Parco nazionale di Periyar

Da Wikivoyage.
Asia > Asia del Sud > India > India meridionale > Kerala > Parco nazionale di Periyar
(Reindirizzamento da Periyar)
Parco nazionale di Periyar
Piantagioni di tè a Kuttikkanam, vicino Thekkady
In breve
Tipo area: Parco nazionale
Stato: India
Stato: Kerala
Superficie: 778 km²
Anno fondazione: 1982
Sito istituzionale

link=//tools.wmflabs.org/wikivoyage/w/poimap2.php?lat=9.533333333&lon=77.2&zoom=auto&layer=M&lang=it&name=Parco nazionale di Periyar 9°32'N 77°12'E 

Il Parco nazionale di Periyar è situato nel Kerala, stato dell'India meridionale

Introduzione[modifica]

Cartello di benvenuto all'ingresso del Parco di Peryar
Il lago di Peryal con una delle imbarcazioni a disposizione dei turisti per mini crociere

Il parco nazionale di Periyar si trova sui monti dei Gathi occidentali vicino alla linea di confine con il Tamil Nadu. È considerato uno dei parchi più belli di tutta l'India. Situato ad un'altitudine media di 1400 m, comprende monti ammantati di fitte foreste, inframezzati da valli e praterie. Al suo centro si trova un lago artificiale della lunghezza massima di 31 km, formatosi nel 1895 con la costruzione della diga Mullaperiyar che sfrutta le acque del fiume Peiyar e del suo affluente Mullayar. Molto ricca la fauna del parco composta da elefanti, bisonti, cinghiali, daini. Molte specie di scimmie popolano le foreste, mentre tigri, leopardi ed orsi sono ridotti a pochi esemplari. Le rive del lago sono popolate da numerose specie di uccelli, alcuni molto rari

Flora e fauna[modifica]

Il patrimonio forestale è costituito da essenze sempreverdi. Gli eucalyptus coprono il 7% della superficie. Tra i fiori prevalgano le orchidee, attestate con più di 40 specie. Sebbene il parco sia, almeno nominalmente, una riserva destinata alla preservazione della tigre, sono assai improbabili gli incontri ravvicinati con questo felino. Gli elefanti sono i più numerosi essendone stati recensiti 900 - 1000 esemplari. Il gaur è un bovino selvatico tipico dell'India simile ai nostri tori ma dalla mole più massiccia, potendo raggiungere anche il peso di una tonnellata. Tra gli uccelli è presente il genere Anhingidae che rievoca nelle fattezze uccelli dell'era Miocene di cui sono stati rinvenuti dei fossili.

Quando andare[modifica]

Il parco è aperto tutto l'anno ma bisogna tener conto del monsone di sud-ovest che apporta abbondanti piogge da giugno a settembre. Precipitazioni di minore entità si verificano tra ottobre e dicembre quando soffia il monsone di sud-ovest. Tra dicembre e gennaio il termometro si stabilizza intorno i 15° mentre supera i 30 °C da aprile a maggio. Il mese più favorevole per una visita al parco è marzo.

Cenni storici[modifica]

Il parco nacque come "Riserva del lago Periyar" nel 1899, 4 anni dopo il completamento della diga Mullaperiyar. Nel 1950 assunse lo status di "Riserva faunistica protetta" e, 28 anni più tardi, di riserva per la tutela della tigre. Nel 1982 la sua area più interna (inaccessibile al turismo) fu elevata al rango di Parco nazionale. Nel 2001 si procedeva ad una sua risistemazione amministrativa dividendolo in due sezioni: Periyar East e Periyar West.

Come arrivare[modifica]

In auto[modifica]

Il centro abitato più vicino è quello di Thekkady; dista 120 km da Cochin e qualche km in meno da Madurai (stato di Tamil Nadu).


Permessi/Tariffe[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Paesaggio all'interno del Parco
La diga che ha dato origine al lago di Peryar


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Dove alloggiare[modifica]

Per vivere al meglio il parco è possibile alloggiare in semplici capanni fatti di canne di bambù. Sono disponibili anche altri tipi di alloggio elencati sul sito ufficiale del parco.

Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti