Laos

Da Wikivoyage.
Laos
Laos
Localizzazione
Localizzazione
Stemma e Bandiera
Laos - Stemma
Laos - Bandiera
In breve
Capitale: Vientiane
Governo: Regime comunista
Valuta: Kip (LAK)
Superficie: 236.800 km²
Abitanti: 6.070.000
Lingua: Lao (ufficiale), Francese
Religione: Buddista 60%, animista e altre 40%
Elettricità: 220V/50Hz (presa europea e americana)
Prefisso: +856
TLD: .la
Fuso orario: UTC+7
Sito web: Ufficio Turistico del Laos

WMA button2b.png 18°33'45"N 103°54'02"E 

Laos è uno stato del Sud-est asiatico.

Introduzione[modifica]

Mercato a Luang Prabang

Il Laos confina con Vietnam, Cina, Birmania, Thailandia e Cambogia.

Lingue parlate[modifica]

Il francese è ormai in disuso soppiantato dall'inglese. Tuttavia l'inglese non è molto diffuso. La lingua ufficiale è il lao, simile al thai anche nell'alfabeto.


Territori e mete turistiche[modifica]

Possiamo dividere il Laos in tre regioni turistiche:

Mappa divisa per regioni
      Laos settentrionale — Villaggi montani, montagne e l'ex capitale straordinariamente affascinante. Regione montuosa, il nord del paese è incuneato tra Birmania (Stato Shan) ad ovest, Vietnam ad est e Cina a nord (provincia di Yunnan). Accoglie le città di Vientiane, capitale del paese e Luang Prabang, prima destinazione turistica del Laos figurante nella lista dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità dell'UNESCO.
      Laos centrale — Stretta fra Thailandia e Vietnam, comprende la tranquilla capitale del sudest asiatico e campagne rurali.
      Laos meridionale — Percorsa dal fiume Mekong e confinante a sud con la Cambogia; è l'area meno visitata dai turisti.

Centri urbani[modifica]

Altre destinazioni[modifica]

  • Altopiano delle giare - Un altopiano dove sono state rinvenute enormi giare di cui si ignora l'origine e la funzione anche se sono state formulate diverse ipotesi.
  • Si Phan Don - Una sub-regione ai confini con la Cambogia caratterizzata da innumerevoli isole formate dal fiume Mekong.
  • Vang Vieng
  • Tham Nong Pafa - Una caverna scoperta nella provincia di Khammouan nel 2004; Al suo interno erano custodite qualche centinaio di statue del Budda di diverso taglio e in diversi materiali dalla terracotta al bronzo
  • Vieng Xai


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Ispezioni doganali sul ponte dell'Amicizia alla frontiera fra Thailandia e Laos

Per entrare in Laos i cittadini italiani devono essere muniti di passaporto con scadenza non inferiore a 3 mesi. Il visto è obbligatorio anche per motivi turistici ma non può essere ottenuto nel nostro paese in quanto mancano le rappresentanze diplomatiche del Laos. L'ambasciata del Laos a Parigi è competente anche per l'Italia. Comunque il visto può essere facilmente ottenuto all'arrivo ad uno degli aeroporti internazionali (Vientiane o Luang Prabang) o ancora alla frontiera con la Thailandia posta sul ponte dell'Amicizia che scavalca il fiume Mekong. Questo ingresso è molto usato sia da turisti individuali sia da quanti, una volta giunti a Bangkok, si sono affidati ad un'agenzia thailandese di viaggi organizzati per visitare il Laos.

In aereo[modifica]

Gli aeroporti internazionali di Vientiane e Luang Prabang sono serviti dalla compagnia di bandiera Lao Airlines e poche altre come Thai Airways, Bangkok Airways e Vietnam Airlines. A causa della mancanza di concorrenza i prezzi sono abbastanza salati. La soluzione adottata dalla maggior parte dei viaggiatori individuali per aggirare gli alti prezzi consiste nell'acquistare un biglietto aereo per la città thailandese di Udon Thani (naturalmente facendo scalo a Bangkok) e da lì proseguire in autobus fino a Nong Khai, centro thailandese di frontiera collegato a Vientiane dal famoso Ponte dell'Amicizia. L'aeroporto di Udon Thani dista 61 km da Nong Khai ed il percorso è coperto da un servizio di autobus navetta che partono direttamente dall'aeroporto impiegando circa 40 minuti. Udon Thani è ben collegata a Bangkok da una linea ferroviaria e da una moderna autostrada di 560 km percorsa da vari autobus di linea.

In auto[modifica]

In nave[modifica]

La possibilità di entrare nel Laos prendendo una barca dalla località cambogiana di Stung Treng è esclusa data la mancanza di un ufficio addetto al rilascio dei visti. Anche nel caso che abbiate già in tasca il visto per il Laos sarete sicuramente respinti.


Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

Il tuk tuk è il modo migliore per viaggiare in città.

In autobus[modifica]

Il pullman VIP è un ottimo mezzo per spostarsi di città in città.

Cosa vedere[modifica]

A Vientiane, la capitale, sono presenti diversi templi. Molto bello da visitare è anche il Buddha Park. Il Mekong River, con i suoi ristoranti pittoreschi e semplici, è un'ottima tappa nella sera.

Cosa fare[modifica]


Valuta e acquisti[modifica]

La moneta ufficiale del Laos è denominata kip. Si tratta di una moneta non convertibile, estremamente fluttuante e soggetta a svalutazione. Al 28 agosto 2007 un dollaro USA equivaleva a 9,600 kip. Esistono in circolazione banconote da 10000, 20000, 50000 kip. I dollari USA sono accettati ovunque così come il baht thailandese, meno l'euro e la sterlina inglese. In genere non sarebbe necessario cambiare in valuta locale ma gli esercizi commerciali applicano un tasso di cambio sfavorevole, maggiorato del 5-10% rispetto al tasso ufficiale di cambio. Il cambio valuta è limitato a poche banche che spesso accettano solo dollari e non euro. Una di queste è la Banque pour le Commerce Exterieur con sede a Vientiane e con filiali a Luang Prabang, Vang Vieng e Pakseè. Questa banca si è dotata recentemente anche di una rete ATM che accetta master card, Maestro e qualche altra ma non VISA. Servirsi di un ATM è comunque altamente rischioso.

Vari manufatti di seta tra cui sciarpe o foulard possono essere acquistati al Talat Sao (mercato diurno) di Vientiane. Il prezzo varia a seconda dell'elaborazione del disegno ma in genere sono estremamente a buon mercato. Bisogna comunque stare attenti alle fregature perché un tessuto sintetico "made in China" viene spesso spacciato per seta locale.

A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Sicurezza[modifica]

  • Si sconsiglia di avventurarsi da soli nelle campagne dove sono presenti numerosi ordigni inesplosi.
  • L’Assemblea nazionale del Laos ha votato una legge che istituisce la pena di morte per quanti facciano uso o commercializzano quantitativi di droga al di sopra di un certo limite (500 g per l'eroina, 3 kg per le amfetamine, 10 kg per la marijuana). Per quantitativi inferiori la pena varia da svariati anni di carcere all'ergastolo.
  • Si sconsiglia di servirsi delle cosiddette imbarcazioni veloci in quanto in passato si sono verificati incidenti anche mortali
  • La compagnia aerea nazionale Lao Airlines sembra possedere aerei che soddisfano le norme di sicurezza eccezion fatta per due ATR 72 che ancora fanno parte della sua flotta e vengono impiegati in voli domestici.

Situazione sanitaria[modifica]

Le infrastrutture sanitarie sono carenti in tutto il paese. La capitale Vientiane presenta qualche struttura in più ma di livello modesto se paragonate a quelle della città di Udon Thai, appena oltre confine. Prima di partire per il Laos è meglio sottoscrivere una polizza.

  • Malaria - Più dell'80% della popolazione del Laos ha contratto la malaria in alcuni periodi della loro vita. Evidentemente le popolazioni locali hanno sviluppato difese immunitarie che gli Europei non hanno e per quest'ultimi è una necessita sottoporsi alla profilassi prima di partire.
  • Influenza Aviaria - Nonostante siano pochi i casi di influenza aviaria finora registrati, è lecito supporre che il virus H5N1 sia molto diffuso nel paese per cui si invita ad osservare scrupolosamente le regole preventive.
  • Rabbia - La rabbia è diffusa in Laos e colpisce non solo i cani ma anche altri mammiferi come scimmie e maiali.


Rispettare le usanze[modifica]


Come restare in contatto[modifica]



Altri progetti

Asia
AsiaContour coloured.svg Afghanistan · Arabia Saudita · Armenia · Azerbaigian · Bahrain · Bangladesh · Bhutan · Birmania · Brunei · Cambogia · Cina · Corea del Nord · Corea del Sud · Emirati Arabi Uniti · Filippine · Georgia · Giappone · Giordania · India · Indonesia · Iran · Iraq · Israele · Kazakistan · Kirghizistan · Kuwait · Laos · Libano · Maldive · Malesia · Mongolia · Nepal · Oman · Pakistan · Qatar · Russia · Singapore · Siria · Sri Lanka · Tagikistan · Taiwan · Thailandia · Timor Est · Turchia · Turkmenistan · Uzbekistan · Vietnam · Yemen