 la città contava 818,603 abitanti (1,998,896 nell'area metropolitana)

Quando andare[modifica]

Gamla Stan

Stoccolma è visitabile tutto l'anno ma, data la sua elevata latitudine, gli inverni sono rigidi e il giorno dura mediamente 6 ore nei mesi di dicembre - gennaio. La temperatura minima mai registrata è stata di -32 °C. Per contro d'estate il sole rimane per 18 ore in corrispondenza del solstizio di giugno. La massima temperatura registrata in questa stagione è stata di +36 °C.


Come orientarsi[modifica]

I. Innerstaden (centro)[modifica]

Stoccolma: isola di Riddarholmen

Gamla stan — Vicoli stretti su cui si affacciano antiche case caratterizzano il tessuto urbano di Gamla stan, la città vecchia situata sull'isoletta di Stadsholmen che, insieme ad altre ancora più piccole (Riddarholmen, Helgeandsholmen e Strömsborg), costituisce il nucleo originario da cui si sviluppò la città di Stoccolma. Il nome ufficiale è "Staden mellan broarna" (La città tra i ponti). Il suo centro è costituito dalla piazza Stortorget (piazza grande) su cui si affacciano pittoresche case medievali, una delle quali ospita la Borsa di Stoccolma. Fu in questa piazza che nel novembre del 1520 si compì il massacro della nobiltà svedese ordinato dal re Cristiano II di Danimarca per soffocarne gli aneliti all'indipendenza. Gamla stan ospita la cattedrale di Stoccolma, il museo Nobel e il Kungliga slottet, il palazzo reale in stile barocco, costruito sul sito di un altro più antico, il Tre Kronor, distrutto da un furioso incendio nel 1697.

Riddarholmen — Riddarholmen, il cui nome significa "isola dei cavalieri", è un'isoletta ad ovest di Gamla Stan. Per quanto piccola è piena di attrattive: Riddarholmskyrkan è la chiesa dove sono sepolti i reali di Svezia mentre il Palazzo Bonde è sede della Corte Suprema di Svezia

Skeppsholmen — Un'altra isoletta del centro storico che in passato aveva importanza strategica. Vi hanno sede parecchi musei tra i quali il museo dedicato all'arte moderna e il museo delle civiltà asiatiche (Östasiatiska Muséet). Sul suo litorale sud vi è ormeggiato un vecchio vascello oggi adibito ad ostello della gioventù. Vi ha luogo lo "Stockholm Jazz Festival", un evento musicale di successo.

Beckholmen

Helgeandsholmen — Una piccola isola tra Gamla stan e Norrmalm, il quartiere centrale di Stoccolma. Qui sono situati il palazzo del Parlamento e il Museo Medievale. Il nome significa "Isola dello Spirito Santo".

Norrmalm — Tramite il ponte di Norrbro (ponte del Nord), realizzato nel 1797 su disegno dell'architetto Erik Palmstedt, si passa da Helgeandsholmen al distretto di Norrmalm che nella sua sezione meridionale costituisce il centro cittadino propriamente detto. Il ponte termina sulla Gustav Adolfs torg, la piazza ove si affaccia l'Opera House. La stazione centrale rimane ad ovest della piazza, ai limiti con il distretto di Kungsholmen. L'arteria principale di Norrmalm è Sveavägen, tristemente nota perché il 28 febbraio 1988 vi fu assassinato il 1° ministro Olof Palme. Il viale inizia da Sergels torg e termina all'ingresso del parco Haga. Molte delle vecchie case di Norrmalm furono abbattute a partire dal 1950 per far spazio ad edifici moderni.

Östermalm — Situato ad est del centro, Östermalm è la zona preferita dall'alta borghesia. Ne fa parte il quartiere diplomatico (Diplomatstaden), così chiamato per l'alta concentrazione di ambasciate. Vi si trovano anche il Museo Marittimo, il Museo Etnografico e il Museo della Scienza e della Tecnologia. Lappkärrsberget è invece un quartiere residenziale a nord dell'Università di Stoccolma. Le strade e i caseggiati di Lärkstaden (il quartiere dell'allodola) portano tutti nomi di uccelli. Nel XIX secolo questo era infatti un quartiere a luci rosse e "lärka" in svedese è un eufemismo per prostituta. Il centro del distretto è Karlaplan, una vasta piazza alberata realizzata alla fine del 1800 sull'esempio delle grandi piazze parigine. Durante la prima guerra mondiale il parco che la circonda fu tramutato in orto di guerra. August Strindberg vi abitò tra il 1901 e il 1908 Strandvägen è un viale su una banchina dove sono ormeggiate un gran numero di imbarcazioni, alcune molto lussuose. Il viale ha inizio dalla piazza Nybroplan, dove si affaccia il Real Teatro di Arte drammatica per terminare sul ponte Djurgårdsbron che conduce all'isola di Djurgården. Fu realizzato nel 1897 in occasione della Fiera Mondiale e oggi è l'indirizzo più esclusivo della capitale svedese.

Kungsholmen — Il nome del distretto ad ovest del centro (Norrmalm). Propriamente è un'isola separata dal centro da un canale. Vi si trovano lo Stadshuset o palazzo municipale dove in occasione del conferimento dei premi Nobel vi si tiene un banchetto.

Södermalm — A sud della città vecchia (Gamla Stan). Si estende sull'isola omonima formata da basse colline che offrono belle viste su Stoccolma. Era una zona rurale e la sua urbanizzazione ebbe inizio a metà circa del XVII secolo. Abitato per lo più da classi operaie, non godeva di molta considerazione fino al 1970 circa, quando si manifestò un'inversione di tendenza che ha reso Södermalm un quartiere alla moda, ricercato per la sua aura bohemiènne. La zona ha acquisito fama di centro della cultura alternativa e vi sono sorti molti locali e centri di shopping come "Street" [1], aperto solo nei fine settimana e che ha risvolti idealistici più che intenti commerciali. Uno dei quartieri di Södermalm è Tantolunden; nel suo parco ogni estate a luglio o agosto vi hanno luogo le manifestazioni del Gay Pride [2]. Il centro del distretto è Medborgarplatsen, o Medis, come più brevemente è chiamata a Stoccolma. È una vasta piazza dove si tengono manifestazioni legate al 1° Maggio. Fu in questa piazza che il 10 settembre 2003, Anna Lindh, al tempo ministro degli Esteri, fu assassinata da un giovane serbo. Sul luogo dell'omicidio è stato eretto un monumento.

SoFo è la zona intorno la via Folkungagatan ed è rinomata per i suoi locali. Il nome è un'abbreviazione di South of Folkungagatan e rifà il verso alla più celebre Soho londinese

Skeppsholmen, una delle isole che formano il centro storico di Stoccolma
Karlaplan, la vasta piazza alberata al centro del distretto di Östermalm
Palazzo nel quartiere di Lärkstaden

II. Sobborghi di Stoccolma[modifica]

SwedenStockholmDistrictsmap.png

Si tenga presente che sobborgo ha un senso più ampio rispetto al termine distretto periferico (in pratica il distretto è una parte del sobborgo).


Söderort è termine con cui si indicano i sobborghi a sud del centro, parte integrante dell'area urbana della capitale svedese. Söderort è costituita da 6 sobborghi elencati di seguito:

  • Enskede-Årsta-Vantör
  • Farsta — A 8 km dal centro
  • Hägersten-Liljeholmen — Ne fa parte il distretto di Fruängen sorto intorno al 1950 e le cui strade sono tutte intitolate a celebrità femminili. Mälarhöjden è un quatiere residenziale costituito in gran parte da villette unifamiliari. Gröndal è invece un quartiere abitato dalla classe operaia.
  • Skarpnäck — Ne fa parte il quartiere di Nackareservatet dove è situata l'omonima riserva naturale. La zona è costellata di laghi e parchi. Offre possibilità di praticare sport tipicamente scandinavi come la sauna.
  • Skärholmen — Un quartiere sorto, come molti altri di Stoccolma nell'ambito del "Miljonprogrammet", un progetto del 1965 che mirava a costruire un milione di alloggi nell'arco di 10 anni. Oggi gli abitanti di Skärholmen sono soprattutto immigrati provenienti da ogni parte del globo.
  • Älvsjö — Il sobborgo più lontano dal centro. Vi ha sede la società Stockholmsmässan home page che organizza fiere commerciali o eventi particolari come l'Eurofestival o Gran Premio Eurovisione della Canzone, tenutosi ad Älvsjö nel 1975.
  • Västerort è il nome con cui si indicano i sobborghi (stadsdelsnämndsområden) situati ad ovest e a nord-ovest del centro. Entrarono a far parte dell'area metropolitana della capitale svedese nel 1916. Oggi (2007) Västerort conta 4 sobborghi con un totale di 44 distretti.
  • Bromma — Un sobborgo verde con parchi, laghi, castelli, antiche chiese romaniche affrescate. Comprende una serie di quartieri abitati dalla media-alta borghesia più la zona industriale di Ulvsunda, vicino all'aeroporto di Bromma aperto nel 1936. Nei pressi della spiaggia principale del lago Mälaren si trova il campeggio di Ängby, il più grande tra quelli di Stoccolma.
  • Hässelby-Vällingby — Vällingby è una città-modello inaugurata nel 1954 che all'epoca fece scalpore per il suo progetto innovativo e le sue infrastrutture ultramoderne. Le bianche case di Vällingby circondate dal verde divennero presto un simbolo del benessere scandinavo destando l'ammirazione di architetti e urbanisti in tutto il mondo.
  • Rinkeby-Kista — Kista costituisce la Silicon Valley svedese ed è chiamata comunemente "Chipsta"; nella zona ad est della linea blu della metropolitana vi hanno sede compagnie operanti nel campo della tecnologia e dell'informatica, tra cui la Ericsson. Vi si trova anche una famosa università. La zona ad ovest della linea ferroviaria è invece un quartiere residenziale. Akalla è un quartiere vicino l'aeroporto di Barkarby, il più vecchio dell'intera Svezia ma ancora in funzione
  • Spånga-Tensta — Tensta in particolare è tra le zone più povere di Stoccolma. È abitata prevalentemente da immigrati (66%) ed è afflitta da un certo tasso di disoccupazione, alquanto rilevante per gli standard svedesi. È un quartiere che risale al 1960 e oggi conta 17,000 abitanti circa.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Compagnie aeree[modifica]

Di seguito sono elencate alcune compagnie aeree che effettuano collegamenti da aeroporti italiani a Stoccolma.

  • Ryan Air [3] - Milano (Orio al Serio), Pisa (Galileo Galilei), Rimini (Federico Fellini), Roma (Ciampino), etc.
  • Ethiopian Airlines [4] - Roma (Fiumicino)
  • Scandinavian Airlines System [5] - Milano (Linate), Roma (Fiumicino)
  • Sterling Airlines [6] - Roma (Ciampino), Bologna (Marconi) etc

Stoccolma ha più di un aeroporto. I principali sono elencati di seguito:

Aeroporto di Arlanda [7] - Il principale aeroporto cittadino a 40 km a nord dal centro. Esistono vari tipi di collegamento per il centro. Servirsi dei mezzi pubblici costituisce la modalità più economica ma anche la più scomoda: l'autobus nº 583 va dall'aeroporto al sobborgo di Märsta da dove si possono prendere treni diretti al centro. Il tragitto si compie in un'ora circa e il costo del biglietto è di circa 40 SEK (in alternativa si può comprare una SL travel Card)

Più comodo avvalersi di un servizio shuttle. Uno di questi è gestito dalla airportshuttle.se. Una volta giunti in città i minibus della compagnia effettuano fermate prestabilite davanti ai principali alberghi. Il prezzo di una sola corsa è di 150 SEK ma bisogna avere la premura di prenotare almeno 12 ore prima.

Treno Arlanda Express

Il treno espresso Arlanda costa 260 SEK (130 per chi ha meno di 25 anni ma occorre presentare un documento d'identità). Chi viaggia in coppia ha diritto a un biglietto al prezzo di 380 SEK (a coppia) ma questa facilitazione è valida solo nei giorni festivi e nei fine settimana. Il treno espresso è l'opzione più adatta per chi ha fretta. I treni viaggiano a una velocità di oltre 200 km orari e collegano il centro al terminale internazionale (nord o numero 5) in appena 20 minuti mentre i terminali domestici (sud o 2, 3 e 4) in circa 15 minuti e sono molto frequenti. I treni partono dai binari 1 e 2 della stazione centrale, accanto alla biglietteria dell'Arlanda Express. All'interno del treno è possibile usufruire di una connessione ad internet gratuita e ogni posto ha prese per la corrente. Prezzi aggiornati ad aprile 2013; le tariffe complete possono essere consultate online

Esiste anche un servizio di pullman della Flygbussarna che impiega 40 minuti per raggiungere la stazione centrale effettuando poche fermate intermedie. Il biglietto costa 99 SEK (79 per studenti e anziani).

Le compagnie di taxi praticano un prezzo fisso tra Arlanda e il centro. Questo può variare dalle 395 alle 445 SEK. I più economici sono quelli della compagnia Solna (Tel: +46 8 280280, +46 8 280280) o dei Taxi dell'aeroporto (tel.: +46 8 252523). Per avvalersi delle loro tariffe vantaggiose, entrambe le compagnie richiedono una prenotazione per telefono. In caso contrario si pagheranno prezzi salati.

Aeroporto di Bromma - Un piccolo aeroporto 10 km ad ovest del centro. È usato per voli domestici più qualche destinazione europea come Parigi e Bruxelles. Esiste un servizio pullman dall'aeroporto al centro al costo di 69 SEK. Una opzione più economica è quella di servirsi dei mezzi pubblici: l'autobus nº 112 va alla stazione di Spånga da dove si può prendere un treno per il centro.

Aeroporto di Skavsta - Si trova 100 km a sud-ovest del centro in contrada Nyköping. Vi fanno scalo gli aerei delle compagnie Ryanair e Wizzair. Salire su uno dei pullman che fanno la spola con il centro costa 150 SEK per la sola andata. Il tragitto dura un'ora e 20 minuti circa. Ryanair propone un servizio di shuttle

Aeroporto di Västerås - Situato a 100 km ad ovest del centro in prossimità dell'omonima località. I pullman da/per il centro impiegano un'ora e 1/4 circa. Il biglietto costa 150 SEK per la sola andata.

In treno[modifica]

La stazione centrale (Centralstationen) è situata in pieno centro sulla Klarabergsviadukten a meno di 300 m. dalla fermata metro di T-Centralen. Vi fanno capolinea treni nazionali gestiti da SJ AB e internazionali provenienti da Oslo e Copenhagen.

In autobus[modifica]

Cityterminalen è la principale stazione degli autobus extrurbani. È situata nei pressi della stazione ferroviaria. Vi fanno capolinea gli autobus delle autolinee maggiori, quali Eurolines, Y-Bussen e Swebus Express


Come spostarsi[modifica]

Con i mezzi pubblici[modifica]

Stockholm metro map.png
Decorazioni all'interno della stazione di "T-Centralen" dove si intersecano le tre linee della metropolitana di Stoccolma

I trasporti pubblici comprendono, oltre la metro, 3 linee di treni suburbani, 3 linee di treni regionali (pendeltåg), 4 linee di tram e una rete di autobus, pensata soprattutto per le persone anziane.

La linea d'autobus nº 47 va bene anche per i turisti perché passa davanti alle maggiori attrazioni cittadine.

La linea di tram nº 7, dal centro a Waldemarsudde, è percorsa da tram d'epoca.

La quasi totalità dei trasporti pubblici è gestita dalla compagnia municipale "Storstockholms Lokaltrafik" nota con la sua sigla SL. Sul sito web dell'azienda è disponibile una versione in lingua inglese, più una mappa dei trasporti.

La metropolitana di Stoccolma (Tunnelbanan), riprodotta nell'immagine a fianco, consta di tre linee che si intersecano alla stazione T-Centralen. Ogni linea ha una o due diramazioni. Complessivamente la rete metropolitana si sviluppa per 100 km. Roma, città con 1,000,000 di abitanti in più, ha solo 11 di km di metropolitana.

  • Linea verde (T17) — Fu la prima linea metro ad essere inaugurata a Stoccolma ed è anche la più trafficata. Va da Åkeshov – Skarpnäck. Ha due diramazioni (T18 e T19).
  • Linea rossa (T13) — Va da Norsborg a Ropsten. Presenta una diramazione (T14) da Fruängen a Mörby centrum
  • Linea blu (T10) — Va da Kungsträdgården a Hjulsta. Una diramazione (T11) va da Kungsträdgården ad Akalla


Tra i mezzi pubblici a disposizione ci sono anche i traghetti della waxholmsbolaget, come quelli che collegano Gamla Stan a Skepps Holmen e Djurgarden. Il costo (ad aprile 2013) è di 45 SEK pagabile con carta di credito. In base alle tratte il prezzo può variare, quindi controlla su questa pagina il costo esatto.

Costi[modifica]

L'Ente turistico di Stoccolma propone ai visitatori stranieri la "Stockholm Card", che da diritto ad usufruire della rete dei trasporti pubblici (comprese alcune escursioni in barca) e all'ingresso gratuito in 80 musei.

Informazioni in italiano sul sistema di tariffazione e sull'emissione di biglietti sono disponibili in un documento pdf curato dall'azienda dei trasporti.

Cosa vedere[modifica]

I. Aree centrali[modifica]

Nationalmuseum kollage 3c.jpg

Svezia. Allestito in un palazzo del 1866 di forme neorinascimentali, il museo nazionale ospita le collezioni più varie, dipinti, sculture, porcellane e opere d'arte moderna. Molti degli oggetti esposti furono collezionati da re Gustavo III di Svezia e Carl Gustaf Tessin (1695-1770), un aristocratico e politico svedese di origine francese.

Statens Historiska museum.jpg
  • Historiska museet (Museo storico), Narvavägen 13–17. Le collezioni del museo documentano sulla storia della Svezia, della sua cultura e delle sue arti dall'età della pietra fino al XVI secolo.


Stoccolma - Palazzo municipale
  • Stadshuset (Palazzo municipale), Hantverkargatan.


Stoccolma - Armemuseum
  • Armémuseum (Museo militare svedese), Riddargatan 13, Östermalm.


Hallwylska Museet


Spritmuseum


Museo del Mediterraneo


Stoccolma - museo Strindberg


Quartiere di Östermalm[modifica]

Museo marittimo


Tekniska museet 2008a.jpg
  • Tekniska museet (Museo della tecnologia) (Autobus No. 69 per Museiparke).


II. Le isole[modifica]

1. Gamla Stan[modifica]

Stockholms slott


Chiesa di San Nicola
  • Storkyrkan (Chiesa grande), Trångsund 1, 111 29 Stockholm, Svezia. Chiesa di San Nicola


Parlamento svedese
  • Sveriges riksdag (Parlamento svedese).


  • Stockholms medeltidsmuseum (Museo medievale).


Chiesa di Riddarholmen
  • Riddarholmskyrkan (Chiesa di Riddarholmen). Luogo di sepoltura dei Reali di Svezia


Nobelmuseet 2009.jpg


2. Skeppsholmen[modifica]

Museo d'arte moderna
  • Moderna Museet (Museo d'arte moderna), Slupskjulsvägen 8, 111 49, Stockholm, Svezia. Vi sono esposte opere di rappresentanti delle avanguardie del '900 quali Edvard Munch, Pablo Picasso, Henri Matisse, Salvador Dalí, Giorgio de Chirico, Alberto Giacometti.



Östasiatiska museet 2009.jpg
  • Östasiatiska Museet (Museo dell'Asia Orientale).


3. Djurgården[modifica]

Museo Vasa


Djurgarden.jpg
  • Nordiska museet (Museo nordico), Djurgårdsvägen 6-16 - 115 93 Stockholm (Bus: 44, 69 e 76), +46 08 519 546 00. Simple icon time.svg Orario: Aperto ogni giorno dalle 10:00 alle 17:00, Chiuso i giorni di festività nazionale.


Tired brown bear 050701.JPG
  • Skansen. Skansen è il più antico museo "open air" al mondo. Fu infatti inaugurato nel 1891 con lo scopo di preservare i costumi svedesi prima dell'era industriale.


Palazzo Rosendal


Museo della biologia
  • Biologiska museet (Museo della biologia) (fermata autobus Hazeliusporten linee 47 e 44).


4. Södermalm[modifica]

Ingresso al museo dei tram


III. I sobborghi[modifica]

La tomba di Greta Garbo a Skogskyrkogården
Skogskyrk Grav 2006.jpg


Castello Ulriksdal.
  • Ulriksdals slott.


Hagaparken Kupferzelt 2007.jpg
Padiglione di Gustavo III
  • Hagaparken.


Skulpturparken
  • MillesgårdenHerserudsvägen 32 - 181 34 Lidingö, Svezia (Scendere alla stazione metro di Ropsten e quindi salire a bordo di uno degli autobus 201, 202, 204, 205, 206 diretti a Torsviks torg. Scendere alla fermata successiva), +46 08 446 75 80.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

Ericsson Globe
  • konserthusetHötorget 8, 111 57 Stockholm, Svezia.
  • Ericsson Globe (Stockholm Globe Arena). Il luogo dove solitamente danno concerti famose bande musicali del genere rock e pop in tournée in Europa


Locali[modifica]

Spy bar
  • Spy barBirger Jarlsgatan 20 11434 Stockholm (Quartiere di Östermalm). Tra i più rinomati locali notturni di Stoccolma, Spy bar è frequentato da gente che ama mettersi in ghingheri e dai fans di musica dance
  • Marie Laveau (Bar discoteca), 66, Hornsgatan, Stoccolma 118 21 (Södermalm). Per gli amanti della musica elettronica. Locale molto frequentato nei giorni di fine settimana
  • Mosebacke3, Mosebacke torg, Stoccolma 116 46, +46 8 5560 9890. Elegante locale ricavato da un palazzo del XVII secolo e rinomato per la sua terrazza con splendide viste sull'isola di Djurgården
  • Fasching jazz club (musica dal vivo), Kungsgatan 63 111 22 Stockholm, Svezia, +46 8 534 829 60. Il migliore indirizzo per gli amanti di musica jazz
  • Anchor (pub con musica dal vivo), Sveavägen 90 113 59 Stockholm, Svezia (Norrmalm). per gli amanti del rock
  • StampenStora Nygatan 5, 111 27 Stockholm, Svezia.


Locali gay[modifica]

Stockholm Pride 2010.jpg
La "Sorellanza" sfila al gay pride del 2010

Il gay pride (Stockholm Pride) ricorre di solito i primi di agosto. Troverete le informazioni all'indirizzo http://www.stockholmpride.org/

Contrariamente alle aspettative di taluni, Stoccolma è deludente per i viaggiatori gay. Non esistono saune. Queste furono chiuse infatti dalle autorità negli anni '80 del XX secolo in concomitanza con lo scoppio dell'epidemia di AIDs e da allora mai più riaperte. In verità si è verificato qualche tentativo di inaugurare qualche sauna agli inizi del XXI secolo ma tutte furono costrette a chiudere i battenti per mancanza di clientela

Parimenti bar e pub si presentano sotto la forma di "ristoranti" per sfuggire alle norme restrittive sull'assunzione di bevande alcoliche.

Per quanto riguarda i disco club questi chiudono improrogabilmente alle 3 di notte e chi non ha compiuto i 23 anni si vedrà negato l'accesso.

Di seguito qualche indirizzo ma per una lista più dettagliata andate sul sito on line della rivista mensile "QX"

M/S Patricia
  • M/S PatriciaStadsgårdskajen 152 (Metro: Slussen). Uno yacht privato dal quale sono stati ricavati 4 locali che ospitano party domenicali
  • Torget (Pub ristorante), älartorget 13 (Metro: Gamla Stan). Rinomato locale di Gamla Stan, molto frequentato nei fine settimana
  • The Basement (Cruising club), Bondegatan 1 (Södermalm.Metro: Medborgarplatsen). Cabine con proiezioni di video
  • SLM Stockholm (Fetish & cruise club), Wollmar Yxkullsgatan 18 (Metro: Mariatorget). Per potervi accedere è richiesta la tessera associativa e un abbigliamento particolare (spesso senza nemmeno la foglia di Adamo)
  • Haga Video H56 (Cruise club + sexy shop), Hagagatan 56 (Norrtull) (Fermata autobus di Sveaplan, linee 2, 40, 59, etc). Per gay e lesbiche
  • Manhattan (cruising cinema), Hantverkargatan 49.


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Dormire a Stoccolma costa caro ma non tanto come Parigi o Londra e sempre meno di Copenhagen. Compagnie aeree come Ryan Air offrono volo + vari tipi di sistemazione in alberghi ma soprattutto in ostelli.

Prezzi modici[modifica]

  • Acco HostelAnsgariegatan 10 (Södermalm), +46 76 062 57 00. Accesso alla rete gratis tramite wi.fi. Servizio lavanderia.
  • Archipelago Hostel Old TownStora Nygatan 38, +46 8 22 99 40.
  • Ansgariegatan 10, +46 76 062 57 00.
  • STF FridhemsplanSankt Eriksgatan 20 (Stazione metro Fridhemsplan sulle linee blu e verde), +46 8 653 88 00. Grande e moderno ostello con molti comfort.
  • Skanstulls vandrarhemRingvägen 135, +46 8 643 02 04. Aperto nel maggio del 2007, l'ostello pratica prezzi leggermente inferiori alla media e la qualità dei servizi è buona. Non è richiesta la tessera associativa STF ma la prenotazione è consigliata.
  • LångholmenLångholmsmuren 20 (Sull'omonima isola collegata a Södermalm da un ponte. Stazione metro più vicina: Hornstull), +46 8 720 85 00. Ostello stravagante in quanto ricavato dagli spazi di una vecchia prigione. Un'ala è adibita ad albergo. Le stanze corrispondono alle ex celle e sono dunque anguste ma la qualità dei servizi è ottima e il personale disponibile. La colazione è abbondante e vale il suo prezzo
  • ZinkensdammZinkens väg 20, 117 41 Stoccolma (Södermalm vicino il parco di Tantolunden), +46 8 616 81 00. Alcune stanze hanno bagno privato. L'ostello dispone di ristorante e spazi cucina in comune.
  • Backpacker's InnBanérgatan 56 (Stazione metro di Karlaplan), +46 8 660 75 15. L'ostello è stato ricavato da un edificio scolastico e dunque funziona solo d'estate. Fa parte della catena Hostelling International (HI) e per accedervi occorre la tessera associativa della STF. In mancanza si paga un sovraprezzo. Le stanze dormitorio corrispondono alle aule e hanno ciascuna 14 letti. Le docce sono in un edificio adiacente. Per la colazione si paga un prezzo a parte come per la connessione a Internet. Sono stati segnalati furti all'interno della struttura e uno studente indiano ci ha rimesso il portatile
  • STF Vandrarhem af ChapmanFlaggmansvägen 8 (Bus 65 dalla T-Centralen), +46 8 463 22 66. Ricavato da uno storico vascello ancorato al molo dell'isola di Skeppsholmen, È possibile soggiornare anche in un edificio sulla terraferma.
  • City BackpackersUpplandsgatan 2A (Quartiere di Vasastan. Fermate metro: T-Centralen & T Hötorget), +46 8 20 69 20.
  • Best HostelSkeppsbron 22 (Gamla Stan), +46 8 440 00 04.
  • JumboHostel (Aeroporto di Arlanda), +46 8593 604 00. Ricavato da un Boeing 747, il Jumbo Hostel è un altro albergo stravagante. I prezzi variano sensibilmente. La sistemazione più cara è la suite con bagno privato, quella più economica la cabina a 4 posti letto.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Escursioni di un giorno[modifica]

Castello di Drottningholm

Drottningholms slott (Castello di Drottningholm) — Residenza reale, il castello di Drottningholm figura nella lista dei Patrimoni dell'umanità

BirkaExcavation1.png

Birka — Sito archeologico su un insediamento vichingo dell'VIII secolo



Altri progetti